Home LABARO Labaro, al Pascal un ponte tra scuola e mondo del lavoro

Labaro, al Pascal un ponte tra scuola e mondo del lavoro

scuola mondo del lavoro

La scuola come un ponte, anzi, come un trampolino di lancio per chi si affaccia, a piccoli passi, nel mondo del lavoro. È qui che s’inserisce l’iniziativa dell’Istituto Tecnico Tecnologico e liceo delle Scienze Applicate “Biagio Pascal” di Labaro, grazie a un’idea che mira a fornire consapevolezza e strumenti ai propri iscritti.

Si è tenuto infatti sabato mattina, nell’Aula Magna dell’istituto, l’evento di presentazione de “Le ragioni del cuore. Gli amici del Pascal”, associazione sorta grazie all’impegno del Dirigente Scolastico, Antonio Volpe, e del Prof. Sergio Bonetti, ex docente universitario presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Roma Tre.

L’associazione si pone come obiettivo principale agevolare l’ingresso degli alunni ed ex alunni nel mondo del lavoro, attualizzando le concezioni che i ragazzi hanno del mercato occupazionale e facendoli confrontare con le numerose dinamiche che lo costituiscono.

Grazie alla comunicazione costante con i genitori e gli stessi allievi, l’associazione creerà infatti un percorso formativo a misura studente, organizzando conferenze in cui prenderanno la parola rappresentanti di tutte le realtà che costituiscono il variegato panorama lavorativo italiano, dai settori coerenti con l’indirizzo di studio fino ai più creativi e artistici, come quello musicale.

L’esperienza di questi ragazzi – spiega il Professor Volpe – non deve esaurirsi una volta concluso il ciclo di studi. In quanto scuola possiamo fornir loro degli strumenti utili, sociali e culturali, che permettano ai nostri ragazzi d’immettersi nel mondo del lavoro con una visione più attuale e concreta. La scuola ha il compito di accompagnarli in questo percorso, anche se non sempre viene ricordato“.

A tal fine, per ogni classe delle quarte e quinte del Pascal ci sarà un capoclasse che, grazie a dei focus group sulle tematiche di maggior interesse, suggerirà all’associazione su quale settore i ragazzi intendono approfondire le proprie conoscenze.

Come possono i ragazzi interfacciarsi col mondo del lavoro in una realtà che cambia così rapidamente? – chiede il Prof. Bonetti, fra i fondatori dell’associazione e primo ospite dell’iniziativa – l’unica soluzione è rendere i ragazzi protagonisti, chiedere direttamente loro cos’è che può tornar utile per il proprio futuro“.

Per queste ragioni, l’associazione “Le ragioni del cuore. Gli amici del Pascal” inaugura un percorso fondato sulla trasmissione delle conoscenze e il “mentoring”, ovvero la presenza di tutor che condividano con gli studenti le proprie esperienze, opinioni, personalità influenti e argomenti stimolanti.

Si tratta di un percorso di aggiornamento guidato e assistito dagli stessi docenti, che vede la partecipazione attiva dei genitori al progetto per arrichirlo con il proprio contributo.

Il progetto, a cui può aderire chiunque sia interessato, gode del supporto della CSVL (Centro servizi volontariato del Lazio) e attende ora di dar la parola a chiunque abbia a cuore il futuro delle nuove generazioni.

Perché, riprendendo appunto Blaise Pascal, a guidare l’uomo sono sì le ragioni del cuore, ma tanto quanto quelle dell’intelletto. Ma dev’esserci un artefice a farle incontrare.

Barbara Polidori

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome