Home CASSIA Cassia, lo stradino suona sempre due volte

Cassia, lo stradino suona sempre due volte

lavori via della stazione di cesano
foto di repertorio

Frequentatissima in ogni ora del giorno, mette a dura prova le sospensioni delle auto e la stabilità degli scooter: percorrere via Cassia è sempre stata un’avventura. E attraversarla pure, visto che in una nostra inchiesta di pochi mesi fa dimostrammo che tre strisce su quattro erano a rischio.

Poi arrivò l’annuncio del Dipartimento capitolino SIMU (Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana): dal 31 luglio all’11 agosto provvederemo al risanamento del manto stradale.

Evviva, gridarono i residenti, prima di scoprire che non tutta la consolare sarebbe stata rifatta, ma solo il il tratto compreso tra via di Grottarossa e via dei Due Ponti, pari a 1500 metri: il 10% dell’intera via Cassia nel territorio comunale.

Ma rifatti come? A vedere un video girato da un fan dell’amministrazione capitolina e postato su facebook proprio il giorno di ferragosto parrebbe che il  manto stradale sia stato rifatto “a regola d’arte” tanto da definirlo “liscio come un biliardo“.

A leggere invece i commenti di chi in quei 1500 metri vi risiede lo scetticismo e l’ironia si spreca. Non è facile farla ai “cassiaroli” sempre attenti a ciò che succede sulla loro amata consolare.

La strada è stata riasfaltata solo da un lato” sostiene una commentatrice invitando l’autore del video a farne un altro in senso opposto.
36 secondi di video… il tempo che ci vuole a percorrere il tratto miracolosamente asfaltato. Il resto? Buche come sempre” le fa eco un’altra residente mentre una terza denuncia: “Comunque devo ancora capire il criterio con cui hanno fatto l’asfalto. Da via Casal Saraceno a Grottarossa, lato Lucio Cassio per capirci, non é stato rifatto ma sono state messe delle toppe!

Sono solo alcuni delle decine di commenti delle persone che non hanno proprio gradito quel “liscia come un biliardo, rifatta a regola d’arte” su poco meno di 1500 metri mentre attendono da anni che si metta seriamente mano al rifacimento di tutta via Cassia.

Ma nel frattempo arriva un altro annuncio: il Dipartimento capitolino SIMU, dal 28 agosto al 4 settembre , provvederà al risanamento del manto stradale del tratto compreso tra via di Grottarossa e via Bagnaia, pari a 400 metri.

Ma questo tratto, sulla carta, è un di cui del precedente. Dunque o non è stato fatto nel primo intervento o è stato fatto male e occorre rifarlo. Parafrasando un famoso film, lo stradino in via Cassia suona sempre due volte.

Nelle more di capire il criterio di questi interventi, è bene tenere a mente, come si legge sul sito del XV, che i lavori verranno eseguiti di notte e pertanto dalle 22 alle 6, in quei giorni e in quel tratto, scatterà il divieto di fermata su ambo i lati della carreggiata, il senso unico alternato e il limite massimo di velocità 30 km/h.

lavori-cassia

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. …e intanto la Cassia, zona la Giustiniana e La Storta, continua ad essere una vergognosa groviera ed un indecente immondezzaio a cielo aperto, con buona pace per lo pseudo-efficientismo in salsa pentastellata…

  2. “al termine dei lavori, la carreggiata stradale, dovrà essere percorribile interamente in tutta la sua larghezza”.
    Però, che efficienza !

  3. Ad oggi i lavori alla Giustiniana annunciati non sono partiti!
    Nessuna segnaletica presente.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome