Home CRONACA Olgiata, in manette per droga il padre di Ricardo Kishna

Olgiata, in manette per droga il padre di Ricardo Kishna

Carabinieri prima porta

Arrestato con l’ accusa di detenzione di hashish e marijuana, è finito in manette Dines Kishna, 45 anni, padre di Ricardo Kishna, giocatore della Lazio attualmente in prestito alla squadra francese del Lille. In manette anche un italiano di 42 anni.

L’arresto, effettuato dai Carabinieri della Compagnia Roma Cassia, è avvenuto dopo che nell’abitazione dove i due erano domiciliati e ubicata nei pressi di Largo dell’Olgiata, sono state trovate diverse dosi di stupefacenti.

Dopo l’arresto, Dines Kishna si sarebbe giustificato dicendo che quelle dosi erano per uso personale dichiarando inoltre che, in qualità di manager del figlio, i suoi guadagni sono elevati e che pertanto non ha alcuna necessità di spacciare.

Una tesi che però non ha convinto i Carabinieri che da tempo tenevano sotto controllo l’operato dei due che ora sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome