Home ARTE E CULTURA I pittori di via Margutta tornano a Ponte Milvio

I pittori di via Margutta tornano a Ponte Milvio

margutta-ponte-milvio-2015

Quattro giorni di fine marzo dedicati all’arte della pittura. Sarà, come lo fu già nel 2015, l’evento dell’anno per Ponte Milvio.

Dal 23 al 26 marzo, salvo modifiche in corso d’opera organizzativa, tornano dunque i pittori di via Margutta sulla piazza di Ponte Milvio: a confermarlo a VignaClaraBlog.it è Alberto Vespaziani, presidente della Associazione Cento Pittori Via Margutta.

Un evento  che grazie ai celebri pennelli trasformerà la piazza in un grande elegante salotto. E tutti sappiamo di quanto ce n’è bisogno.

Per quattro giorni, dalle 10 del mattino alle 22, verranno esposte centinaia di tele e gli artisti saranno a disposizione per commentarle e dialogare sulle loro esperienze e sulle nuove tecniche compositive.

Il precedente evento si tenne a marzo 2015 e fu un gran successo.

pittori-margutta-ponte-milvio-2015Una Ponte Milvio tirata a lucido accolse un’eterogenea e intrigante galleria a cielo aperto composta da circa tremila opere di ben settantanove artisti e distribuite in quaranta stand.
Un affascinante caleidoscopio di tele che attirò in quattro giorni migliaia di visitatori.

E’ di questo che ha bisogno Ponte Milvio, augurandoci che non sia un’iniziativa isolata ma un pezzo di un puzzle progettuale per il rilancio socio-culturale della piazza.

Un pizzico di storia

La tradizionale mostra di Via Margutta è nata nel lontano autunno del 1953, per iniziativa spontanea di alcuni pittori che nell’immediato dopoguerra si riunirono e decisero di dar vita e colore ad una strada che da sempre era stata il rifugio naturale di pittori, scultori, poeti, musicisti ed artigiani.

Nel 1969 si è poi costituita l’attuale “Associazione Cento Pittori via Margutta” con un regolamento ed uno statuto che ricalca idealmente lo spirito che animò i precursori della mostra di strada.
Infatti lo Statuto dice che l’Associazione non ha fini di lucro, è indipendente da partiti politici e che i suoi scopi sono promuovere un dialogo cosciente tra l’artista ed il pubblico e sensibilizzare e catalizzare l’opinione pubblica all’opera di artisti che, accanto ai maestri contemporanei, stanno proponendo la loro maturità professionale ciascuno con un proprio linguaggio espressivo, una propria tecnica, un proprio messaggio.

In tutte le edizioni, ovunque esse si tengono visto che di tanto in tanto l’associazione esce dai confini di via Margutta, vengono presentati artisti di tutto il mondo e ospitati nuovi talenti che arricchiscono ulteriormente la manifestazione, sempre aperta ed attenta ai nuovi fermenti artistici.

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome