Home CRONACA Flaminia, stazioni della Roma Nord porto franco per ladri e vandali

Flaminia, stazioni della Roma Nord porto franco per ladri e vandali

ladri auto La Celsa

Furti, auto danneggiate, gomme bucate e vetri spaccati sono all’ordine del giorno nei parcheggi delle stazioni della Ferrovia Roma Nord lungo la via Flamina. A Montebello, La Celsa e Labaro lasciare l’auto la mattina e ritrovarla intatta la sera è come una vecchia canzone, “uno su mille ce la fa“.

E nonostante le continue denunce e soprattutto nonostante la recente lettera a firma dell’assessore ai trasporti Linda Meleo che rassicurava su controlli e presidio, nulla è cambiato e i danneggiamenti proseguono, con gli ultimi episodi documentati in questi giorni a Montebello e a La Celsa.

Ad accendere i riflettori ancora una volta è l’instancabile Comitato Pendolari della Roma Nord che forte dei suoi 2600 iscritti è la voce più autorevole a rappresentare le istanze delle centinaia di pendolari che ogni giorno si servono di quelle tre stazioni e che sono giunti al punto di non utilizzare i parcheggi e di lasciare l’auto lungo la strada: meglio una multa che un vetro spaccato, è l’amara conclusione.

Nella stazione Montebello la situazione è ancora più complicata. Lo sottolinea il Comitato in un post pubblicato sull’omonimo sito nel quale si ricorda che “il parcheggio non è presidiato e non è custodito da anni in quanto non risulta attivo un contratto per questo, come ci ha confermato ATAC. Il motivo è ignoto, ma anche il Municipio di riferimento (il XV) da noi interpellato, sta cercando di capire come procedere in quanto la situazione di quel parcheggio si sta complicando con il tempo che passa. Aggiungiamo che sarebbero in atto lavori di sistemazione della muratura interna in quanto ci sono parti del muro che si staccano e che possono danneggiare le auto in sosta: per questo circa un anno fa sono partiti i lavori di sistemazione, lavori che però sono  fermi da ottobre scorso, sempre per motivi ignoti. Quel parcheggio è di proprietà del Comune di Roma, dato in gestione a ATAC, ma nessuno si prende la briga di decidere e siamo quindi in balia di furti, atti vandalici…e anche pedinamenti.”

Pedinamenti? Alcuni pendolari (soprattutto donne) hanno infatti segnalato al Comitato che a volte si sentono seguite mentre escono dalla stazione per andare a recuperare l’auto nel parcheggio. Esiste dunque anche un vero e proprio problema di sicurezza personale.

Speriamo che non accada nulla di grave – sostengono gli animatori del Comitato – ma con le giornate che si accorciano potrebbero esserci seri problemi. Chiediamo a chi deve agire e non l’ha ancora fatto di evitare un altro triste caso Reggiani….  Quindi o si sfida la sorte parcheggiando dentro, pregando poi di ritrovare l’auto intatta al rientro o di non sentirsi ombre alle spalle, oppure si sfida la polizia municipale e si parcheggia l’auto fuori. Siamo dunque al paradosso di dover accettare una multa per divieto di sosta, piuttosto che vederci distrutta l’auto o di rischiare la sicurezza personale, ma vi rendete conto?

Come Comitato Pendolari – conclude il post – risollecitiamo immediatamente ATAC, Comune di Roma e Regione Lazio a sistemare le cose in brevissimo tempo, come utenti coinvolti la cosa indispensabile è fare denuncia alle forze dell’ordine in caso di danneggiamento, sempre. Magari alla fine la statistica farà venir fuori il problema, se proprio non lo si vuole vedere sotto altra ottica“.

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Se lo Stato a tutti i livelli da centrale ai più periferici, non garantisce la sicurezza dei cittadini, che ce l’abbiamo a fare ?

  2. non so se c’entri qualcosa ma da più di una settimana ci sono lungo la flaminia altezza stazione la celsa due auto incendiate.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome