Home ATTUALITÀ La Celsa eccelsa stazione della Roma Nord

La Celsa eccelsa stazione della Roma Nord

La situazione di degrado in cui, sulla Flaminia, versa la stazione “La Celsa” della Ferrovia Roma Nord probabilmente non ha eguali su tutta la linea.

I rifiuti invadono letteralmente il parcheggio, bustoni d’immondizia occupano non solo i posti auto ma anche la strada e le insenature delle colonne in cemento armato, peraltro tappezzate da manifesti abusivi. Uno spettacolo indecente.

rifiuti2Nel menu alla carta, a La Celsa, i piatti gustosi non mancano: zero illuminazione nel parcheggio, zero controlli, furti e danni alle auto. Per non parlare della sporcizia sulla banchina e nel parcheggio dove fanno bella mostra di sé materassi, tavolini e sedie di plastica oltre ai bustoni di rifiuti che emanano un odore veramente poco piacevole.

Alcuni di questi sono stati addirittura svuotati e i rifiuti sparsi sulla strada.

rifiutiE se questo è il parcheggio, che dire dell’autorimessa che confina che perde lamiere sulla carreggiata? E che dire del sentiero accanto, quello che lambisce il Tevere offrendo uno spettacolo di “arredamento vintage” con tanto di armadi, divani e mobili abbandonati?

Per non farsi mancare nulla, da mesi il parcheggio de La Celsa ospita un’auto abbandonata ma non rubata, la targa infatti non è presente nel database messo a disposizione degli utenti sul sito del Ministero degli Interni. L’anonimo proprietario poco si cura delle diverse multe ingiallite e illeggibili sul cruscotto che chissà a chi sono state notificate.

micraMa perchè multarla poi? Un’auto regolarmente parcheggiata in un’area destinata a parking quale infrazione avrà mai compiuto? E le multe dimostrano che di lì ogni tanto passa qualche pattuglia della municipale. Ma oltre ad accanirsi sulla Micra, avranno pure denunciato lo stato di degrado del parcheggio?

Questo è un altro dei misteri che aleggiano nell’aria rarefatta de La Celsa, l’eccelsa stazione della Roma Nord.

Barbara Polidori

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

    • Va bene la pulizia, però il parcheggio è da anni terra di razzia per gli ospiti delle baraccopoli costruite sull’argine del fiume. I furti ed i danni alle auto sono all’ordine del giorno come riferito nell’articolo.
      Alla mia auto sono stati rotti i vetri due volte, per cui sono costretto (come decine di altri utenti fanno da anni) a parcheggiare sulla Flaminia.
      Vogliamo negare questa cosa o ora che ci sono i capacissimi 5 stelle al governo della città e del municipio facciamo finta di nulla?
      Darete la colpa a quelli di prima o pensate di bonificare le baraccopoli sul Tevere (per non parlare di quella sotto il cavalcavia di Grottarossa?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome