Home ATTUALITÀ A Grottarossa un nuovo spazio polifunzionale per cittadini

A Grottarossa un nuovo spazio polifunzionale per cittadini

taglio nastro inaugurazione

Apre sulla Cassia, in via Morro Reatino 45 – zona Grottarossa – un nuovo spazio polifunzionale rivolto ai cittadini del Municipio XV.

Con un Protocollo d’intesa il Municipio XV e l’Istituto Comprensivo Parco di Veio hanno messo a disposizione della Cooperativa Sociale Link e dell’Associazione di Promozione Sociale Reatino 15 alcuni dei locali adiacenti il plesso scolastico di Via Morro Reatino, all’interno dei quali i due enti stanno avviando le loro attività.

L’inaugurazione si terrà venerdì 29 aprile alle ore 14. Lo spazio resterà aperto fino alle 18, a disposizione dei bambini e dei ragazzi che potranno partecipare ai laboratori creativi e alle attività promosse dalle due realtà territoriali.

Ne danno notizia Alessandro Cozza, Assessore alla Scuola e alla Cultura, e Michela Ottavi, Assessore alle Politiche Sociali, del Municipio Roma XV, fornendo un profilo delle due associazioni.

L’Associazione Reatino 15 svolge attività di utilità sociale per favorire lo sviluppo dell’individuo e della collettività attraverso attività culturali e creative, con particolare attenzione alla valorizzazione dell’ambiente. Gestisce una banca del tempo e una piccola biblioteca di quartiere. La banca del tempo è una banca senza soldi, dove si depositano tempo e disponibilità, con lo scopo di favorire forme di scambio e aiuto reciproco valorizzando i bisogni e le risorse di ognuno. Il tempo scambiato si misura in ore e l’ora è uguale per tutti indipendentemente dalla professione, classe sociale e condizioni economiche delle singole persone. La stazione dei libri è una piccola biblioteca di quartiere così denominata per il suo carattere di luogo di passaggio di libri e persone, uno spazio dove ci si incontra, si scambiano testi, idee e consigli destinati a ripartire per nuovi viaggi.

La Cooperativa Link costituita da professionisti con diverse competenze che condividono l’intento di operare nella prevenzione e nella promozione del benessere delle persone, gestisce un Centro Psicopedagogico per la Famiglia, con servizi ad ampio spettro rivolti alle famiglie, da incontri formativi riservati ai genitori, ad attività di gioco o di studio rivolte ai ragazzi. Vengono inoltre offerti servizi specialistici di consulenza psicopedagogica, psicoterapia, valutazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento e formazione per insegnanti e operatori. Il Centro Link lavora in rete con i Servizi Sociosanitari, gli Istituti Scolastici ed i soggetti del Terzo Settore attivi sul territorio del Comune di Roma per migliorare le opportunità di accesso ai servizi e il rapporto tra famiglie e comunità.

“Siamo lieti di poter partecipare a un evento così importante – dichiarano Alessandro Cozza e Michela Ottavi -, il neonato centro rappresenta un perfetto esempio di come le scuole possono mettersi al servizio del territorio con attività extrascolastiche dedicate non solo ai ragazzi, ma anche alle loro famiglie. Il Protocollo d’Intesa firmato dall’amministrazione del Municipio XV è stato orientato proprio a questo obiettivo. Ringraziamo la Cooperativa Sociale Link e l’Associazione Reatino 15 per le attività che offriranno ai cittadini.”

Visita la nostra pagina di Facebook

Via Morro Reatino, 45, Roma, RM, Italia

1 commento

  1. Dalla lettura odierna di VCB, notavo ben due articoli con la foto del taglio del nastro tricolore da parte del Municipio. Sarà un caso, ma tutte queste inaugurazioni di eventi e/o opere pubbliche avvengono a pochi giorni dall’inizio della campagna elettorale. Questa è l’Italia signori…cambiano gli attori ma la trama è sempre la stessa. La giunta di Sinistra del Presidente Torquati mostra di essere in piena continuità con il lato peggiore di un modo di fare politica che ha caratterizzato l’Italia per decenni. Tagli di nastri fanfare e cotillon. Viene il sospetto, ma è solo un sospetto, che magari i lavori per realizzare qualche parco piuttosto che qualche centro polivalente siano andati a rilento pur di far coincidere la conclusione dei lavori stessi e annessa l inaugurazione, con il periodo elettorale. Hanno commissariato il Comune di Roma ma non i municipi e adesso i giovani ( ma solo anagraficamente) presidenti alla Torquati si affrettano a fare campagna elettorale a colpi di taglio del nastro e utilizzando le istituzioni. Roba già vista, che purtroppo non lascia ben sperare sul futuro della classe dirigente di questa città e della nazione

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome