Home AMBIENTE Parco di Veio, apre il nuovo Ostello

Parco di Veio, apre il nuovo Ostello

logo_veio.jpgA poco meno di un mese dall’inizio del Giubileo, una nuova struttura ricettiva in grado di accogliere pellegrini e turisti in un contesto bucolico, a pochi passi dalla Capitale, apre i battenti giovedì 19 novembre a Morlupo. Si chiama Ostello del Parco e può ospitare fino a 36 persone a notte.

L’Ostello, posizionato a meno di 300 metri dalla stazione ferroviaria di Magliano Romano (Morlupo), con annesso servizio ristorante, affidato in gestione all’ATI OMNIA-GIASF a seguito di un bando pubblico, da oggi rappresenterà una delle porte del Parco in grado di garantire l’ospitalità per quei turisti che vogliano combinare una visita del Parco con la possibilità di raggiungere facilmente Roma, in treno o in macchina dalla via Flaminia.

Con l’inaugurazione dell’Ostello si completa il piano di valorizzazione promosso dal Parco di Veio con i fondi dell’Unione Europea: 1,1 milioni di euro utilizzati per ricostruire l’Ostello di proprietà del Comune di Morlupo e concesso in comodato d’uso ventennale al Parco, consolidare e garantire la fruizione del “Casalaccio”, una cisterna di origine romana in prossimità di Castelnuovo di Porto e collegare questi beni con le stazioni della ferrovia Roma Nord, attraverso una rete di sentieri volta a garantire la fruizione.

“Oggi è un grande giorno per il Parco di Veio” commenta il Commissario Straordinario del Parco Giacomo Sandri “è la conclusione del piano di valorizzazione del settore nord-est del Parco, finanziato dalla Regione Lazio e, al contempo, l’inizio di un più ampio e futuro progetto di valorizzazione di un’antica via di pellegrinaggio, la via Lauretana, che permetteva di collegare Roma a Loreto e che coincide con il margine orientale del Parco lungo la via Flaminia”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome