Home ATTUALITÀ Roma si candida alle Olimpiadi 2024

Roma si candida alle Olimpiadi 2024

roma2024-240.jpgRoma è ufficialmente candidata a ospitare le Olimpiadi e Paralimpiadi del 2024. La lettera che ufficializza l’impegno dell’Italia a organizzare la più grande festa dello sport al mondo è partita oggi, destinazione il Cio, il Comitato Olimpico internazionale, che il 16 settembre rivelerà i nomi di tutte le città che si sono fatte avanti.

Questa mattina in Campidoglio il presidente del Comitato Roma 2024 Luca di Montezemolo, il presidente del Coni Giovanni Malagò e il sindaco Ignazio Marino hanno firmato la missiva che formalizza, dopo quella di Amburgo, la sfida della candidatura italiana e ne esalta i punti di forza.

Per la Capitale inizia dunque un percorso di costruzione e condivisione di un progetto che offrirà agli atleti e al mondo intero “l’occasione di vivere le emozioni e lo spirito olimpico” in un palcoscenico di ineguagliabile bellezza, si legge nella lettera inviata al Cio.

Nessun’altra città al mondo può offrire un patrimonio artistico, storico e culturale che abbraccia un cosi ampio arco di tempo, e che permette di “disputare le gare olimpiche nei luoghi più spettacolari e simbolici della Città Eterna”.

Il villaggio olimpico potrebbe sorgere nell’area di Tor Vergata. “Nel corso dell’incontro – fanno sapere il Campidoglio e il Coni – è stata da tutti condivisa l’esigenza di individuare le priorità e la caratteristiche dell’organizzazione dell’evento sportivo cogliendo al meglio la straordinaria opportunità di sviluppo e di miglioramento per la città”. “E’ stata, nell’occasione, verificata la possibilità di collocare il villaggio olimpico nell’area di Tor Vergata dove saranno realizzati nuovi impianti sportivi e completate le strutture esistenti – proseguono il Campidoglio e il Coni – Un intervento che richiederà un progetto di collegamento con metropolitana tra l’area e il resto della città”.

“Le Olimpiadi – continuano – devono essere l’occasione per dare vita a una nuova visione della città, radicata nella storia e nella rigenerazione dell’esistente, con progetti di trasformazione urbana a partire dalla nascita di un parco fluviale del Tevere a nord di Roma che diventerà la porta di accesso alla Roma olimpica a disposizione di tutta la città”. (Adnkronos)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome