Home ATTUALITÀ Servizi pubblici, pollice verso dei romani su pulizia e trasporti

Servizi pubblici, pollice verso dei romani su pulizia e trasporti

pollice-verso.jpgPresentata in Campidoglio l’ottava “indagine sulla qualità della vita e dei servizi pubblici locali nella città di Roma” mirata ad approfondire l’opinione dei romani sulla qualità della vita nella capitale in relazione all’offerta dei principali servizi erogati dal Campidoglio. Risposte? Scontate: pollice verso per la pulizia e i trasporti.

Il lavoro è stato realizzato dall’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici romani attraverso un sondaggio telefonico effettuato su un campione di cittadini residenti e scelti in modo tale da rispecchiare, fedelmente, la popolazione con riguardo al genere, all’età, al titolo di studio e infine alla condizione professionale.

2mila le interviste realizzate nei mesi di marzo e aprile, rappresentative delle 5 macroaree in cui è stata suddivisa la città (zona A centro storico e quartieri all’interno dell’anello ferroviario; zona B quartieri fra l’anello ferroviario e la fascia verde; zona C i rimanenti quartieri entro il GRA; zona D aree esterne al GRA; zona E litorale di Ostia e Acilia).

Come nelle precedenti edizioni i servizi interessati dall’indagine sono il trasporto pubblico, l’igiene urbana l’illuminazione stradale, l’acqua potabile, i servizi sociali, quelli culturali, la sosta a pagamento, i servizi cimiteriali ed infine parchi e ville storiche di Roma.

Per i romani i servizi più soddisfacenti sono i servizi culturali (Palaexpo 8,1, Auditorium e Musei 8) e l’idrico. In una fascia di valutazione superiore alla sufficienza si trovano i servizi taxi, parchi, ville, servizi sociali municipali, asili nido ed infine illuminazione pubblica.

Bocciati invece i servizi di pulizia delle strade, la raccolta dei rifiuti, la metropolitana e il trasporto di superficie: il valore medio assegnato è di 5,7 che media il 4,6 riservato ai bus con il 6 dato alla metro.
Il 42,1% degli intervistati ha inoltre sottolineato un peggioramento del servizio di bus e tram negli ultimi due anni, dato che invece scende al 33,2% per la metro.

Domanda riassuntiva: da uno a dieci che voto daresti a Roma? Risposta media: 5,24.

Gli appassionati dei sondaggi e delle statistiche potranno prendere visione dell’intero documento cliccando qui.

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. non hanno vergogna.
    ogni volta presentano le stesse indagini con gli stessi pessimi risultati, senza minimamente migliorare il servizio.
    la soluzione è semplice: chiudere subito ama e atac e privatizzare il servizio con gara europea.

  2. I servizi pubblici di Roma sono senza speranza! Tanto per fare un esempio, dal tempo dei mondiali del 90 la zona Nord era stata isolata dal resto della città: niente metro e nessun autobus che ci collegasse al centro. Finalmente un barlume di luce,il prolungamento del 301 a Piazza Augusto imperatore!! Subito usato moltissimo da tutti…ma ,amara delusione, a oggi ridotte le corse e tempi di attesa che superano i 30 minuti! Non ci sono parole…

  3. parlo di AMA e cito un piccolo esempio ma significativo, a mio avviso: via Flaminia, tratto P. Carracci – P.Apollodoro, avviene che il lato destro della strada viene più o meno spazzato, il lato sinistro ( la via è divisa dal tram che la percorre al centro) MAI pulito. Interpellati gli operatori del “lato destro” ci hanno spiegato che il lato sinistro – della stessa via, stesso tratto, non compete a loro ma ad altra squadra. che peraltro non si vede mai. Con la conseguenza di un lato relativamente pulito l’altro con fogliame e ogni scarto immaginabile che si accumula.
    Se non è schizofrenia questa?
    (numerose proteste sono state fatte senza risposta)

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome