Home ATTUALITÀ Vigna Clara, ricordando Mia Neri con dolcezza…

Vigna Clara, ricordando Mia Neri con dolcezza…

mia240.jpgDomenica 14 dicembre, nella chiesa di Santa Chiara, a Vigna Clara, si è svolto il mercatino natalizio in ricordo di Mia Neri, organizzato e gestito dai ragazzi della parrocchia e della scuola media Nitti. La piccola è stata portata via, a soli undici anni, da un tumore cerebrale maligno, ma il ricordo del suo sorriso e della forza del suo animo è un forte stimolo per contribuire nella ricerca nel campo dell’oncologia pediatrica.

Avvolti da un’atmosfera gioiosa e natalizia, i tantissimi presenti hanno potuto acquistare cioccolatini, torte, collane, braccialetti, bambole di pezza e tanto altro. Sia tutti i gustosi dolci sia gli sfiziosi oggetti, di cui erano ricolme le più di venti bancarelle allestite per l’occasione, sono stati preparati e creati a mano dagli amici di Mia.

I ragazzi hanno creduto molto in questo progetto, hanno lavorato sodo, ma soprattutto hanno imparato a sfruttare al meglio la loro capacità creative e manuali.

mia3.jpg

I cioccolatini della solidarietà

Oltre a lavorare a casa con i genitori e a scuola con i professori, alcuni studenti della scuola Nitti hanno avuto una grande occasione: imparare a preparare deliziose praline di cioccolato nel laboratorio della pasticceria Don Choc di via Flaminia, al Fleming, seguendo gli insegnamenti del Maestro Lucio Forino, pasticcere di Don Choc e docente di pasticceria e cioccolateria al Gambero Rosso.

Attrezzati di cappellino, grembiule e guanti bianchi, due classi della seconda media hanno così imparato i segreti della cioccolata realizzando deliziose praline subite ribattezzate “i cioccolatini della solidarietà” (leggi qui).

“Straordinario è il senso di comunità che si è creato, tutti noi ci sentiamo coinvolti in questa importante causa e stiamo cercando di renderci utili con il massimo impegno”, ha sottolineato con entusiasmo Elisamarzia Vitaliano, dirigente scolastico della scuola Nitti.

mia2.jpg

Proprio all’interno della scuola, lo scorso 22 settembre, fu inaugurato il Giardino di Mia, dove la bambina frequentò i primi sei mesi del primo anno (leggi qui). Quel giorno, un angolo di verde divenne il simbolo di una promessa e di una sfida importante: sostenere la ricerca nel campo dell’oncologia pediatrica affinché la medicina possa presto raggiungere nuovi traguardi. Venne, infatti, anche presentata la Onlus Mia Neri Foundation che si prefigge questo arduo ma importante obiettivo.

Per sostenere l’Associazione e la ricerca

Sempre per sostenere l’Associazione, il 15 e il 17 dicembre, si potrà assistere a un concerto all’Auditorium Due Pini della parrocchia di Santa Chiara.

mia1.jpg

Tutto i fondi raccolti in queste giornate di solidarietà saranno devoluti alla Onlus Mia Neri Foundation, associazione costituita dal nonno di Mia, il professor Giovanni Neri, direttore dell’istituto di Genetica Medica al Policlinico Gemelli, insieme ad altri colleghi e che si prefigge il compito di raccogliere fondi per la ricerca nel campo dell’oncologia pediatrica. Il ricavato andrà a finanziare un dottorato di ricerca per un giovane medico che si dedicherà alla ricerca per i tumori cerebrali, come era quello di Mia.

Giulia Vincenzi

riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome