Home ATTUALITÀ 37 arresti per mafia e appalti, terremoto nei palazzi romani

37 arresti per mafia e appalti, terremoto nei palazzi romani

cc3.JPGTrentasette arresti, perquisizioni in Campidoglio e alla Pisana e nell’appartamento dell’ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno. E’ il bilancio della maxi operazione del Ros dei Carabinieri che, secondo quanto riferisce Adnkronos, ha portato a sgominare un sodalizio mafioso nella Capitale. Un sistema di corruzione che puntava ad ottenere appalti e finanziamenti pubblici dal Comune di Roma e dalle aziende municipalizzate.

Dalle prime ore di questa mattina, i carabinieri stanno eseguendo, nelle province di Roma, Latina e Viterbo, un’ordinanza di custodia cautelare, emessa su richiesta della procura distrettuale antimafia di Roma, nei confronti di 37 indagati per associazione di tipo mafioso, estorsione, usura, corruzione, turbativa d’asta, false fatturazioni, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio e altri reati. Tra gli indagati 29 sono stati condotti in carcere e 8 si trovano ai domiciliari.

Al centro delle indagini del Ros un sodalizio mafioso da anni radicato nella Capitale e facente capo a Massimo Carminati, con diffuse infiltrazioni nel tessuto imprenditoriale, politico e istituzionale. Gli investigatori hanno documentato un ramificato sistema corruttivo finalizzato a ottenere l’assegnazione di appalti e finanziamenti pubblici dal Comune di Roma e dalle aziende municipalizzate, con interessi anche nella gestione dei centri di accoglienza degli immigrati.

Nell’indagine è indagato l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, il cui appartamento è stato perquisito questa mattina. Sotto inchiesta anche i consiglieri regionali Eugenio Patanè (Pd) e Luca Gramazio (Pdl-Fi). Gli uffici della Pisana dei due consiglieri sono stati perquisiti dal Ros questa mattina. Perquisiti anche gli uffici del presidente dell’Assemblea capitolina Mirko Coratti (Pd): anche lui risulta tra gli indagati.

Tra gli arrestati ci sono anche manager di società municipalizzate, come Ama ed ente Eur. Tra questi l’ex ad dell’Ente Eur Riccardo Mancini.
(fonte Adnkronos.it)

.

Visita la nostra pagina di Facebook

23 COMMENTI

  1. E poi io sarei lo “stilita” che con “boria e arroganza” accusa tutto e tutti…..ennesima VERGOGNA della politica che coinvolge TUTTI i partiti compreso “il partito degli onesti”. Adesso voglio proprio vedere cosa ci verranno a raccontare “Coordinatori & Co” e se ancora una volta tireranno fuori il garantismo di circostanza. VERGOGNA!

  2. @Strix…. forse non sa leggere…. il 95% delle persone coinvolte è legata alla destra…. e lo sanno tutti che l’estrema destra a Roma è legata alla criminalità organizzata, ma forse lei è l’unico che non lo sa…. … lei ovviamente pensa che il problema della criminalità a Roma sia legato esclusivamente agli zingari, come, guarda caso, questi signori raccontano da anni….

  3. A Luca, ma tu che cavolo ne sai di quello che penso io…..eccone un altro che cerca di infilarsi nella mia testa! Sei tu che come gli altri leggi e trasformi il mio commento in quello che ti pare. Mai difeso la destra o Alemanno e compagni; io accuso TUTTA la classe politica di incapacità e disonestà e me la prendo con chi si spaccia per il “partito degli onesti” (perfino P.L. Battista sul Corriere del 18 nov. ha sfatato questo mito). Quanto al fatto che conosci percentuali e simpatie della criminalità ma chi sei? Il Capo della DIGOS o il Direttore della DIA??

  4. e poi si critica Marino perchè non ha capacità comunicative, perchè ha la panda rossa, perchè è anche il sindaco di omosessuali, invece di pensare che è l’unico, andando contro anche al PD romano (qui pure coinvolto) ha tagliato e limitato i compensi nei cda delle municipalizzate (che Alemanno aveva fatto andare alle stelle pur di tenersi gli “amici” con i soldi nostri!) e sta cercando di ridare un volto onesto alla città!!!

    questi che leggiamo oggi sono i fatti che contano, non giorni e giorni a parlare della panda rossa che tralatro è frutto di un pasticcio burocratico che tentava di far emergere abusi inesistenti.

    Ad oggi non faccio nomi tra quelli indagti perchè non sappiamo l’esito delle indagini, ma di certo la commistione mafia- politica c’è….

  5. @LucaV scusa ma forse non so fare bene i conti…. parliamo di politici indagati:

    Alemanno (FdI)
    Ozzimo (PD)
    Coratti (PD)
    Quarzo (FI)
    Gramazio (FI)
    Patanè (PD)

    mi sembra 3 pari…..

  6. @Strix….. la classe politica è da buttare via, sono d’accordo, ma NON sono tutti uguali! Questo è qualunquismo alla Grillo per prendere i voti a destra e sinistra….

    L’estrema destra (o una parte) fa da sempre affari con la criminalità organizzata.
    Un esempio è il Sig. Carminati, banda della magliana e facente parte dei NAR…. ma lei sa cosa sono i NAR????? vada a leggere su wikipedia, dove si dice chi sono e si parla delle alleanze con la banda della magliana (o forse la banda della magliana non è criminalità organizzata?!?!?)…

    Dimenticavo, io ovviamente non sono di sinistra, sono un liberista che da anni è costretto a votare una parte politica perchè il tanfo che viene dall’altra parte è insopportabile!

  7. @Erbaggi… lei è una brava persona, ma, al di là dei partiti, la maggior parte delle persone coinvolte è legata alla destra! Suvvia, siamo onesti….. non è una gara a chi ha meno indagati !

  8. @Valentina F. Marino è una persona seria e mille volte meglio di Alemanno & co. ma anche lui ha fatto di tutto per mettersi in difficoltà….. mi piacerebbe dire un giorno “ecco un sindaco che pensa ai romani!”, per adesso mi limito a dire “abbiamo un sindaco estraneo ai vecchi sistemi di potere collusi con la criminalità” anche se è già qualcosa in questa martoriata Italia…

  9. @Luca V. Voglio vedere chiunque a non trovarsi in difficoltà in una città come Roma, che sappiamo per certo ora, sotto schiaffo della mafia e della corruzione, e per giunta con il proprio partito locale (PD romano) che non fa altro che mettere i bastoni fra le ruote perchè ahimè gli onesti non guardano in faccia nemmeno gli amici. Purtoppo, lo dico con dispiacere personale, anche parte del PD locale si trincea nelle poltrone, e non è un caso che Marino è un pò isolato, ma vi chiedo: non sarà un punto a favore di Marino leggendola alla luce dei fatti di questi giorni? Pensateci….

    Se da anni vediamo solo sindaci che si arricchiscono alle nostre spalle, quando vediamo uno che vuole cambiare rotta e lo dimostra con fatti, forse poco visibili al popolo, ma silenziosi e molto piu’ significativi , non bisogna criticarlo con le bassezze politiche (ritorno sempre sulla panda rossa) ma bisogna sostenerli o portargli rispetto. Tutto ciò lo dico semplicemente da cittadina, ma (con un pò di presunzione lo ammetto) di un certo livello culturale e professionale, e non certo da militante o da tesserata, o interessata per qualche motivo a difendere Marino. Non mi importa chi ci crede o no, io rispondo alla mia coscienza e alla mia intelligenza.

  10. @Valentina F. sicuramente Marino è apprezzabile perchè lontano dalla politica romana “storica”, anche lontana dal suo stesso partito.
    Io però sono stanco di votare il “meno peggio”, quello “onesto”, etc…. vorrei qualcuno che davvero faccia qualcosa per rendere questa città vivibile! Saluti.

  11. @LucaV, allora la tua conoscenza da Capo della DIGOS arriva da Wikipedia…..andiamo bene! Io dei politici/criminali ricordo solo un tal Cesare Battisti, rapinatore e pluriomicida, criminale LIBERO grazie alla sinistra (almeno sto Carminati l’hanno messo in galera). E’ proprio strano che il tanfo lo senti solo da una parte……

    @Valentina F. siccome hai un “certo livello culturale e professionale” (alla faccia della modestia) sei in grado di capire che Marino è un “ganzo”; gli 8 romani su 10 che giudicano il Sindaco un incapace (sondaggio PD) ovviamente sono tutti degli imbecilli e ignoranti; ovvio, mica tutti hanno una laurea a pieni voti in ingegneria idraulica!

  12. @LucaV….proprio ora che cominciano ad uscire i nomi di ex Brigatisti Rossi……ma capisco; sentirsi spiattellare certe verità non fa mai piacere.

  13. L’onesta è la condizione necessaria ma non sufficiente per governare/amministrare. L’italia è in pool position per corruzione in Europa. Credo che il valore dell’onestà per una persona abbia un peso importantissimo, perchè senza di questa la bravura, competenza ed efficacia sono vanificate.

    detto ciò: quale sindaco ricordate prima di Marino che ha:

    – ridotto di un terzo i compensi dei membri dei consigli delle municipalizzate che da secoli sono oggetto di voto di scambio e scambio favori tra i mafiosi e corrotti che oggi occupano le pagine dei giornali?

    – chi sta proponendo, a suon di scioperi assurdi, una riorganizzazione dei servizi municipali per efficientare una macchina burocratica lenta inefficace e antieconomica, proponendo una mobilità (ENTRO I 50km!!!!) per rendere produttivi dei settori e smantellare quelli improduttivi senza dover licenziare?

    – chi ha proposto soluzioni temporanee ed immediate (straordinari e flessibilità di orari) per rispondere alla piaga delle supplenze brevi che nessun insegnante vuole fare lasciando le classi delle materne scoperte?

    – chi ha informatizzato il sistema delle iscrizioni alle scuole che vedevano i genitori costretti a file notturne per arrivare prima, con il beneficio di trovare il doppio dei posti disponibili nelle scuole (perchè si sa che l’informaztizzazione efficienta i servizi) rispetto agli anni passati?

    questi quelli che mi vengono in mente di getto…..che ho approfondito per curiosità..ma ce ne sono altri, così come moltoi altri sono da FARE , ma bisogna GUARDARE LA ROTTA , la volontà e la determinazione di voler cambiare le cose a beneficio dei cittadini e non degli amici (ed è qui che l’onestà prende il suo peso).

    io ricordo, nel passato, solo assunzioni clientelari (vedi atac, ama, acea), stipendi dei cda da brivido (fino a 800.000euro anno!!!) e nessuna volontà di cambiamento di ciò di cui tutti ci lamentiamo.

    questo è il mio significato di onestà….da non interpretare banalmente come ” è una brava persona …non ruba….”

  14. @Valentina F. alcune cose sono sicuramente positive…. la gestione del traffico:

    – pedonalizzazione “selvaggia” senza alcuna valutazione e misura degli impatti del traffico nelle zone limitrofe
    – le strisce blu aumentate accanendosi sui pendolari
    – l’idea assurda di pagare un ticket per entrare nell’anello ferroviario…. neanche a Londra c’è una area così grande dove nn poter entrare

    è davvero pessima, e siccome il traffico è una delle priorità di Roma le dico che il sindaco è bocciato…. per questo lo definisco il “meno peggio”….

  15. @Luca V.

    il piano mobilità di Marino va letto e commentato nella sua interezza.

    gli interventi che citi sono tutti coerentemente mirati a scoraggiare l’uso del mezzo privato a partire da coloro che non ne hanno stretta ed impellente necessità (il traffico delle 10-11 della mattina è terribile…e non si tratta di pendolari o di impiegati!) agevolando il trasporto pubblico che diventerebbe piu’ scorrevole ed efficente e incoraggiando a poco a poco anche i pendolari a lasciare la macchina in prossimità della città e proseguire con i mezzi pubblici.
    E’ un circolo vizioso molto intrecciato che deve per forza andare in parallelo. Non si può efficentare il trasporto pubblico se contemporaneamente non si abitua il romano a lasciare l’auto privata. Stessa cosa per le bicilcette: in un traffico del genere è impossibile andare a lavoro in bici come fanno in nord italia milano compresa). dunque il messaggio è: scoraggiare i piu incalliti a prendere l’auto privata, favorire ed efficentare il car sharing, il trasporto pubblico, le biciclette e forse, se tutti ci mettiamo del nostro, fra 20 anni i nostri figli avranno una città e non una discarica in cui vivere.

  16. Si sbaglia. A Londra la Zona 1 è molto più grande. E senza dubbio il problema è che limitando l’accesso al solo anello ferroviario i quartieri che rimarranno al confine ma fuori saranno soffocati dal traffico. Forse bisognava avere coraggio e calmierare gli accessi all’interno del raccordo.

  17. Di fronte a tanta “saggezza” mi chiedo: se Marino è davvero bravo (cosa possibile) perchè il PD ha reso pubblico il sondaggio dove 8 cittadini su 10 lo considerano un incompetente? Lo volevano affossare? Sicuramente……..
    Perchè poi, se oltre che bravo è anche onesto (cosa possibilissima) lo ha strapazzato e chiamato a rapporto? Se ha fatto tutte queste belle cose casomai gli dovevano dare un premio!!!!! Forse la bravura e onestà di Marino non piace neanche al PD? Ma allora è proprio vero che sono tutti uguali…..E mi chiedo ancora: che razza di “democrazia” è quella che impone agli elettori il nome di un sindaco (perchè Marino non è stato scelto dai romani ma solo votato) e poi effettua su di questo un CONTROLLO minacciandolo di negargli, in consiglio, la fiducia se non obbedisce agli ordini del partito (il PD ovviamente)?
    Questa sarebbe democrazia?…….Grazie ne facciamo a meno.

  18. @Valentina F.: cara Valentina, chi prende l’auto deve già pagare cifre astronomiche già per mantenerla, basti pensare che il 60% del prezzo della benzina è composto da accise! Abbiamo la benzina più cara d’Europa! Poi bisogna pagare la tassa di circolazione, poi bisogna fare il bollino, e poi e poi…..

    Non ultimo, PRIMA rafforzi i mezzi pubblici, POI disincentivi l’auto…. non il contrario!!!!!! Le dico di più, l’effetto dell’aumento delle strisce blu ha disincentivato il traffico???? A me sembra proprio di no….. !

    Suggerisco io qualcosa da fare per abbattere il traffico a Roma:
    -) decentrare gli uffici del Comune, mettendole in periferia in aree a bassa densità di traffico ed affittare le strutture in centro per farne diventare Hotel e parcheggi di scambio
    -) favorire per i dipendenti comunali il lavoro a casa, ci sono diverse persone che possono operare da casa anche più giorni a settimana
    -) creare grandi parcheggi di scambio magari utilizzando i tanti palazzi del comune che sono abbandonati e magari occupati da qualcuno (penso a zone come Ostiense ad esempio).
    -) Favorire, magari tramite agevolazioni fiscali, navette da parte delle grandi Aziende che portino i dipendenti al lavoro.
    -) Soluzioni più “fantascientifiche” potrebbero essere teleferiche od altro, ma non vorrei spararla troppo grossa!

    Insomma, pensare di far utilizzare meno la macchina tassandone il parcheggio è una soluzione impopolare, ma facile facile, che anche un bambino delle elementari potrebbe proporre, si sprema le meningi il sindaco e faccia davvero qualcosa di rivoluzionario!
    Saluti.

  19. @Edoardo Orsi… la zona 1 non è interdetta al traffico, la “Congestion Charge Zone ” è la zona dove non è possibile entrare se non pagando…. in nessuna città del Mondo esiste una zona così grande a pagamento come la intende Marino! …. ovviamente tralasciamo il dettaglio che Londra ha una metropolitana che ti porta dappertutto!

  20. …dimenticavo…. sarebbe importantissimo dare spazio ad app come UBER pop, dove ogni romano è potenzialmente un conducente….

    Insomma le cose che si potrebbero fare sono tante…. Marino sceglierà la strada più breve mettendo parcometri costosissimi e ZTL in modo da rendere impossibile la vita degli automobilisti? Oppure cercherà strade molto più complesse ?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome