Home ATTUALITÀ Sposarsi su Ponte Milvio, il sì del Campidoglio

Sposarsi su Ponte Milvio, il sì del Campidoglio

Matrimoni-civili

Giovedì 29 maggio, è stata approvata dal Consiglio del Comune di Roma una delibera proposta dal consigliere PD Fabrizio Panecaldo che estende il numero di location adibite a celebrare i matrimoni civili: dal Colosseo alle ville private sull’Appia Antica, da Ostia alla Torretta Valadier di Ponte Milvio.

I simboli della Città Eterna presto potranno dunque presto ospitare le unioni civili: luoghi pubblici e privati che diventeranno location per le nozze. Il Consiglio comunale, con 25 voti favorevoli, 4 astenuti e 2 contrari, ha approvato la delibera “Sposarsi a Roma” che apre a questa possibilità.

Da questo provvedimento, fanno sapere dal Campidoglio, si attendono grandi ricadute: per il turismo, per l’accoglienza, per l’indotto occupazionale, per la stessa riqualificazione del patrimonio della Capitale e non solo.

Nelle intenzioni dei promotori del provvedimento, si potrà arrivare a pronunciare il fatidico sì anche allo Stadio Olimpico, nelle ville private sull’Appia Antica, a Villa Borghese o sul litorale di Ostia.

Finanche alla Torretta Valadier di Ponte Milvio sarà possibile dire il fatidico sì visto che il Consiglio del XV Municipio a ottobre 2013, bruciando tutti sui tempi, aveva già approvato uno specifico documento in tal senso sottoponendo la decisione finale al Campidoglio.

Decisione che è arrivata ieri e che consentirà di coniare un nuovo motto: due cuori e una Torretta (leggi qui).

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome