Home AMBIENTE Ponte Duca d’Aosta, rendez-vous per gli amanti del Tevere

Ponte Duca d’Aosta, rendez-vous per gli amanti del Tevere

25gennaio.JPGCinquanta sacchi di rifiuti e bottiglie, quattro autocarri ricolmi di detriti, duecento metri di banchina tirata a lucido: questo il risultato di una intensa mattinata, quella del 7 dicembre 2013, dove i cittadini hanno ripulito il Tevere a Ponte Milvio. Sabato 25 gennaio si ripete; questa volta a Ponte Duca d’Aosta, altra area fortemente degradata.

A farlo saranno comitati, associazioni, circoli remieri, istituti scolastici e tantissimi cittadini che già hanno aderito alla manifestazione; la “mission” è quella di ripulire la banchina e le sponde di un tratto di fiume in gravissimo stato di abbandono.

Con i volontari ci sarà l’AMA Decoro e il PICS, il Pronto Intervento del Centro Storico della Polizia Municipale, con operatori e mezzi meccanici; non mancherà neppure la “Cooperativa il granellino di senapa” con la sua portentosa macchina per togliere le scritte.

L’appuntamento è sabato 25 gennaio dalle ore 09.30 alle ore 12.30 a Ponte Duca d’Aosta, lato Foro Italico; attrezzi, guanti e sacchi della spazzatura saranno disponibili sul posto (chi può comunque farà bene ad attrezzarsi). Non mancate.
In caso di pioggia forte l’evento è rinviato all’8 Febbraio con le stesse modalità.

Alla manifestazione aderiscono: Comitato Robin Hood, Retake Roma, Cooperativa il Granellino di Senapa, Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, Comitato per Via Gradoli, Marymount International School, Cittadinanzattiva Lazio, Legambiente, American Overseas School of Rome, Bastacartelloni, Parco Fluviale Capoprati, Istituto Tecnico Industriale “Bernini”, Liceo Gaetano De Sanctis.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome