Home ATTUALITÀ NCD XV Municipio: “Un Consiglio indegno di ogni democrazia”

NCD XV Municipio: “Un Consiglio indegno di ogni democrazia”

“Un consiglio nel quale i cittadini non siano liberi di esprimere le proprie necessità ed esigenze e’ indegno di ogni democrazia”. Così sostengono in una nota i Consiglieri del Nuovo Centrodestra del XV Municipio dopo aver abbandonato l’aula, questa mattina,  in segno di protesta contro quella che dichiarano esser stata “una misura senza precedenti per il Municipio”.

“Alcuni cittadini hanno manifestato il loro dissenso sull’operato dell’attuale Amministrazione – aggiungono – omaggiando il Presidente Torquati con dei pacchi regalo, tanti quanti le questioni lasciate in sospeso dal mini sindaco nel nostro Municipio. Con nostra grande sorpresa, la maggioranza ha approfittato di questo momento per gridare al ‘pacco bomba’, anche dopo aver appreso che i suddetti pacchi regalo non avevano alcun contenuto e chiedendo l’allontanamento di alcuni dei cittadini presenti e l’espulsione di uno di essi. Questo atteggiamento ha impedito ai cittadini che avevano preso la parola di concludere il proprio intervento, che stava avvenendo in forma del tutto pacifica”.

“Non ultimo – concludono i consiglieri NCD – hanno impedito ai cittadini presenti di filmare quanto avveniva, arrivando, in alcuni casi, a minacciarli o ad intimidirli, previo coinvolgimento delle forze dell’ordine presenti. Proprio loro, gli stessi consiglieri di Sinistra che nella passata amministrazione erano i fautori di ogni libertà, anche quella di eseguire riprese video con fotocamere, telefonini e altre appendici tecnologiche”.

Visita la nostra pagina di Facebook

18 COMMENTI

  1. Indegno è il cittadino espulso dall’Aula: la smetta con trovate che rallentano soltanto i lavori! Lui, con i suoi amici, ha iniziato a fare il Re Magio ben prima dell’Epifania! Me lo ricordo, a luglio, coi simbolici denari per l’Assessore Ariola e lo striscione che, molto diplomaticamente, il Presidente del Municipio accettò!
    La verità è che certe persone proprio non si rassegnano al fatto di essere finite all’opposizione, criticando Torquati “a prescindere”.

  2. Colui che scambia una sala istituzionale per un teatro non è un cittadino qualunque, bensì l’ex collaboratore dello sfiduciato assessore Erbaggi, ex candidato consigliere non eletto e segretario del circolo Pdl di via San Godenzo. Sig.Luca, così si faceva chiamare in campagna elettorale, il cabaret lo faccia al circolo di Erbaggi, lasci l aula ai cittadini che hanno a cuore il territorio. Lei potrebbe recarsi allo stadio(se lo fanno entrare) dove si sfidano le opposte tifoserie.

  3. Caro diamante come fai a sapere chi era il cittadino????
    Non sarai mica un assessore sotto copertura????

    Indegna è la maggioranza del municipio che non accetta neanche le critiche dei cittadini anche se sono in forma goliardica ma mai offensiva…

    Ieri 4 cittadini volevano consegnare 4 pacchi natalizi rappresentanti 4 problemi non risolti dal nostro municipio ed è successo un putiferio perché non si voleva lasciarglielo fare…. Addirittura un cittadino è stato espulso perché gli si voleva interrompere l’intervento che era, è doveroso dirlo, corretto e non ingiurioso….
    Solo che in aula si vogliono sentire solo le cose che fanno piacere….

    Aggiungo, come se non bastasse, che il presidente d’aula ha chiesto l’identificazione di tutte le persone che riprendevano in aula… Forse perché ci si stava vergognando di quello che si era appena commesso…

    Questo è indegno come è indegno chi supporta questa maggioranza pur essendone agli antipodi come idee e pensieri….

  4. @ Diamante, le faccio una semplice domanda : ma se questo fatto increscioso fosse accaduto con la maggioranza di centrodestra e Giacomini presidente, lei cosa avrebbe detto?? e il soccorso rosso quanti strali di maldicenza avrebbe mandato contro quell’amministrazione ?? Lei adesso dice a loro “mutismo e rassegnazione” , ma a parti invertite adesso avrebbe fatto un discorso di attentato alla democrazia e avrebbe santificato quel signore come un partigiano della libertà di parola ed espressione politica.
    Cerchi di essere più serio/a.

  5. Se fossero coerenti fino in fondo oltre a strillare di attentati alla democrazia quelli del Nuovo Centrodestra dovrebbero rinunciare al gettone di presenza visto che se ne sono andati e non hanno lavorato come gli altri.

  6. Cons. Erbaggi, non sono un assessore “sotto copertura”.
    Come faccio a sapere chi era il “cittadino”? Le è mai venuto in mente che, a prescindere dalle riprese, le sedute di Consiglio sono pubbliche?
    Inoltre, come ha sottolineato nel precedente post Monica P., il “cittadino” è un suo stretto collaboratore: le rimostranze di “Luca” avrebbe potuto validamente rappresentarle Lei, quale consigliere. Forse che la Sua voce, Erbaggi, e quella della Sua parte politica, non è abbastanza incisiva e ha bisogno di procurarsi visibilità e credito con escamotages che spera facciano parlare di sè?
    Non ha le mie stesse idee politiche, ma…molto meglio Torquati che, nel silenzio, s’è messo a lavorare a testa bassa per risolvere i disastri e le omissioni dell’Amministrazione Giacomini!
    7 mesi, zero risultati?? non direi proprio…! Torquati agisce in silenzio e con discrezione, ma….agisce! e i cittadini – quelli che non vengono in Aula a cercare visibilità, ma stanno fuori alle prese col quotidiano – apprezzano.

  7. Il teatro io lo vedo nei vostri commenti, invidiosi ed incoerenti.

    Io sostengo da sempre un teorema che oggi alla luce di ciò che leggo devo ampliare. Io sostengo che quando governa il centrodestra il giornalista fa il giornalista, il magistrato fa il magistrato ed il sindacalista fa il sindacalista…..quando governa il centrosinistra queste tre categorie si dimenticano del loro lavoro e improvvisamente vengono fatte assunzioni e non si aprono (o si chiudono) i fascicoli, improvvisamente le notizie buone vengono esaltate e quelle cattive sottaciute (in modi più o meno subdoli), i diritti dei lavoratori (e ieri mi come ho detto in una parte dell’intervento l’ho “graziato” al presidente torquati..perchè aspetto il momento giusto per sferrare la “bastonata”) vengono sostituiti dalle “necessità di servizio”……….oggi, con molto stupore devo registrare che anche i cittadini si trasformano in sudditi!

    Proprio su questo blog leggevo (quando governava il centrodestra) che si chiedeva trasparenza, partecipazione, dirette web del consiglio…oltre ad aver assistito a consigli “turbolenti” dove cittadini legittimamente si opponevano buttando cartelli per terra, strillando e quant’altro. Come mai nessuno diceva niente e NESSUNO della maggioranza dell’epoca si poteva permettere di dire qualcosa se non rischiando di essere tacciato come autoritario fascista ecc ecc

    Ieri sono stati presi i documenti a chi filmava minacciando ritorsioni in caso di pubblicazione degli stessi…ma dove siamo? a stalingrado? al Cremlino con Kruscev? e voi che anzichè indignarvi per una cosa simile, accecati dal vostro odio ideologico (e personale) nei confronti di alcuni consiglieri e del sottoscritto (che si sente fieramente odiato da gente come voi), state qui a parlare di teatro, di cittadini che hanno a cuore il territorio e di chi non ce l’ha? ma come vi permettete?

    Dite che ho scambiato il consiglio per un teatro? Bene a carnevale verrò con 50 persone tutti in maschera e parlerò di altri due mesi di inefficienza ed inettitudine della giunta Torquati e lo potrò fare perchè, vi ricordo, signori democratici, che siamo in democrazia

  8. cito testuale dal post di Stefano Erbaggi
    “Indegna è la maggioranza del municipio che non accetta neanche le critiche dei cittadini anche se sono in forma goliardica ma mai offensiva…”

    francamente i cittadini abitanti nel municipio di forme goliardiche non sanno che farsene..
    i cittadini sono testimoni quotidianamente delle criticità che affliggono le strade, le piazze, più in generale della realtà di un territorio che deve interessare la maggioranza e l’opposizione.
    Mi duole invece dover registrare i soliti “teatrini” caratterizzati da forme puramente ideologiche e partitiche.
    Ribadisco che a me, cittadino del quartiere, interessa poco (anzi infastidisce) leggere continuamente di schermaglie prodotte in copia-incolla dalle più “alte” schermaglie dei leader parlamentari dei rispettivi schieramenti.
    mi aspetterei da tutti (maggioranza e opposizione) una maggiore maturità e praticità: ci sono problemi pratici ? servono soluzioni e non frasi fatte che costantemente sentiamo ripetere sugli organi di stampa.
    A meno che quella della circoscrizione sia una “vetrina” per farsi notare dai ranghi più alti del partito…e allora…che tristezza….

  9. Scusi Fabio mi sono promesso di non rispondere ad eventuali commenti di replica al mio, ma visto che nelle sue parole leggo serenità e soprattutto serietà ho il piacere di confrontarmi con lei……io faccio politica da quasi 10 anni e il “flash mob” l’iniziativa che “sfonda” mediaticamente, diventa mediaticamente spendibile e anzi le faccio presente (per eseperienza) che quando chiami i giornalisti delle testate piuttosto che delle agenzie stampa per avvertirli di un’iniziativa, una protesta ecc ecc sono loro i primi a chiederti “che coreografia fate”. Le faccio presente che a me questo modo di approcciare mi piace e non mi piace…nel senso che la “spettacolarizzazione” della politica che si è avuta negli ultimi 20 anni (quindi prima che iniziassi io a fare politica) se ha contribuito a dar spazio e voce a chi non aveva mezzi numerici o economici per arrivare ad una certa visibilità mediatica, sicuramente d’altra parte ha portato ad un eccessivo abuso di queste metodologie (che nel nostro caso non riscontro, ma questa è una mia opinione ovviamente).

    Nello specifico la cosa che dispiace è il comportamento di chi ha voluto ostacolare l’iniziativa e purtroppo l’attenzione si è spostata sui “pacchi” anzichè sul loro “contenuto”.

    Noi, nelle migliori intenzioni, eravamo andati lì per chiedere:
    perchè la torretta valadier nonostante siano finiti i lavori non è aperta?
    perchè a case e campi la scuola materna è stata acquisita, i fondi per gli arredi stanziati e non si riesce ad aprire?
    perchè alla palestra della scuola Nitti hanno terminato i lavori da tempo e non è ancora operativa?
    perchè il collettore fognario a osteria nuova (con progetto approvato) ancora non si sa come dove e quando verranno stanziati i fondi per la sua realizzazione?

    E, per tornare al discorso mediatico che le facevo poc’anzi, con i pacchi il comunicato anzichè uscire sui giornali locali usciva (forse) anche sulle agenzie romane e le suddette problematiche arrivavano all’attenzione della città, oltre che del quartiere.

    E il “forse” non è casuale…vede noi di destra non abbiamo molti giornalisti amici…non abbiamo abbiamo parenti nei tg che basta che ci leviamo una caccola ci fanno il servizio, non abbiamo repubblica che basta che sputiamo per terra ci fa l’articolo in terza pagina

    Tutta qua la questione

  10. Leggo di cittadini indignati e infastiditi ma che “apprezzano” (???) e di un presidente che lavora in silenzio… ma di cosa state parlando?? Sono passati 6 mesi dall’elezione del presidente di municipio (meno rappresentativo della storia del XV ex XX) e di lavoro amministrativo , che si è intravisto, c’è stata solo l’approvazione di un bilancio che ci ha decurtati del 40% rispetto all’anno precedente . Un “OTTIMO” lavoro davvero !!!!! Molto bravo questo presidente !!!
    A chi dice che vuole soluzioni ai problemi pratici, forse sbaglia interlocutore, perché dovrebbe rivolgersi solo a chi comanda, non a chi sta all’opposizione. Ma senza soldi non si fa nulla e, per merito di questa maggioranza di sinistra, il XV è stato sacrificato… la fortuna degli amministratori attuali è che la gente queste cose non le sa… ma le capirà dall’immobilismo amministrativo..

    @ Diamante, sto aspettando cortesemente una sua risposta.

  11. @ NICO FERRI
    I cittadini – lo conferma anche Fabio nel suo precedente post – sono indignati ed infastiditi dai teatrini di “Luca” e compagni – o, meglio, dovrei dire “camerati” -, ovvero gli amici di Erbaggi (che Lei, Nico, pure conosce bene).
    Invece, i cittadini apprezzano il Presidente del Municipio, il quale sarà anche il meno rappresentativo della storia (ma so che molta gente si è rifiutata di andare a votare per colpa di un centrodestra imbarazzante e di una destra inesistente! lo dico con vergogna, visto che, quindi, la responsabilità è di quelli che, a livello di idee, avrebbero dovuto essere i miei rappresentanti!), ma si sta dando da fare per essere il Presidente di TUTTI. E’ per TUTTI i cittadini del Municipio in difficoltà che Torquati e la sua Giunta si sono attivati per recuperare le risorse che garantissero i servizi sociali fino a dicembre: non ha chiesto la tessera di partito a nessuno! Siete “voi” che continuate a insistere su distinzioni tra destra e sinistra che, a livello municipale, poco contano.
    Ferri, Lei continua a parlare di un bilancio di previsione del 2013!! si rende conto? Se ne è accorto o no che stiamo per entrare in un nuovo anno?
    Ma forse Lei e i sui amici siete troppo occupati a leccarvi la ferita di una elezione persa, per essere capaci di guardare avanti.

  12. @ Diamante, lei fa i comizi elettorali, ma la campagna è finita da un pezzo. Io le ho fatto delle domande a cui lei si sottrae. Quando parla di bilancio, vada anche a vedere quando l’anno precedente il “suo presidente lavoratore” e la sua congrega l’aveva fatto approvare : allora andava bene??? quando il teatrino lo faceva lui perché non l’ha criticato ?? ahhh già, per loro questo si chiama lotta politica, per gli altri è solo sceneggiata…
    Attendo nuovamente e pazientemente una risposta alle domande fattele stamattina, grazie.

  13. @nico ferri….ha visto sig. ferri come funziona? Se uno non la pensa come loro e gli smonta una per una le loro affermazioni entra in gioco il meccanismo sessantottino già visto: camerati, fascisti….come quando si difende la famiglia e si viene accusati di omofobia, o si argomenta in proposito delle quote rosa o delle preferenze di genere e si viene additati come maschilisti….che tristezza!

    Poi per favore parliamo liberamente di tutto ma con competenza e sapendo di cosa si parla sig./sig.ra Diamante…la sua affermazione sul bilancio e il discorso sull'”anno nuovo” sono veramente aberranti!
    Io non capisco nulla di moda, capisco poco di arte e di urbanistica ad esempio….lo sa cosa faccio? Taccio e ascolto chi ne sa più di me, anche se va contro quello che in assoluto potrei pensare.

  14. Mi pare che Erbaggi, quindi Luca (il suo Fido collaboratore) e il sig.Nico (il suo Fido supporter) non accettino di stare all opposizione. Questo l avevamo capito. Però se ne facciano una ragione e non parlino più di protesta dei cittadini, al massimo protesta del gruppo Erbaggi!!

  15. @ Monica P. scusi, ma lei in base a cosa fa questa considerazione??? vuol forse dire che non posso esprimere un mio parere senza che venga lei a darmi una targa e a ghettizzarmi in un fantomatico gruppo di un consigliere che la penserà pure come me,ma che non ho il piacere di conoscere?? Lei per dire queste cose deve parlare dall’alto di qualche piedistallo, stia attenta a non cadere…
    Giusto per ricordarlo a lei, ma anche a tutti noi, mi sembra che il consigliere che cita sia stato il più votato del municipio, quindi il gruppo dove mi ascrive deve essere molto folto… il suo post le diventa un boomerang…
    Cordialità

  16. Luca,
    leggo solo oggi la sua risposta. solo un paio di considerazioni.
    ritengo i “flash mob” assolutamente uno strumento legittimo di sensibilizzazione, soprattutto quando questo consente di portare all’attenzione di cittadini e istituzioni tematiche importanti: per citarne una , il flash mob delle donne per sensibilizzare sui crescenti episodi di violenza sulle donne. In questi casi tematiche trasversali e appartenenti a tutti i membri di una comunità trovano nello strumento del flashmob sicuramente un’ottima opportunità di penetrazione.
    Qui però stiamo parlando di problemi legati al quotidiano, di traffico stradale, di circolazione, di problemi legati insomma alla vita di un quartiere e della sua popolazione. Lei fa politica da 10 anni, io ho 44 anni e in tutti questi anni in cui una determinata parte politica e partitica ha di fatto avuto l’esclusiva dell’amministrazione della ex XX Circoscrizione abbiamo veramente visto risolte tante criticità? per favore cerchiamo di non offendere le rispettive memorie ed intelligenze e di guardare al concreto: in questi anni passati, recenti e remoti, ho continuato a vedere -per fare un esempio legato ad un articolo apparso oggi su vignaclarablog – un piazzale come quello di Ponte Milvio intasato di traffico e parcheggi a dir poco incivili senza alcuna soluzione; ho visto problematiche e disagi legate per esempio alle persone costrette a vivere sotto i ponti, e questo giusto per citare alcuni elementi forse più visibili.
    Ritengo che,nello specifico, la popolazione della XX circoscrizione – così come dell’intero paese – non abbiano più bisogno del consueto dizionario di frasi fatte ma di fatti; ciò deve essere un monito per chi governa come per chi fa opposizione che, ricordiamolo, ha come precipuo scopo quello di operare un controllo di garanzia sull’operato di chi governa. Per cui almeno a livello locale cerchiamo di operare un salto di maturità, i cittadini ne hanno un estremo bisogno.
    Le faccio un esempio: avrà saputo del vergognoso atto di devastazione dell’albero di natale innalzato al Parco MArta Russo …c’è bisogno di essere di una parte politica per stigmatizzare un gesto del genere e magari per contribuire a ricostituire una bella iniziativa?
    ho l’impressione che come persone e come politici si faccia sempre più fatica a riconoscere l’impegno e i risultati degli altri, anche se questi fossero minimi…molto di più ci preme criticare, giudicare, biasimare…ecco di tutto ciò, delle schermaglie politiche, delle frasi ad effetto , quando prendo una buca con il motorino, o trovo le strade intasate da macchine in doppia fila francamente ne provo un grande fastidio….

  17. Ho stigmatizzato e ri-stigmatizzo nuovamente qui l’episodio dell’albero di natale, non solo ma domani andrò all’appuntamento che ha dato il presidente Torquati per riposizionare l’albero.

    Riguardo a chi ha amministrato cosa probabilmente le sfugge un particolare…ovvero che il Comune di Roma, organo che delibera il bilancio e che fino all’apporvazione del decentramento amministrativo svolgeva un ruolo guida ancor più ampio nella politica cittadina, è stato amministrato per 20 degli ultimi 25 anni da sindaci di centrosinistra e se ci sono dei problemi strutturali non è di certo colpa di chi ha amministrato una circoscrizione, poi divenuto municipio.
    Non per dare la colpa sempre e solo agli altri…ma essere l’unico municipio di centrodestra nel mare rosso che è stata sempre la città di Roma ha comportato sempre tagli orizzontali e verticali nei nostri confronti, proprio come nell’ultimo bilancio….le cose stanno così.

    Poi quello che lei dice sul flash mob è un’opinione rispettabile ma poco condivisibile dal sottoscritto…il flash mob crea uguaglianza e rompe lo schema che chi ha i soldi o i giornalisti amici va avanti.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome