Home ATTUALITÀ Ferrovia Roma Nord, Atac chiede scusa ai pendolari

Ferrovia Roma Nord, Atac chiede scusa ai pendolari

Aveva scritto al direttore Customer Care Atac esasperato per i continui disservizi sulla Ferrovia Roma Nord, non ultimo l’episodio di mercoledì 2 ottobre, giornata di agitazione dei trasporti, quando è rimasto ostaggio nella stazione di Labaro per colpa dei cancelli chiusi in orario di non sciopero. Una lettera lucida, garbata ma ferma quella che Francesco T., non vedente, aveva inviato all’Atac che nella sera di giovedì 3 ottobre, a firma Vincenzo Saccà, Direttore Comunicazione e Rapporti Istituzionali, risponde pubblicamente chiedendo scusa a lui e a tutti i pendolari.

Riportiamo integralmente il testo della mail, giuntaci in copia, il cui contenuto lascia ben sperare sul proseguo dei rapporti Azienda-Comitato dei Pendolari.

“Gentile Sig. T., La ringrazio davvero molto per la sua mail. Ne apprezzo i toni civili e costruttivi a fronte dei disagi che ha subito in diverse occasioni. Lo so che “le scuse” sono parole e che contano solo “i fatti”. Ma io le scuse sincere di Atac voglio farle lo stesso a Lei e a tutti i Pendolari della Roma Viterbo. Mi creda, il nuovo management ci sta lavorando sopra seriamente.
Ci siamo dotati dal 27 settembre scorso di un’organizzazione che ci dovrebbe consentire di gestire la Linea a tutto tondo ( circolazione, manutenzione,ecc.) con l’individuazione precisa delle responsabilità dei funzionari preposti.
Dirigerà’ la RM-VT un Ingegnere molto competente che avrà come obiettivo principale quello di gestirla con particolare attenzione alla qualità del servizio.
Mi potrebbe replicare che siamo ancora nel campo delle parole e che la realtà del trasporto sulla Viterbo è ben diversa. Lo sappiamo bene ma abbiamo bisogno di tempo e ancora un po’ della sua pazienza. Sappiamo entrambi che non è sufficiente una mail a cambiare le cose. Le cose cambiano solo se ci sono programmazione e risorse economiche.
E qui tocchiamo il punto dolente perché le risorse economiche scarseggiano e la qualità senza “soldi/investimenti ” non si realizza. Le ricordo sempre che Proprietario della Linea e’ la Regione. E questo non vuole essere nessun “scaricabarile” ma solo un dato di fatto.
C’incontreremo presto con il Comitato dei Pendolari ma abbiamo la necessità di presentarci alla riunione con cose “concrete”. E ci serve, come le ho già detto, ancora un po’ di tempo. Ma questo non vuol dire che nel frattempo staremo con le “mani in mano” . Anzi, l’assicuro che lavoreremo duramente per darle da subito significativi miglioramenti. Ci conti e mi scriva quando vuole. La saluto con cordialità.
Vincenzo Saccà, Direttore Comunicazione e Rapporti Istituzionali, Atac spa”

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome