Home ATTUALITÀ Regionali, chi e come votare

Regionali, chi e come votare

elezioni-regione-lazio.jpgDomenica 24 e lunedì 25 febbraio nel Lazio si vota per l’elezione del presidente della regione e per il rinnovo del consiglio regionale. I seggi resteranno aperti domenica dalle 8.00 alle 22.00 e lunedì dalle 7.00 alle 15.00. Verde è il colore della scheda che sarà consegnata ai cittadini che dovranno presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale. Qui le avvertenze per chi l’avesse smarrita, oppure rovinata rendendola non più utilizzabile.

Come si vota

Il voto, come spiegato sul sito del Ministero degli Interni, può essere espresso in uno dei seguenti modi.

votando solo per un candidato alla carica di presidente della Regione, tracciando un segno sul suo nome e/o sul simbolo della lista. In questo caso il voto è valido solo per l’elezione del presidente e non si estende a nessuna lista provinciale;

votando per un candidato alla carica di presidente della Regione e per una delle liste provinciali ad esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste. In tal caso l’elettore potrà esprimere una preferenza per un candidato a consigliere regionale della lista provinciale votata, scrivendone il cognome oppure il nome e cognome, in caso di omonimia, nell’apposito spazio;

votando a favore solo di una lista provinciale; in tale caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato presidente della Regione a essa collegato;

votando – è il cosiddetto voto disgiunto – per un candidato alla carica di presidente della Regione e per una delle altre liste provinciali a esso non collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste. Anche in tal caso si potrà esprimere una preferenza per un candidato a consigliere regionale della lista provinciale votata scrivendone il cognome oppure il nome e cognome, in caso di omonimia, nell’apposito spazio.

Nel Lazio a votare per la Regione saranno in 4.761.102, di cui 2.280.131 maschi e 2.480.971 femmine; 5.268 le sezioni elettorali.

Gli scrutini, informa il Viminale, avranno inizio martedì 26 febbraio a partire dalle ore 14.

13 i candidati presidente

Nicola Zingaretti è il candidato del PD, Lista Civica Zingaretti, SEL, Centro Democratico e PSI.

Francesco Storace per il PdL, La Destra, Fratelli d’Italia, Lista Civica Storace, Mir, Movimento Cittadini e Lavoratori, Cristiano Popolari, Grande Sud, Per il Lazio.

Giulia Bongiorno per la Lista Civica per Bongiorno

Davide Barillari per il Movimento 5 Stelle

Alessandro Ruotolo per Rivoluzione Civile

Simone Di Stefano per Casapound Italia

Luca Romagnoli per Fiamma Tricolore

Roberto Fiore per Forza Nuova

Alessandra Baldassarri per Fare Per Fermare Il Declino

Giuseppe Rossodivita per Amnistia Giustizia Libertà

Pino Strano per Rete dei Cittadini

Luigi Sorge per Partito Comunista dei Lavoratori

Francesco Pasquali per Ragione Lazio

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. ma quanti fascistoni in gara!storace ha già dato e lasciò la sanità in mano ai privati,FNmeglio non parlarne, che ha fatto la destra anche estrema per la regione, e per il XX?!

  2. A me sembra che “i fascistoni” siano almeno quanto “i tipi-sinistri”; se non altro Roberto Fiore non si è mai messo in tasca una lira del contribuente. Cosa che hanno fatto TUTTI i partiti alla Regione LAZIO (ma anche alla Regione Lombardia e altrove). Che diamine….un po’ di obiettività non ti farebbe mica male!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome