Home ATTUALITÀ Roma Nord al setaccio dei Carabinieri: nove arresti e una denuncia

Roma Nord al setaccio dei Carabinieri: nove arresti e una denuncia

carabinieri-arresto3.jpgE’ di 9 persone arrestate il bilancio di straordinari servizi di controllo del territorio messi in campo dai carabinieri della Compagnia Roma Cassia finalizzati al contrasto di ogni forma di illegalità. All’attività hanno partecipato anche pattuglie di vari Comandi Stazione della zona Nord della Capitale. I risultati non si sono fatti attendere: a Prima Porta, sulla Cassia e nei pressi del cimitero Flaminio pizzicati ladri, ricettatori e spacciatori all’opera.

I carabinieri della stazione Roma Prima Porta hanno infatti arrestato in flagranza due ragazzi di 22 e 29 anni con l’accusa di riciclaggio dopo averli sorpresi, in piazza Arcisate, a smontare e rivendere intere parti di una Mercedes Classe A risultata rubata qualche giorno prima. E’ finito nei guai anche un romano di 34 anni, denunciato per incauto acquisto: aveva appena comperato un paraurti dell’auto “cannibalizzata”.

Poco dopo i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato un 47enne ed un 51enne, entrambi romani, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I due, gia’ conosciuti alle forze dell’ordine, sono stati pizzicati in possesso di alcune dosi di cocaina mentre si trovavano in via Anguillarese.
Il 51enne, inoltre, e’ stato trovato in possesso di una pistola di fabbricazione estera calibro 7.65 con due proiettili. Oltre alla droga e all’arma i carabinieri hanno sequestrato 2.000 euro in contanti ritenuti di provento illecito.

Sulla Flaminia, nei pressi del cimitero Flaminio, e’ stato arrestato un pusher di cocaina: si tratta di un cittadino egiziano, nella Capitale senza fissa dimora, sorpreso mentre stava portando a termine una trattativa sulla cessione di alcune dosi con due “clienti”. Per questi ultimi, i Carabinieri hanno fatto scattare le segnalazioni all’Ufficio Territoriale del Governo in qualita’ di assuntori di sostanze stupefacenti.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome