Home ATTUALITÀ XX Municipio, Perina (PdL): la nostra celebrazione di Costantino non è una...

XX Municipio, Perina (PdL): la nostra celebrazione di Costantino non è una pagliacciata

ihsv1.JPG”La nostra celebrazione è improntata su tre principi: rigore, serietà e sobrietà” Così ha dichiarato il Sindaco Alemanno nel presentare ieri il programma per le celebrazioni del 1700mo anniversario della battaglia di Ponte Milvio organizzate dal Campidoglio da sabato 27 ottobre fino al 2 dicembre con incontri, proiezioni e visite guidate. E poi ha precisato: “Le iniziative del XX Municipio non sono quelle del Campidoglio” riferendosi alla manifestazione che si terrà a Saxa Rubra il 27 e 28 ottobre. “Noi non ci dissociamo dal XX Municipio, ma ognuno fa le proprie iniziative”.

Puntuali sono state subito dopo le precisazioni di Marco Perina, vice presidente del XX Municipio.

”Non c’è nessuna dissociazione, nessuna contrapposizione con il Campidoglio. Il XX Municipio fa una rievocazione storica, momento finale di un progetto che stiamo portando avanti nelle scuole, elementari e medie, con lezioni specifiche sul tema”, ha spiegato Marco Perina, che è anche assessore alle scuole e alla cultura, aggiungendo che sono previsti una serie di incontri culturali il 27 e il 28 a Saxa Rubra comprese alcune presentazioni di libri, mentre la rievocazione sarà messa in scena ”dal gruppo SPQR a Saxa Rubra, vicino al Gran Teatro”.

“La vicenda – ha sottolineato Perina – ‘nasce da un articolo di giornale che ha male interpretato le nostre intenzioni” e la rievocazione del Municipio ”non e’ una pagliacciata – ha tenuto a rimarcare invitando tutti a Saxa Rubra – o nulla di non in linea con il Campidoglio. Abbiamo concordato con l’assessore Gasperini e il sindaco di evitare strumentalizzazioni. La nostra e’ una cosa serissima e con un fondamento storico, non una pagliacciata come quelle che purtroppo siamo stati ultimamente abituati a vedere. Abbiamo condiviso con il Campidoglio di farla a Saxa Rubra, mancava il passaggio di Ponte Milvio, ma lì ci siamo ritirati. Non c’e’ alcuna contrapposizione – ha concluso – io parteciperò alle manifestazioni in Campidoglio e viceversa”.

Sulla stessa linea l’assessore alle Politiche culturali e Centro storico, Dino Gasperini, che alla domanda dei cronisti sulla sua presenza alla rievocazione della battaglia a Saxa Rubra ha così risposto: ”Non so se andrò, sicuramente andrò a vedere il documentario realizzato da Rai cinema”.

 

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. Il comunicato del sindaco, invece, era una accusa più che “manifesta”!
    L’assessore alla cultura del XX ha fatto benissimo a…puntualizzare 😉

  2. Oggi so stato a piazza saxa rubra pe vede sta manifestazione der 1700 anno da battaja de ponte Milvio .
    Ho visto nsacco de gente coll’abiti dell’epoca n signore che spiegava poca gente comprice er tempo forse quattro gatti.
    Quanno so ritornato a casa me so annoiato a vede a televisione , a ncerto punto so arrivato ar TG3 ca fatto vede Malborghetto ha parlato de Costantino ma nun ha fatto vede gnente de quello preparato da sto municipio .
    Arrivo a e otto e quaranta e so stato furminato da na notizia de cui da gnorante de storia nun conoscevo l’esistenza .
    Er 28 ottobre 1922 Benito Mussolini organizza n’insurrezione che poi e’ fallita .
    Io so npo gnorante ma me vie spontaneo ma e’ na coincidenza co st’evento organizzato oppure e’ stato fatto apposta ?
    A ch’e’ servita si nun ne ha parlato manco er tg3?
    Si quarche anima bona me po da na risposta magari c’arrivo pure io che so n poraccio.

  3. … Gentile Garzone, da quando il TG3 è il “depositario” di tutto quello che “serve” o meno a Roma e nel Lazio…???
    Avrebbero dovuto dire a Costantino e a “Lui”… di scegliere un’altra data…
    Le allego tutti gli avvenimenti che rimandano a quel giorno…. scelga Lei (o la Sora Lella) quello che preferisce…

    306 – Roma: Massenzio viene proclamato imperatore
    312 – L’imperatore romano Costantino I sconfigge il rivale Massenzio nella Battaglia di Ponte Milvio
    1061 – L’Imperatrice Agnese, in qualità di reggente di suo figlio, fa eleggere l’Antipapa Onorio II
    1488 – A Perugia, si verificano disordini e battaglie tra la famiglia Baglioni e la famiglia Oddi, che terminarono due giorni dopo con la vittoria dei primi.
    1492 – Cuba: Cristoforo Colombo sbarca in America
    1516 – Nella battaglia di Yaunis Khan le forze dell’impero ottomano di Sinan Pascià sconfiggono i mamelucchi nei pressi di Gaza
    1636 – Cambridge (USA): viene fondata l’università di Harvard
    1776 – Guerra di indipendenza americana: battaglia di White Plains
    1864 – Guerra di secessione americana: fine della seconda battaglia di Fair Oaks
    1868 – Stati Uniti: Thomas Edison registra il suo primo brevetto
    1886 – New York: il presidente Grover Cleveland inaugura la Statua della Libertà
    1891 – Viene fondata, da coloni italiani, Nova Veneza nello Stato di Santa Catarina in Brasile
    1900 – Parigi: si chiude la II Olimpiade
    1918 – La Cecoslovacchia ottiene l’indipendenza dall’Austria-Ungheria
    1919 – Stati uniti: inizia il proibizionismo
    1922 – Marcia su Roma di Mussolini
    1929 – New York: lunedì nero in borsa
    1932 – Inaugurazione ufficiale della Rovato – Soncino e dell’esercizio della completa linea ferroviaria Cremona – Iseo
    1940 – Seconda guerra mondiale: l’Italia invade la Grecia
    1949 – Francia: Georges Bidault diventa primo ministro
    1951 – Vincendo il Gran Premio di Spagna Juan Manuel Fangio si aggiudica la seconda edizione del Campionato mondiale di Formula 1
    1958 – Roma: eletto Papa Giovanni XXIII (Angelo Giuseppe Roncalli)
    1962 – Crisi dei missili di Cuba: Il leader sovietico Nikita Khruščёv annuncia lo smantellamento delle basi missilistiche a Cuba
    1965
    Roma: Papa Paolo VI promulga l’enciclica Nostra Aetate
    Saint Louis: inaugurato il Gateway Arch, alto oltre 190 m
    1977 – Musica: Viene pubblicato Never Mind the Bollocks, Here’s the Sex Pistols dei Sex Pistols, album che provocò non pochi scandali a causa dei contenuti.
    1979 – Calcio: Prima del derby Roma-Lazio, viene ucciso da un razzo di segnalazione, proveniente dalla curva opposta, il tifoso laziale Vincenzo Paparelli
    1990 – Pallavolo: la Nazionale Italiana vince il suo primo titolo mondiale battendo a Rio de Janeiro la squadra cubana per tre set ad uno
    1995 – Baku: un grave incendio si sviluppa nella metropolitana della capitale dell’Azerbaigian causando numerose vittime
    2011 – Apple rilascia anche in Italia e in altri 19 Paesi iPhone 4S, dopo aver permesso le prenotazioni dello smartphone sul suo negozio online a partire da venerdì 21 ottobre

  4. Caro Garzone, non ne avrà parlato il TG 3 (e mi chiederei se questa, piuttosto, non è la coincidenza…), ma io la manifestazione l’ho trovata ben organizzata.

    “A ch’e’ servita si nun ne ha parlato manco er tg3?”
    A far immergere, in maniera intelligente, le persone interessate in un pezzettino della storia romana (oltre alla rappresentazione della battaglia, il tipo di armi usate ed il loro funzionamento, la destinazione delle diverse armature e dei vari elmi, il cibo…).
    Quanto poi al fatto che le persone interessate fossero poche (e a me non è sembrato, anzi: per quelle che erano sabato e – soprattuto – domenica le temperature e per quelle che erano state le previsioni meteo, di gente ce ne era pure troppa!)…la qualità di un evento non dipende dal numero di persone che vi partecipano, nè dalla risonanza che all’evento viene dedicato.
    Non è stata una “carnevalata” e, stavolta, il XX Municipio (e l’assessore Perina) ha organizzato tutto per bene.

  5. Caro Garzone a Sora Lella, anch’io so’ romano ma nun conosco bene er dialetto come te, però ce vojo provà a datte na’ risposta; er tiggitre mejo farebbe a chiedese come mai a Predappio, per il 28 ottobre, ce vanno mijaia de persone e invece a Saxarubra so’ solo quattro gatti!
    Se nun ce lo sai, er sindaco, invece de caccialli tutti, se fatto da’ trenta euri per ogni autobusse arrivato: scerba o nun scerba i sordi so’ sordi!
    Comunque c’hai ragione. Quei pori disgraziati de’ figuranti, vestiti de stracci e de pellicce, forse meritavano un po’ più de attenzione. Che ce voi fa’, per tiggitre so’ poveracci pure loro…
    PS: come me la sono cavata?

  6. Caro Garzone, stavolta hai detto cose non totalmente condivisibili, non come invece fai frequentemente ( anche quando prendi la parola in Consiglio dalla parte del pubblico … 🙂 )
    Per me RAI 3 non è la Cassazione, lo considero un canale pubblico molto politicizzato (come R4 ai tempi di Fede) in cui si usano programmi televisivi per attaccare gli avversari politici.
    E se RAI 3 non ha parlato di questo evento, secondo me, è un buon segnale sulla credibilità dell’operazione.
    E’ stata un’operazione sacrosanta, ma svolta con sobrietà dall’amministrazione che, invece, avrebbe potuto ben tirarsi indietro a seguito dei precedenti eventi in Regione Lazio, ma invece ha avuto coraggio.
    Quel coraggio che aveva la gente che ha partecipato nonostante le condizioni meteorologiche.
    Un plauso a Perina per la gestione dell’evento dunque. (in tutti sensi)
    Avvicinare la Marcia su Roma alla Battaglia Costantino-Massenzio è invece una strumentalizzazione che non ti è mai appartenuta, Garzone.
    Solo un dispiacere mi rimane: non aver potuto partecipare alla discussione (annullata) “E se avesse vinto Massenzio ?” voluta da Sandro Bari, ma che avrebbe potuto anche avere la partecipazione di risorse del nostro Municipio come Kustermann, peraltro presente all’evento.
    Mi riservo però di esprimere il mio pensiero nell’apposita pagna tra qualche giorno…
    Colgo l’occasione invece per esprimere la mia solidarietà alla famiglia Paparelli per le infami minaccie scritte sui muri del Verano. (il tifoso della Lazio morì allo stadio il 28 Ottobre 1979 per colpa di una razzo)
    G.Mori

  7. Ao nun pensavo de fa tutta sta caciara pe ave detto du cose .
    Comunque ringrazio e ricerche der signor Sensi sicuramente je costato npo de tempo.
    Ringrazio Diamante , Strix.
    E mo venimo a Mori ,anche quanno prenni a parola n’ Consiglio dalla parte der pubblico , che vordi ?.
    Io dico sempre quello che penso ndo me trovo me trovo , me piacerebbe veni
    n ‘ consiglio scusa Consiglio
    Purtroppo devo da lavora pe porta a pagnotta a casa e nun cio tanto tempo durante er giorno .
    Comunque n’ giorno me vojo vesti d’antico romano no pe fa na carnevalata ma pe ricordavve che nobirtà c’avemo de storia e permetteme de ncazzamme ar pensiero de ave’ offerto da magna a Bossi dentro Roma co tutta a gente DE ROMA ncazzata pe tutte le parolacce camo dovuto subi n nome der PD+L e de st’alleanza finta co persone farse .
    Mo provo a formulavve nartra domanna visto che tutti parleno de sta battaja mportante tra n’ateo e n’ cristiano e visto a reazione vostra spero che state da parte de Costantino c’ha vinto .
    Se state da parte de Costantino e sete Cristaini allora sete come me e dovremmo avvecce quarche valore che ce unisce e nun ce divide allora er tempo ch’e’ passato nun c’ha mparato gnente oppure come fanno i regazzini piano quello che je fa comodo.
    N’ Cristiano se dovrebbe distingue pe ; onore , rispetto ,lealta’ , trasparenza ,fratellanza, legalita’.
    Questa nun e’ na filastrocca de parole che soneno bene ma dovrebbe da esse l’essenza da democrazia ma quello piu mportante l’essenza di rapporti umani nun ve sembra ?
    Posso divve coma a penso io n’merito a sta festa , pe me poteva esse n’ modo come n’artro pe sta nsieme co tanta gente che ortre a parla a stessa ligua condivide se dice cosi e soprattutto si rilascia osserva mpara
    Come ho fatto io .
    Nell’anni co vissuto ho visto n’sacco de giovani scannasse pe ideali che se so rivelati finti manovrati dar sistema calato dall’arto , se so offerti come agnelli sacrificati, pe che, to dico io pe gnente .
    N’ giorno co n’amico me so trovato de fronte n’ometto e st’amico ja detto questo e’ bravo sa fa qua sa fa la (te premetto che io nun gno chiesto gnente ) questo je dice nun e’ comunista vero e rideva (e dentro de me me chiedevo che c….o ride) , nun lo mannato a quer paese perche anziano , questo va n giro cor GIORNALE sotto ar braccio nun paga er caffe quanno va ar barre , frequenta er municipio e’ crassico collegamento tra politicanti e territorio (inciuci) de sta gente no visto quarcun’artro er ventisette durante sta festa .
    A me nun me ne frega gnente der colore che te voi da se te se ferma la machina , oppure c’hai er giubbetto nero da fascista io ce parlo uguale perche penso sempre tutti potemo ave n’pensiero diverso ma a dignita umana c’accomuna.
    A nun so comunista (perche nun ho capito ancora che vordi ) nun so fascista (nun ho ancora capito che vordi) , so solo n poraccio che vorrebbe vede sto paese anna avanti bloccato da n’opportunista er resto mettetecelo voi se va sentite.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome