Home AMBIENTE Lettori – San Godenzo, al parco giochi urge il cancello

Lettori – San Godenzo, al parco giochi urge il cancello

help-me.jpg“Al parco giochi di via San Godenzo, piccola area ricreativa per i bambini dell’omonimo quartiere sulla Cassia, non è stato ancora sostituito il cancello di ingresso, crollato dopo la nevicata dello scorso febbraio”. Lo segnala una nostra lettrice che, nel suo ruolo di mamma, è preoccupata per la mancata sicurezza. Cosa potrebbe accadere se un bimbo, sfuggendo al controllo, uscisse da solo sulla strada?

Ed in effetti, già il 24 febbraio ricevemmo un’accorata protesta sullo stesso tema (leggi qui), a quanto pare rimasta inascoltata.

“Grazie all’intervento dei vigili del XX Gruppo, il cancello rotto è quanto meno segnalato da una rete arancione che copre l’anta crollata” continua la mamma raccontandoci di aver inviato la sua segnalazione agli organi preposti. “Ho scritto ai vigili del XX Gruppo e al Comune di Roma il quale, in una mail, mi ha riferito di aver inviato la mia denuncia agli organi competenti”.

“Ma da febbraio il cancello così è rimasto!” esclama, sottolineando “non mi interessa sapere chi ha inviato cosa e a quale istituzione, a noi mamme interessa che il cancello sia sostituito così da poterlo chiudere e preservare dai pericoli i nostri figli”. Qualcuno l’ascolterà?

Visita la nostra pagina di Facebook

13 COMMENTI

  1. Vi ringrazio moltissimo per lo spazio che avete concesso al mio intervento.
    ho tutta l’intenzione di andare in fondo alla questione, anche se, sinceramente, speravo di evitare di svolgere la mia professione anche fuori dalle aule del Tribunale per mandare mia figlia sull’altalena in santa pace.

    se vogliamo dirla tutta, andrebbe ripristinata anche la rete a fondo del parco (che è stata divelta) e cancellate le scritte sui muri di commenti politici e parolacce varie.

    gradirei un Vostro supporto ulteriore (ed anche di altri utenti interessati) poichè moltissimo può fare un organo di diffusione presente e così seguito sul territorio.
    Cordiali saluti

  2. Solleciterò l’ufficio giardini ad effettuare un intervento di riqualificazione. Vi terrò informati.
    Distinti saluti
    Simone Ariola
    Presidente del Consiglio Municipio Roma XX
    338/2750564

  3. Grazie dott. Ariola, avevo gia’ inoltrato reclamo formale al settore competente comunale, ma pare che la cosa abbia avuto un seguito.. Misterioso! Magari Lei puo’ darmi una mano, grazie ancora
    Fabiana
    Ps se vuole Le posso far avere la mail del servizio giardini in cui mi hanno specificato che il parco e’ costantemente pulito (sic)), gli alberi potati (sigh) e che il crollo del cancello e’ stato segnalato (no comment)

  4. E’ veramente sorprendente come in certi quartieri le risposte arrivino a bacchetta .
    Mi domando se utilizzate lo stesso metodo per le periferie come la nostra dove il problema non e’ il cancello rotto ma bensi manca proprio il luogo dove far giocare i nostri bambini .
    Chiaramente la mia non e’ una lamentela rivolta alla signora Fabiana alla quale va dato un premio per la sua sensibilita’ , ma non si puo far a meno di mettere in evidenza nell’argomento trattato come i POLITICANTI usino due pesi e due misure.
    A dimenticavo I marciapiedi a San Godenzo vengono spazzati tutti i giorni Molte strade del nostro quartiere sono da terzo mondo .

    Periferia di Roma Capitale “Kabul ” = Valle Muricana

  5. Gentile signora Fabiana, abito in San Godenzo e qualche mese fa avevo lamentato e segnalato su VignaClaraBlog, il degrado del giardinetto della nostra via, confrontandolo con quello così solare a ridosso della scuola di via della Maratona, dove la pavimentazione, i gliochi puliti, le panchine e la pulizia costante, sono d’ invito sia ai bambini che agli anziani di quel quartiere. Con la mia mail, ho cercato, nel mio piccolo, di sollecitare gli abitanti della nostra zona a richiedere al servizio giardini una riqualificazione e anche una potatura dei pini, che sono causa di mancanza di sole e di sporcizia; ma il silenzio sulla segnalazione è stato assoluto. Non essendo io particolarmente interessata in quanto non ho più bambini in famiglia, ho pensato che spettasse ad altri occuparsene . Sono perciò molto contenta che finalmente la situazione di degrado e d’ inefficienza venga lamentato da Lei e spero anche da altri. Per questo La ringrazio. Siamo in periodo di campagna elettorale e può darsi che qualche Consigliere adesso si dia da fare, anche se credo poco ad un loro reale interessamento. La saluto e Le auguro di ottenere qualcosa.

  6. Egregio sig. D’Agostino, le assicuro che il giardinetto di via S. Godenzo versa in una situazione veramente critica e i marciapiedi, se non in qualche tratto pulito dai portieri dei vari condomini non ‘è affatto pulito o spazzato tutti i giorni!! Le consiglio di fare un sopralluogo e poi sicuramente darà ragione a chi giustamente si sta lamentando.
    Con cordialità la saluto.
    Faccio presente che il mio interessamento negli anni passati ha fatto sì che il giardino sia stato dotato di illuminazione, di una fontanella e di nuovi giochi. Purtroppo è passato qualche anno e necessita di una nuova riqualificazione.
    Aspettiamo con ansia l’approvazione del bilancio comunale per reperire risorse economiche.
    Simone Ariola
    simoneariola@tiscali.it

  7. Gentile sig.ra Cecilia,
    commento – il Suo – arguto ed interessante ;), ma soprattutto, generoso, perchè si è occupata di una situazione che, in prima istanza, neppure la coinvolge direttamente….. che dire? speriamo nel tempismo… nel frattempo il Suo è stato un
    gran gesto civico e La ringrazio.

    In merio al sig. D’Agostino, mi spiace che in zona Vi sentiate abbandonati ma mi creda, non funziona l’equazione cassia=tutela perchè quartiere di ricchi a consumo dei politicanti…. è vero, un parchetto giochi lo abbiamo, ma sapesse che schifo fanno le strade (viA due ponti, asfaltata a pezzi e spesso allagata), lo stesso parchetto, i marciapiedi che sono coperti letteralmente di pupù di centinaia di cani (anzi, grazie a chi non ha la busitina, io ho il cane da 12 anni e senza sacchetto non esco), asfalto sollevato da radici, soste selvagge, barriere architettoniche, bande di ubriachi che nella notte sostano in via s. godenzo nella piazziuola adiacente alla farmacia, ecc….
    Non so se un giorno otterrò qualcosa …, speriamo – so solo che adopererò tutte le mie competenze professionali per combattere questo lassismo.
    pensi che solo da pochi mesi, nella mia via (da abitante 30ennale di zona), abbiamo ottenuto un marciapiede (dopo diversi investimenti, non di denaro, intendo di gente …stirata…) per camminare, il più delle volte ostruito da macchine e moto.
    per questo ringrazio ancora ancora il dott. Ariola se vorrà interessarsi alla vicenda giardinetti e, a questo punto, anche di segnalare il resto..
    comunque Lei, sig. D’agostino, ha tentato qualcosa di formale? (noti che non è un’ accusa ma solo un suggerimento)..
    scusate per la lunghezza del post e se ci sono errori ma come tutti lavoro ed alla sera … accuso…!!!
    buona serata a tutti, fabiana

  8. Allora sollecitiamo con vigore anche i proprietari dei numerosi cani presenti in zona di raccogliere le deiezioni dei loro amici dai marciapiedi antistanti l’area giochi riservata ai nostri figli e chiediamo loro (per ora) con le buone maniere di non fare entrare sovente i loro amici a 4 zampe nell’area ludica destinata ai bambini così come di non farli abbeverare alla fontanella pubblica all’interno dello stesso. Dobbiamo essere intolleranti verso queste forme di maleducazione e di inciviltà oltrechè di idiozia maniacale e di illegalità. tutti atti questi che, lo voglio ricordare, sono perseguibili dalla legge e dalla giustizia statale e privata. Sono sicuro che la signora Fabiana sia stata negli anni addietro ardua e tenace fautrice di questa mia richiesta e considerazione così come lo è stata della sua.

  9. Gentile sig.Fabiana

    Sono onorato di sapere che ci sono ancora persone come Lei che non tralasciano.

    La volevo con l’occasione informare che anch’io ho questa attitudine e non in maniera formale ,ma sostanziale, supportando le nostre denunce con documentazione protocollate , audizioni in municipio , incontri con l’attuale
    “ presidente” di questo municipio.
    Il presidente Ariola persona sempre presente , religiosa nel rispetto delle regole dell’istituzione che rappresenta , sa perfettamente che non parlo a sproposito o distribuisco gratuitamente sproloqui ma parlo di situazioni reali condite con ampie manifestazioni d’illegalità documentate , perpretate anche da politici locali che dovrebbero rappresentarci nei fatti , ma nella realtà sono attenti a portare avanti i loro interessi elettoralistici di feudo .
    Conosco perfettamente la zona in cui Lei abita, dove ho trascorso la mia infanzia , Orsoline , Giovanni Papini , chiesa S. Andrea , pizzeria Pink Devil , bar Teodori , scuola di preti Irlandesi , mangiatoia e per lavoro percorro frequentemente le strade adiacenti notando le poche trasformazioni che sono avvenute nel tempo , frutto di crescita incontrollata senza lasciare spazi.
    Lei si domandera’ perche tutte queste precisazioni , il motivo e’ molto semplice , attraverso la conoscenza delle cose si puo giungere alla verita’ a CHI realmente e’ responsabile del degrado , dell’incuria , delle scelte sbagliate, dello sperpero di denaro pubblico , della proliferazione dell’illegalita (parentopoli), del far sentire i cittadini Schiavi delle istituzioni e non beneficiari di servizi .
    Quando parla di calcolo, questo si fatto in maniera scientifica dai politicanti pur di aquisire un potere temporale per quattro anni, mostrando tutto il loro distacco dalle problematiche dei comuni mortali , salvo poi ritrovarli, attenzionati in prossimità delle elezioni .

    Non sottovaluto neanche comportamenti scorretti diffusi, dove alcuni incivili in crescita esponenziale a motivo del fatto che non vengono sanzionati , vigliacchi a danno dell’intera collettivita, mettono in campo tutto il loro repertorio di persone maleducate , nocivi per un paese che vuole crescere.
    Concludendo ; i responsabili del degrado non sono solo e soltanto i politicanti ma tutti quei soggetti che appoggiano un modo di Fare , affaristico di scambio e di fatto sostengono l’attuale sistema che si deve RIVEDERE TOTALMENTE aiutandoci a venirne a capo .

    La invito per ultimo a visitare i nostri documenti filmati e pubblicati su youtube canale 620321D CDQ Karol Wojtyla .
    Se poi vorra vedere l’enorme quantita di documenti prodotti e altro le assicuriamo la nostra completa disponibilita’.
    Le mando l’elenco delle strade che compongono il nostro quartiere in modo da capire meglio la questione con l’occasione la informo che il nostro quartiere, in crescita incontrollata, supera i 10000 abitanti .
    via Verdello
    via Poggio Rusco
    via Siziano
    via Bracca
    via Lonato
    via Lenna
    via Sumirago
    via Parre
    via Erve
    via Lumezzane
    via Lomazzo
    via Tavernario
    via Ghedi
    via Landriano
    via Olginate
    via Levate
    via Castenedolo
    via Costa Volpino
    via Sulbiate
    via Iseo
    via Malegno
    via Cornovecchio
    via Zavattarello
    via Robecco Sul Naviglio
    via Mulazzano
    via Tribiano
    via Pedrengo
    via Morazzone
    via Cervesina
    via Mezzanino
    via Entratico
    via Cavernago
    via Piazzolo
    via Viadanica
    via Monte Cremasco
    via Castelbelforte
    via Varenna
    via Pegognaga
    via Formigara
    via Capralba
    via Albiolo
    via Pomponesco
    via Bagnatica
    via Berbenno
    via Orzivecchi
    via Visano
    via Isorella
    via Orzinuovi
    via Civenna
    via Dolzago
    via Pianello del Lario
    via Anzano del Parco
    via Bizzarone
    via Gironico
    via Rogeno
    via Garzeno

    Cordialmente D’Agostino Erminio

  10. Buongiorno a tutti, in primis:
    sig. Gladiatore: ha ragione. sia in merito alle deiezioni all’ingresso dei cani nell’area giochi. nel mese di agosto scorso, con via s. godenzo mezza deserta, ho trovato due cani all’interno del giardino. non ho detto nulla perchè quel giorno ero particolarmente nervosa e non volevo litigare. dopo poco, uno dei due cani (una taglia bella grande), pensa bene di orninare su tutti gli alberi del parco, alberi che – come saprà – vengono costantemente toccati dai bambini; nonostante tutto ho tenuto la bocca chiusa. Sono sbottata (e comunque con educazione) solo quando il cane si è attaccato alla fontana (a canna come si dice a roma..). la risposta? il cane ha sete, fuori ci sono 50 gradi, esagerata e sclerata. Ho riposto che la zona è interedtta ai cani, che c’è un cartello e che, se proprio il cane ha sete, non c’è problema, basta avere con se un piatto o almeno farlo bere nella parte bassa della fontana e non dal becco. non ho ricevuto scuse ma anzi un bel vaffa anche da un terzo (amico loro) che si era aggiunto.
    finito il girto al parco mia figlia si è messa a piangere perchè mi chiedeva di bere e non ho voluto che s’avvicinasse alla fontana (anche i nostri figli hanno sete ad agosto!!)
    qui è proprio il senso civico che manca e va risvegliato…
    sig. D’agostino: conosco zero della Sua zona e mi documenterò sicuramente… vedo che è molto attivo e preciso e sì, aihmè, gli strumenti che abbiamo sono solo esposti e raccomandate…visionerò il canale indicato con interesse e mi trovo d’accordo con Lei sia in merito alla potenza dell’informazione, sia circa la necessità che il sistema sia rivisto completamente. mi pare che prima però debba cambiare il sistema culturale… percorso lungo ed arduo.
    ps: mi ha ricordato la mitica pizzeria pink devil… ci regalava una sacco di pizze a noi ragazzini!!!! La saluto cordialmente, fabiana

  11. rettifico. sia in merito alle deiezioni dei cani che al loro ingresso nell’areagiochi. scusate scrivo sempre di fretta.
    fabiana

  12. Un giorno avrò anche io la fortuna di incontrare qualcuno che farà abbeverare il proprio “amico” alla fontana o che gli farà fare pipì tra le aiuole e gli alberi del giardinetto…. io non ho molta paura di litigare e vediamo se mi manderà a quel paese come ha fatto con una signora mamma. Prego solo che accada…. Questi canari troppo ignoranti, sfrontati e maniacali (tra l’altro presi da soli sono timidi, impacciati e vigliacchi e chiedono sempre scusa e “sì mi scusi ha ragione”, mentre in gruppo diventato “leoncini” e si spalleggiano a vicenda), mi hanno proprio annoiata e impietosito. Ma li conosciamo tutti …

  13. Oggi il giardino di Via San Godenzo ha un nuovo e spero sicuro cancello d’ingresso. Stiamo sollecitando insieme all’Ass. Lavori pubblici Erbaggi anche una riqualificazione generale e nuovi giochi per i bimbi.
    Cordiali saluti, Simone Ariola
    Presidente del Consiglio Municipio Roma XX
    338/2750564

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome