Home ATTUALITÀ Piazza Mancini, costretta a prostituirsi si ribella e fa arrestare l’aguzzino

Piazza Mancini, costretta a prostituirsi si ribella e fa arrestare l’aguzzino

carabinieri-arresto7-2.JPGSi erano conosciuti e sembrava fosse nata una bellissima storia d’amore, ben presto la love story si è però trasformata in un incubo e la ragazza, una 29enne cittadina romena, si è ritrovata da fidanzata a schiava del sesso. L’uomo, un 38enne connazionale, già conosciuto alle forze dell’ordine, dopo continue violenze e minacce l’ha costretta a prostituirsi per mesi e mesi intascando i guadagni.

L’incubo è terminato solo nell’aprile scorso quando l’uomo ha deciso di interrompere la relazione per far ritorno nel suo Paese. Per la donna la liberazione è durata poco, infatti alcuni giorni fà, il 38enne ha fatto rientro in Italia e subito sono ricominciate le minacce.

Ieri in Piazza Mancini, dopo averla picchiata e minacciata, le ha rubato la borsa con tutti soldi, il cellulare e i suoi documenti, pretendendo che tornasse a vendere il suo corpo. La vittima terrorizzata ed esasperata, a questo punto, si è rivolta ai Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario.

Le immediate indagini avviate dai militari dell’Arma hanno permesso dopo poche ore, di rintracciare ed arrestare l’aguzzino, che è stato trovato in possesso anche della borsa con tutti gli effetti personali della vittima. L’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale di Roma Regina Coeli e dovrà rispondere di rapina e sfruttamento della prostituzione.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. A me ‘sta cosa che leggo spesso del “già conosciuto alle forze dell’ordine”, già “condannato per reati vari” , già “arrestato più volte” … mica mi va giù.
    Ma esiste l’ordine di espulsione con relativo accompagno al confine con la motivazione “INDESIDERATO” , o no ?
    E cacchio ( e dico poco ) applichiamola !

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome