Home ATTUALITÀ L’enfant terrible Giovanni Allevi al Centrale Live del Foro Italico

L’enfant terrible Giovanni Allevi al Centrale Live del Foro Italico

allevi.jpgL’enfant terrible della musica classica contemporanea, Giovanni Allevi, nuovamente insieme all’Orchestra Sinfonica Italiana in un concerto emozionante di proprie composizioni. Il tutto accadrà domani, giovedì 12 luglio, al Centrale Live del Foro Italico, il cui cartellone rappresenta il meglio di quanto questa calda estate romana poteva riservare alla Capitale.

Giovanni Allevi, e l’Orchestra Sinfonica Italiana saranno di nuovo insieme in un evento emozionante: giovedì 12 luglio (h 21:15) al Centrale Live del Foro Italico di Roma l’artista illuminerà l’estate romana regalando la magia di un concerto basato unicamente su proprie composizioni originali. L’organizzazione è a cura della Ventidieci.

Dopo aver intrapreso una nuova avventura in Francia dove, l’enfant terrible della “musica classica contemporanea” ha recentemente pubblicato la collection «Secret Love», Giovanni Allevi torna in Italia per offrire al pubblico uno spettacolo particolare che metterà in risalto la sua dimensione poliedrica di compositore, pianista e direttore d’orchestra.

Il concerto sarà costruito soprattutto sulle atmosfere e le suggestioni dei brani di «Evolution», l’album disco di platino che nel 2008 segnò la sua prima collaborazione insieme ad un’orchestra.

Al Foro Italico di Roma, location generalmente destinata alle competizioni sportive, Allevi “sfiderà” ancora una volta l’idea di semplice concerto, aprendo la serata proprio alla direzione dell’Orchestra Sinfonica Italiana, per poi regalare al pubblico i suoi virtuosismi al pianoforte, che, in diversi momenti, suonerà sia da solo che accompagnato dalla stessa orchestra.

Artista contemporaneo tra i più amati dal pubblico di tutto il mondo, Allevi attraverso le sue partiture orchestrali e per pianoforte solo, è il pioniere di una nuova Musica Classica Contemporanea che, con un linguaggio originale affonda le radici nella tradizione musicale europea, aprendola alle sonorità dei nostri giorni e riuscendo a conquistare intere generazioni.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome