Home ATTUALITÀ Onde Sacre, il caso delle antenne di Radio Vaticana su Rai3

Onde Sacre, il caso delle antenne di Radio Vaticana su Rai3

Domenica 27 maggio, alle 21 su Rai3, Off the Report, il nuovo programma a cura di Milena Gabanelli, ha trattato il tema  delle emissioni elettromagnetiche di Radio Vaticana, un caso che si trascina da anni con forti ripercussioni sul territorio di Roma Nord ed in particolare su quello del XX Municipio. “Onde Sacre” è il titolo del servizio di Giuseppe Laganà che viene così riassunto dall’autore.

“Le onde elettromagnetiche prodotte dalle antenne di Radio Vaticana interferiscono con oggetti di uso comune e sono viste come un pericolo dalla popolazione che abita vicino all’impianto. L’anno scorso, si è chiuso il primo procedimento penale a carico di alcuni dirigenti dell’emittente. La Cassazione ha riconosciuto che i disturbi e le molestie sono stati perpetrati fino al 2000. Il reato però è prescritto.
Nel 2003 si apre poi un nuovo procedimento penale, ancora in fase di indagine. Questa volta l’ipotesi di reato è omicidio colposo. Una perizia richiesta dal Tribunale di Roma suggerisce una associazione importante e significativa tra l’esposizione residenziale alle onde radio e i casi di decessi e malati.
Ancora oggi i cittadini del XX Municipio continuano a portare in Procura cartelle cliniche di persone che si ammalano a ridosso dell’impianto. E lo Stato Italiano?”

Chi si fosse perso il servizio può vederlo cliccando qui.

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. L’ho già chiesto in un altro articolo su questo tema , e dato che non ho avuto risposta,rifaccio la domanda : è nato prima l’uovo o la gallina ????

  2. Ma che cosa vuole dire con questa domanda così sibillina ? Vorrebbe forse dire che essendo arrivata prima radio vaticana e poi le costruzioni civili la radio ha diritto a emettere le onde elettromagnetiche inquinanti e i cittadini il dovere di sorbirsele e di ammalarsi ?? spero proprio che questo non sia il senso della sua domanda, sarebbe troppo cinica, scusi !

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome