Home ATTUALITÀ Via Due Ponti – Giacomini: aperta la Fondovalle, ma non è tutto

Via Due Ponti – Giacomini: aperta la Fondovalle, ma non è tutto

Si è svolto alle 11 di oggi, giovedì 16 febbraio, nella sede del XX Municipio un incontro fra il Presidente Gianni Giacomini ed i rappresentanti dei comitati locali, dei cittadini e della stampa in merito ai lavori in via Due Ponti e gli incredibili disagi causati a migliaia di persone nelle ultime 48 ore rimaste intrappolate nelle loro case o nelle code di automobili che, sulla Cassia, hanno raggiunto anche i 9 km.

Sono stati due giorni di follia e di caos da far impallidire il ricordo del famoso 27 ottobre 2011 quando l’apertura del mega-store Trony a Ponte Milvio paralizzò Roma Nord e non solo.

La novità di oggi è l’avvenuta apertura della strada di fondovalle che, seppur a senso unico in direzione via di Grottarossa, sembra aver dato gli esiti attesi decongestionando la Cassia.

Il Presidente Giacomini non ha nascosto la sua soddisfazione nel sottolineare questo aspetto pur riconoscendo che tanto ancora c’è da fare per cercare soluzioni alternative ed aggiuntive alla fondovalle. Ed è così che ha anticipato due iniziative in corso.

La prima consiste nel creare l’apertura di un senso unico su via Due Ponti nel tratto interessato dai lavori. Demolendo un pezzo di marciapiede e con qualche lavoro aggiuntivo sarebbe possibile allargare la carreggiata e quindi consentire il transito accanto al cantiere.

La seconda consiste nel cercare di ottenere dalla dirigenza del S.Andrea la temporanea riapertura della stradina che congiunge la Cassia Bis con via di Grottarossa, aperta al traffico privato a marzo 2010 e poi chiusa pochi mesi dopo per volere dell’allora direttore dell’Ospedale, Vitaliano De Salazar. [leggi qui]
Il presidente Giacomini ha annunciato che il prossimo martedì si incontrerà con la d.ssa Maria Paola Corradi, attuale direttore generale del S.Andrea, per perorare la causa e rendere utilizzabile la stradina la cui riapertura sarebbe un’ulteriore valvola di sfogo.

Subito dopo l’incontro il presidente Giacomini si è recato in Campidoglio per una nuova riunione sul tema viabilità Cassia. Ne attendiamo gli esiti. (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

23 COMMENTI

  1. Il problema è che tutto il traffico ( leggi 2 scuole ecc.) che percorre le 3 strade in ingresso della zona ( via due ponti a scendere, via Santa Giovanna Elisabetta, e Via San Godenzo) escono sull’unica corsia da via San Godenzo sulla Cassia con semaforo………..è inutile aprire vie di fondovalle o S.Andrea.
    O si fanno entrare meno auto ( p.es Via Santa Giovanna solo x residenti, oppure invertendo il senso unico) oppure le si fanno uscire da più parti ( una corsia attiva in uscita fianco cantiere su Via Due ponti, Via Santa Giovanna invertita).
    Finchè non si fà così continuerà la tragedia mattutina.
    Prima o poi ci arriveranno anche i “tecnici” comunali!!!!!

  2. avete capito?? giacomini e’ soddisfatto!!! e’ stato talmente bravo che non solo ha aperto una strada finita da tempo e costruita malissimo, ma ora cerchera’ soluzioni alternative per migliorare la situazione. praticamente prima fanno il danno e poi cercano soluzioni , un po’ troppo facile. nel frattempo visto che per aprire la fondovalle ci sono voluti 6 mesi e’ la forzatura della stessa da parte di ignoti quanto dovremo aspettare affinche’ vengano trovate le soluzioni alternative?

  3. Per tre giorni non siamo riusciti a portare mia figlia alla materna (privata perchè quella comunale non è accessibile), mia moglie per tre giorni non ha lavorato (è libera professionista per cui non ha guadagnato) …. Dove mando le fatture ?
    Se ti occupi della cosa pubblica così, non meriti più nulla. ANDATE A CASA !

  4. Cari Tecnici comunali tenete ben presenti tutte le ambulanze bloccate che non riescono a raggiungere il Villa San Pietro o il Sant’Andrea………se succede qualcosa è solo colpa vostra!
    SVEGLIATEVI !!!

  5. Nell’incontro di oggi in Municipio con il presidente Giacomini durante la manifestazione organizzata dal nostro comitato, a cui erano presenti altri comitati di zona, abbiamo manifestato il nostro disappunto perché solo stamattina, dopo 2 giorni di sofferenza per tutti i cittadini, è stata aperta la strada di Fondo Valle. Sono anni che ci interessiamo di questa strada e, da quando è stata ultimata, ne chiediamo l’apertura. La risposta del Presidente è stata che il Municipio aveva più volte sollecitato l’amministrazione comunale a prendere in considerazione le problematiche della zona. Ci domandiamo allora visto che le sollecitazioni del Municipio non vengono prese in considerazione dal Comune, se i municipi sono inutili o se è solo il nostro che negli anni non viene mai ascoltato.
    Ci sono voluti diversi anni, numerose proteste e manifestazioni, innumerevoli richieste al Municipio e al Comune, per riaprire al doppio senso di marcia la via Cassia Antica. Le autorità ci rispondevano che sarebbero avvenuti disagi enormi per il traffico senza la realizzazione di una rotatoria. La Cassia è stata riaperta senza rotatoria e nessun disastro è avvenuto.
    Ci promettono da anni, dopo infinite riunioni e un progetto da noi presentato, l’istituzione di una navetta che ci colleghi alla stazione di Tor di Quinto, la realizzazione di una rotatoria , essenziale per la sicurezza, tra Via Oriolo Romano, via Due Ponti e via della Crescenza, senza parlare del progetto di Metro C svanito nel nulla. E che dire del collegamento tra la Cassia Bis e Grottarossa? Perché le poche cose che vengono realizzate in questo municipio lo sono solo dopo catastrofici disagi per i cittadini?
    La nostra prossima manifestazione avverrà in Campidoglio per segnalare al Sindaco l’esistenza del XX Municipio e di tutti i suoi gravi problemi che rendono sempre più difficile il vivere in questo quartiere.

  6. Io vivo in via santa giovanna elisabetta e il disastro qui non accenna a variare, non vorrei che finissimo per venire ignorati, altrimenti mando la mia parcella al comune visto che spendo 20 minuti aggiuntivi ogni volta che esco di casa in auto.

    Purtroppo l’accesso solo residenti a questa via è impossibile: ci stanno le scuole.

  7. Per l’anello infernale di S.Godenzo dovrebbe essere ripristinato il doppio senso e che giornalmente un vigile passi per multare chi parcheggia male in piazza S.Godenzo.
    Provvisoriamente per smaltire Via Cassia invertire il senso unicom di Via Panattoni
    (Villaggio Cronisti):così chi proviene dalla strada di Fondo Valle o da Via 2 Ponti può andare dritto per Via Azzarita e quindi scendere per Via Panattoni.

  8. Scusate qualcuno sa dirmi che fine abbia fatto il consigliere Scipione delegato alla mobilita’ del presidente Giacomini? Non si legge neanche una sua posizione in merito !

  9. Vedo che ricomincia la solita tiritera della apertura / chiusura della strada di fondovalle. Il problema non e’ se serve o no. Tutti siamo d’accordo che serve. Ma come e’ stata concepita? Non tarderanno, i proseliti, ad accorgersi che essa e’ destinata a creare un ulteriore, pericoloso, quanto inutile, tappo all’altezza dello sbocco di via Ischia di castro (gia’ un budello…) su Via due Ponti. Vogliamo passare, tutti quanti, altri giorni di passione?
    I ”sostenitori” della Fondovalle (che sono un vero e proprio partito) dovrebbero considerare, se non altro, due cose:
    a) all’incrocio di Via Due Ponti con via Ischia di castro c’e’ (oltre ad un supermercato, una fermata di autobus, uno slargo per la monnezza, e un immancabile spazio regolarmente occupato abusivamente dal primo che arriva per parcheggiare) uno STOP, con precedenza a destra. Se concedi – da bravo Cives romanus – la precedenza, aspetti due ore per passare. Se ti ficchi (perche’ sei il piu’ figo..o il piu’ disperato) blocchi il traffico nella direzione contraria. Chi vive in zona SA bene che bastano dieci-macchine-in- piu’ , dico-dieci, per generare il CAOS a quell’incrocio. Immaginiamo quando vi verra’ dirottato tutto, o quasi, il traffico di Via Grottarossa….FOLLIE;
    b) immediatamente prima di arrivare a quel benedetto incrocio, ve ne e’ un altro, piu’ impercettibile ma non meno problematico, con Via Sinisi, che come forse tutti sanno e’ l’unico sbocco di tutta l’area sovrastante, con decine e decine di condomini e centinaia di famiglie che devono passare SOLO da via Sinisi per poter uscire da casa al mattino. Se il (buon) residente della zona (perche’ non ci sono solo quelli buoni…), uscendo, da doverosamente la precedenza a destra (c’e’ uno stop da rispettare), col flusso che si creera’ dal Fondovalle non passera’ MAI. Se viceversa si ficca, blocca il senso contrario, che a sua volta blocca chi svolta a sinistra venendo da via due ponti per andare a Fondovalle, che a sua volta blocca chi deve uscire da Via Ischia di castro in provenienza da Fondovalle, che a sua volta blocca chi sbocca da Via Sinisi. Anche un vigile cieco vedrebbe il SOMMO pericolo, per tutti, non solo per i residenti. Sono tre strade, gia’ molto (ed irregolarmente) trafficate, oltre che quasi abbandonate all’incuria, che quasi si incrociano.
    Ci vuole molta attenzione, prima di fare altri passi falsi. E specie in tempi di lavori pubblici nell’area. Non ho suggerimenti. C’e’ quindi solo da ringraziare il cielo che NON sia stata aperta nei due sensi gia’ il 21 dicembre, come si ventilava (a proposito: chi era il genio della pensata?). Scusate la lunghezza….ma e’ bene che siamo tutti ben consapevoli dei rischi che corriamo. Diamoci una regolata altrimenti ci tocchera’ trasferirci altrove.

  10. Giacomini soddisfatto di aver preso un appuntamento per domani con la dirigente dell’Ospedale S.Andrea per chiedere (….) il permesso di transitare davanti all’ospedale…???? Soddisfatto di aver aperto la strada di fondovalle dopo il casino creato…??? soddisfatto, e direi molto, di guadagnare i nostri soldi, insieme ai suoi collaboratori (assessore Erbaggi commpreso, …incompetente assessore alla mobilità del XX municipio) senza sapere pianificare, coordinare, prevedere, trovare soluzioni preventive e quant’altro dovrebbero saper fare “gli amministratori”….Ma ormai si sa: la politica è il “ripiego” redditizio di chi non sa fare nulla……ce le pagano loro le multe visto che il vostro stipendio è consistente? e senza rischi?. Vorrei sapere dal lettore che ha parlato personalmente con Giacomini, di tenerci aggiornati sulla procedura per avere le multe annulate, grazie
    Raffaela

  11. A parte i collaudi , le aperture , le chiusure , i lavori e quant’altro.
    Il diminuito traffico degli ultimi due giorni dimostra una sola cosa :
    se il traffico viene governato e gestito , se ne può ridurre l’effetto devastante.
    Il chè significa che se quotidianamente la municipale fosse nelle strade , agli incroci per fare il proprio lavoro , il traffico ne risente in modo positivo.
    Mi domando , ma tutti questi dove stavano fino a tre giorni fa ?
    Tutti al caldo a Via Caprilli ?
    Se questo è l’effetto , che stiano in strada a gestire il traffico ossia a fare quello per cui sono stati assunti e vengono retribuiti.
    A prescindere da lavori , interruzioni ed emergenze.

  12. E il progetto di collegare direttamente la Braccianese alla diramazione della via Trionfale per il collegamento al GRA?
    Anche così la via Cassia verrebbe decongestionata

  13. Queta giunta e anche quell’altra vorrebbero pure fare, appalatare, apparentare il lavori per i giuochi olimpici del 2020. Ma si vergognino tutti. Fanno pure gli offesi con Monti.
    Ma anzi che non ci le ha mandati a quel paese. Dovrebbero essergli grati. Hanno speso male i nostri soldi e li continueranno a spendere per una piccola opera come la Fondovalle ed ora hanno anche la faccia di battere cassa al governo ( a noi ) per buttare i nostri soldi ed impinguarsi loro e le loro cricche. Grazie Monti almeno tu li hai inquadrati.

  14. Visto che si sono degnati di aprire solo una piccola parte della strada di fondovalle e solo a senso unico i direzione di Grottarossa, in attesa che si decidano ad aprirla tutta, potrebbero anche provare ad aprire in base agli orarri dei maggiori flussi di traffco.
    Ad esempio: la mattina in direzione centro e la sera in direzione via di grottarossa.
    Potrebbero fare almeno qualche tentativo, tanto ormai si sono talmente autodiffamati che anche se provano a fare qualche tentativo per vedere se si snellisce il traffico, piu’ dei danni che hanno gia’ fatto non ne possono fare. Spero che alle prossime elezioni la gente si ricordi di come si sono comportati.

  15. E come per magia questa mattina la gran parte dei marciapiedi di via cassia erano completamente puliti e sgombri da neve , ghiaccio e quant’altro ……….Caspita , questa notte la temperatura sara’ salita almeno a 20 gradi per sciogliere tutto ……………..O FORSE QUESTA NOTTE A QUALCUNO , DOPO PIU’ DI UNA SETTIMANA , E’ STATO ORDINATO DI PROVVEDERE ALLA MANUTENZIONE DEI MARCIAPIEDI ???????????

  16. Cerchiamo di ricordarci alle prossime elezioni gli autori di questo scempio sia a destra che a sinistra. Tanto si stanno solo rimbalzando le responsabilita’ e noi siamo tutti i giorni tra l’incudine ed il martello. Ricodiamocelo, ricordiamocelo.

  17. La ” Fodovalle ” affonda sempre di piu’, senza mai emergere per l’inaugurazione, e speriamo almeno che affondino pure gli autori di questo scempio.

  18. La strada di fondovalle ,e’ la presa in giro della XX circoscrizione e’ pronta da un anno e non viene aperta perche’ aspettiamo di fare una bella inaugurazione vicino alle elezioni e prendere i voti senno’ gia era possibile aprirla mesi fa invece la lasciamo distruggere dai romeni delle baracche e dai trans di largo sperlonga oltre a tutti gli altri che la percorrono abusivamente lasciando cumuli di immondizie e anche ciclomotori abbandonati , l’iniziativa e’ ottima e sara’ un ottima arteria di sfogo specialmente per chi abita in via di grottarossa.–

  19. Per quale motivo oscuro la Via di Fondo Valle non e’ stata aperta nei due sensi di marcia, ed anzi, dalla segnaletica posta, sembra che il senso unico sia proprio una soluzione definitiva? Forse perche’ e’ stata realizzata con dimensioni almeno inadeguate al doppio senso di marcia. ? Se cosi’ fosse tutte le strade della XX dovrebbero essere a senso unico, Cassia compresa. E l’equipe di grandi progettisti perche’ non ha previsto almeno una piazzola di sosta in entrambe le direzioni? Mancava forse lo spazio? Se un’auto va in panne non esiste una zona di sosta di emergenza.

  20. Per sdrammatizzare voglio descrivere la situzione. Orario: 15,30 di oggi 18 Febbraio. Scenario: intersezione tra Via della Crescenza, Via Oriolo Romano, Via Due Ponti inizio zona chiusura per lavori. TRAFFICO AUTOMOBILISTICO PARI ALLO ZERO ASSOLUTO, Due auto della Polizia Municipale a sbarrare il traffico eventualmente diretto alla zona chiusa di via Due Ponti, e tre vigili (due uomini ed una donna), schierati fianco a fianco davanti alle auto a rafforzare lo sbarramento. Sembrava una scena degna del Vigile di Alberto Sordi! Mancavano le pistole nel centurone e nel sottofondo il commento musicale di Ennio Morricone. Non ho potuto fotografare, peccato!

  21. Si, perchè questo collettore costerà assai più di straordinari di vigili urbani che di lavori veri e propri, tra l’altro il rapporto è 30 vigili contro 2\3 operai… eccellente!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome