Home ATTUALITÀ Piazza Cavour continua a cambiare aspetto

Piazza Cavour continua a cambiare aspetto

Sono proseguite anche oggi, come previsto dal progetto di riqualificazione, le modifiche dell’assetto viario di piazza Cavour, con l’introduzione delle novità per la viabilità privata che prevedono, tra l’altro, la chiusura della strada lato Palazzo di Giustizia. Questa seconda fase segue il riassetto della mobilità pubblica già operativo dal 2 gennaio. Alle operazioni ha assistito anche Angelo Giuliani, comandante della Polizia di Roma Capitale, che rispondendo implicitamente alle polemiche sollevate (leggi qui) da Antonella De Giusti, presidente del XVII Municipio, ha così dichiarato:

“Questa mattina mi sono recato personalmente a Piazza Cavour. Dopo un’attenta e accurata analisi dei luoghi ribadisco e confermo quanto era stato pianificato dall’Amministrazione insieme al comando del XVII Gruppo sulla nuova viabilità di Piazza Cavour. Non ho notato nessuna criticità tale da compromettere quanto programmato”. Lo dichiara Angelo Giuliani,  in una nota diffusa dall’Ufficio Stampa del Comando in risposta a quanto denunciato da più parti, non ultimo da Antonella De Giusti, Presidente del XVII Municipio

Ma quali sono le modifiche apportate oggi? Così le riepiloga l’Agenzia per la Mobilità:
il nuovo assetto non consente più la circolazione rotatoria attorno al giardino e istituisce la chiusura del lato davanti al “Palazzaccio”. L’accesso alla piazza e alle aree più interne è garantito dal Lungotevere, sia percorrendo via Vittoria Colonna e via Lucrezio Caro (invertita nel senso di marcia fino a via Ennio Quirino Visconti) sia percorrendo via Triboniano e via Crescenzio in direzione di piazza Risorgimento, o costeggiando il nuovo capolinea dei bus di fronte al cinema Adriano, dirigendosi a via Ulpiano o via Vittoria Colonna in direzione del Lungotevere Prati. Il resto dello schema di circolazione rimane invariato.

L’Agenzia ricorda che le modifiche apportate al trasporto pubblico dal 2 gennaio sono le seguenti:
Il Capolinea della linea 34 è stato spostato da piazza Cavour a via Crescenzio, civico 17. La linea 49 non percorrerà il tratto Risorgimento-via Crescenzio-piazza Cavour e sarà deviata da piazza Risorgimento per via Ottaviano, via Barletta, viale delle Milizie sino al Capolinea provvisorio di viale Giulio Cesare (stazione Metro A Lepanto).
Il Capolinea della linea 87 è stato spostato di fronte al Cinema Adriano.
Le linee 926 e 990 vengono prolungate da piazza Cavour per via Cicerone, via Marcantonio Colonna, viale delle Milizie sino al Capolinea provvisorio di viale Giulio Cesare (stazione Metro A Lepanto).
La fermata della linea bus 280 (direzione piazza Mancini), di fianco al Cinema Adriano, è stata spostata in piazza Cavour, fronte Commissariato di Polizia.
La fermata della notturna N6 in piazza Cavour (direzione piazza Venezia) viene sospesa e si effettua in via Cicerone.

Per informare i cittadini dei cambiamenti dal 30 dicembre ad oggi, Atac ha garantito la presenza di 8 assistenti al giorno divisi in due turni (8 – 19,30) e posizionato di fronte al cinema Adriano un cartello 85×200 per indicare la presenza degli assistenti.

Sono stati distribuiti già circa 10mila volantini alle fermate e ai capolinea di piazza Cavour, alle fermate di via Cicerone, alla stazione Lepanto della metro A e ai nuovi capolinea dei bus 49, 926 e 990. I volantini sono stati distribuiti anche a bordo della linea 49 che non passa più in zona Cavour. Sono stati inoltre affissi circa 200 cartelli plastificati in lingua italiana e inglese con l’indicazione dello spostamento dei capolinea di 34, 49, 87, 926 e 990. Per ovviare alla difficoltà di reperire i biglietti in seguito alla rimozione della  biglietteria automatica gli assistenti Atac presenti nell’area hanno garantito la vendita su richiesta dei clienti.

 

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome