Home ATTUALITÀ Trony a Ponte Milvio – Alemanno: Ci attendiamo scuse, valuteremo richiesta danni

Trony a Ponte Milvio – Alemanno: Ci attendiamo scuse, valuteremo richiesta danni

Dal suo blog personale, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, prende posizione su quanto accaduto oggi a Ponte Milvio a seguito dell’apertura in via Riano del nuovo negozio Trony, evento che ha messo in ginocchio l’intero quadrante di Roma Nord (leggi qui). E’ perentorio il sindaco nel chiedere le scuse alla città di Roma e nell’affermare che “quando una grande catena commerciale arriva su un territorio dovrebbe avere l’accortezza di utilizzare tutte le cautele per ridurre al minimo i disagi dei cittadini.”

“La compagnia Trony, che sicuramente rappresenta una delle più competitive e qualificate catene di distribuzione operanti in Italia, ha lanciato una vendita promozionale di straordinaria portata, senza mettere l’Amministrazione in condizioni di valutare l’impatto che questa avrebbe avuto sulla cittadinanza. Nessuna comunicazione ufficiale di questa promozione – spiega il sindaco – è stata fatta né al Campidoglio né al XX Municipio, limitandosi ad annunciare l’apertura del negozio e a chiedere spazi aggiuntivi per parcheggi che gli sono stati puntualmente concessi dal XX Municipio. Soltanto nel corso della mattinata, verificato l’incredibile afflusso di cittadini, si è stati in condizioni di dispiegare sul campo ben 250 unità della Polizia Municipale”.

“Questo è un atteggiamento poco rispettoso della nostra città e della nostra Amministrazione che non può certo desumere l’impatto di un evento del genere inseguendo le affissioni pubblicitarie. Per questo motivo, d’accordo con l’assessore Bordoni, ho dato mandato al Comandante della Polizia di Roma Capitale di verificare tutte le eventuali violazioni amministrative che possono essere state compiute in questa circostanza, e all’Avvocatura capitolina di valutare la possibilità di una richiesta di risarcimento danni nei confronti della città di Roma.”

“Nessuna ostilità contro la società Trony che si è incaricata di rivitalizzare un centro commerciale autorizzato dalla precedente Amministrazione che rischiava il fallimento, ma ci attendiamo – conclude Alemanno – atti precisi di scuse e di risarcimento nei confronti di Roma Capitale.”

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Risarcimento danni al comune di Roma ? e perchè ? siamo noi cittadini che oggi siamo rimasti imprigionati ore nel traffico , che c’entra il comune di Roma ?

  2. “…quando un piccolo uomo diventa sindaco di Roma speculando sulle responsabilità altrui, dovrebbe avere la decenza di ammettere le proprie colpe o tacere.”

  3. E infatti le strade consolari sono state chiuse dai vigili di trony, ma mi faccia il piacere alemanno di tacere quando è il momento di farlo, chi avrebbe concesso più parcheggi, e addirittura un enorme area stoccaggio a tor di quinto chiamata per l’occasione “campus trony”, forse il sindaco di brisighella?
    Non sapeva dell’apertura di questo spazio? Strano è all’interno di un mercato comunale, quindi immagino sia di proprietà comunale!
    Quella zona riceve durante le partirte 10 volte di più di quanti erano da trony, e non si blocca tutto il versante nord, a meno che, si chiudano le strade consolari di accesso.
    Alemanno è ora che tu ammetta di non essere all’altezza della situazione.

  4. Caro Sig.Sindaco, piove dopo 4-5 mesi (evento “inatteso” a ottobre) e dopo 1 ora invoca lo stato di calamità….un paese cancellato, raso al suolo, come è accaduto in liguria, quella è una calamità, non un pioggia, per quanto di portata eccezionale ma prevista e prevedibile dopo mesi di caldo torrido….
    ma adesso no, non può cadere dal pero e chiedere i danni a Trony, naturalmente come voleva chiedere lo stato di calamità, per mettere le mani avanti…. ma stiamo scherzando? Io sono rimasta 3 ore in macchina con i bambini e sono dovuta tornare a casa, e nessuno mi pagherà la giornata di lavoro persa…. quindi credo di essere giustificata se mi arrabbio, ma lei è il sindaco di Roma, anzi, di ROMACAPITALE….. ma mi faccia il piacere!!!

  5. Caro sindaco non so se lei avrà compreso che con l apertura del negozio Tony a tor di quinto ci sono 50 persone in meno senza lavoro. Per cui credo che le scuse deve chiederle lei e soprattutto ringraziare il sig troni per l incremento economico apportato alla nostra città.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome