Home ATTUALITÀ Trony a Ponte Milvio. Traffico senza paragoni. Bloccato l’intero quadrante di Roma...

Trony a Ponte Milvio. Traffico senza paragoni. Bloccato l’intero quadrante di Roma Nord.

Apertura Trony Ponte MilvioE’ quasi un bollettino di guerra quello che ci approntiamo a diramare. L’apertura del più grande negozio Trony d’Italia che questa mattina ha aperto i battenti in via Riano ha sconvolto il traffico dell’intero quadrante di Roma Nord coinvolgendo oltre alla zona di Via Flaminia Vecchia e Via Riano che per l’occasione sono state chiuse al traffico Ponte Milvio, Corso Francia e le consolari Flaminia e Cassia. Clacson impazziti, nervi a fior di pelle, negozianti di zona imbestialiti. Non ci sono paragoni.

Già dalle prime ore di ieri sera centinaia di persone si sono messe in fila per approfittare delle offerte che Trony ha riservato per il giorno dell’inaugurazione bivaccando su Via Riano. Verso le 4 e mezza di questa notte i fan dell’acquisto a basso costo erano diventati oltre 4.000. Questa mattina all’atto dell’apertura la situazione era caotica. La fila per l’accesso al centro Commerciale di Via Riano occupava l’intera Via Riano ed il traffico ha subito ripercussioni impressionanti.

La consolare Cassia era bloccata fino a Sacrofano mentre sulla Flaminia la fila è arrivata fino a Prima Porta. La zona Ponte Milvio, Vigna Clara, Cassia, Corso Francia, Fleming è paralizzata. Notevole il dispiegamento della Polizia Municiplae che ha messo in campo tutte le sue risorse per cercare di contenere il traffico.

Diverse le segnalazioni di automobilisti infuriati che hanno impiegato più di un’ora per effettuare il tragitto che normalmente richiedeva un tempo di percorrenza di pochi minuti. In ritardo anche l’apertura della seduta del Consiglio Municipale del XX Municipio prevista per questa mattina alle 9:30.

Fabrizio Azzali

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

77 COMMENTI

  1. Sono uscito di casa alla 8,20 e sono arrivato in ufficio alle 10,45.
    Ma questi sono scemi ?
    Epperchè se non lo fossero, ci assomigliano un casino.
    Era ( è ? ) tutto bloccato , cassia nuova , cassia vecchia , flaminia , grottarossa , crescenza.
    Ancora più scema la gente che affolla queste “cose” , ma che regalano qualcosa ?
    Pure se fosse , vale la pena di stare 2h in macchina , e non oso pensare al parcheggio.
    Possiamo pure protestare ma alla fine abbiamo ciò che ci meritiamo.

  2. Non so se il dispiegamento di forze è stato notevole. Sicuramente ho personalmente assistito alle difficoltà di una ambulanza a superare il muro di automobili in Corso Francia. Personalmente ho assistito ad un tamponamento in Corso Francia tra due autovetture con ragguardevoli danni per il tamponante. Personalmete con la moto da via s. godenzo a piazza Euclide ho impiegato 30 minuti. La macchine erano parcheggiate in ogni dove. Mi sembra un ennesimo esempio di fallimento dell’aministrazione comunale e municipale. Decine di migliaia di persone impossibilitate ad entrare a Roma per soddisfare l’esigenza di pochi amanti dell’ultimo modello di telefonino.

  3. Ma non siamo in crisi? Le famiglie hanno difficoltà di arrivare a fine mese?
    Dalla sera prima a bivaccare fuori dal negozio, adesso TRONY dovrebbe assumersi la responsabilità del caos e dei danni.
    La Poliza Municipale non sapeva nulla…… Ci sono da settimane manifesti in tutta la zona

  4. Non basta protestare. E’ ora che qualcuno paghi i danno che arreca alla vita quotidiana dei cittadini. Facciamo una class action.
    Spreco di tempo, ritardi negli uffici, carburante e inquinamento, stress, appuntamenti spostati, telefonate………………………..Tutto questo ha un costo e qualcuno lo deve pagare.

  5. Mi chiedo chi sia il responsabile di questo sfacelo… Ma come avete gestito questo evento? Ma su quale pianeta abitate? Spero che i responsabili (sia per la parte commerciale, sia per quella istituzionale) vengano redarguiti sonoramente. Non si può bloccare mezza città per quattro televisori, e’ pura follia.
    Per mio conto, non metterò mai piede dentro quel negozio

  6. 250 agenti al servizio e c’erano macchine parcheggiate in II fila su corso francia!!!!

    ma poi davvero non eravamo in crisi e nessuno c’ha na lira!!!!!!! mo siamo tutti ricchi immediatamente e abbiamo bisogno della Tv in 3D!!!!

    e ci lamentiamo anche…..siamo proprio italiani!!!!! e ci meritiamo il nostro Presidente Silvio ecco la verità!!!!!

  7. Ogni mattina ce n’é una! Sta diventando un’avventura uscire di casa per andare a lavoro. Ci mancava solo Trony a far impazzire il traffico. La gente non va ne a dormire e neanche a lavorare pur di comprarsi di tutto e di più: ma quale CRISI!! Farei pagare i danni a tutti!

  8. Ma quali posti di lavoro? Hanno fatto chiudere tutti i negozi che c’erano prima che erano decisamente più utili per il quartiere. La verità è che il “nuovo mercato” di Ponte Milvio è stato gestito da speculatori senza senno.

  9. …è lo stesso popolo che un giorno dovrà fà la fila pe magnà un pezzo de pane piuttosto che fà la fila pe comprasse un pezzo de plastica co du chip dentro…e blocca tutta roma!Bravo Sindaco!

    Fiano Romano – Roma in 2 ore e 30 piuttosto che i soliti 40 minuti!

  10. trovo disdicevole tutto questo. trovo vergognoso tenere in ostaggio un’intera cittadinanza per l’apertura di un’attività commerciale PRIVATA! trovo ancora più vergognoso che il comune di ROMA CAPITALE sia alla mercè di un tale evento…da anni si parla di migliorare la viabilità di Roma nord e oggi un normalissimo GIOVEDI’ diventa una giornata da incubo. dopo aver fatto un’ora e mezza di fila sulla cassia bis da olgiata all’imbocco per il raccordo ed aver sentito alla radio – ONDA VERDE – che la flaminia era chiusa da Corso Francia a Ponte Milvio per una cerimonia (nemmeno il coraggio di dire la verità) mi sono avventurata sul raccordo pensando di prendere la cassia…l’accesso alla cassia prevedeva una fila FERMA che iniziava dal raccordo…allora sono uscita sulla trionfale…BLOCCATA…alla fine alle 11 (ho preso la cassia bis alle 8.45) sono riuscita a prendere il treno a IPOGEO degli OTTAVI dopo aver aspettato venti minuti per parcheggiare! sono arrivata in ufficio alle 11.40…la macchina la devo usare perchè ho due bambini da portare a scuola e da riprendere…questa amministrazione deve solo sperare che la mia macchina – parcheggiata in un parcheggio non custodito – sia intatta al mio rientro…altrimenti chiederò danni materiali e morali!!!!

  11. Tutto cio’ ha creato un danno ai cittadini.
    Propongo una class action nei confronti di chi ha provocato la paralisi del traffico creando un danno economico enorme alla collettività e ai privati singoli cittadini.
    cerchiamo avvocati disposti a prendere in esame la richiesta.
    Riccardo

  12. Oggi inaugurazione di trony ……………. traffico bloccato per chilometri …………..
    Ma non si puo rompere le palle ad una citta per una inaugurazione…. solo qui succede…e non e’ la prima volta…vergognaa

  13. …una follia…..non metterò neanche io piede in quel negozio…..certo che ne abbiamo di resistenza a subire tutte queste vessazioni, come si fa a far aprire un negozio come quello in una zona di stradine come Ponte Milvio…ma che ha promesso a chi il signor Trony per aprire il mega-negozio ………adesso che dirà il presidente del Municipio o il sindaco o l’assessore al commercio?…faremo….daremo…..provvederemo…….
    Ce li meritiamo tutti questi politici, che importa se si perde il lavoro, se si va in cassa integrazione, se non vai in pensione, l’importante è che hai un telefono superscontato!!!!

  14. ALEDANNO al Comune di Roma, non ci sono paragoni. E fortuna che il MunicipioXX è il piu’ grande bacino di voti per questa specie di Sindaco ed il suo Presidente Giacomini.

  15. Gli ultimi colpi di coda di un sistema che sta raschiando il fondo.
    Prezzi imbattibili , forse stanno regalando prodotti? , stanno rilanciando la nostra economia?, stanno creando posti di lavoro?.
    Mi piacerebbe sapere quanto sono esposte le banche con questo gruppo.
    Se hanno preso incentivi pubblici.
    Quanto pagano di affitto su una struttura che dovrebbe essere pubblica .
    E soprattutto conoscere la tipologia dei contratti di lavoro dei suoi dipendenti .
    Comunque la pensiate siamo dentro una nuvola senza RADAR.

  16. Geniale il commento di Alemmo: “Imprevedibile!”
    Ma lui dov’era nel 2005 quando abbiamo assistito alle medesime scene all’inaugurazione di Parco Leonardo?
    Ma poi, era veramente era cosi’ difficile pensare che in quelle stradine cosi’ strette, che gia’ normalmente sono intasate, si sarebbe creato il panico?
    Chi ha bisogno di tutto questo?
    Un saluto
    Iacopo

  17. BOICOTTIAMO TRONY in tutta Roma: tutti i cittadini bloccati oggi nel traffico o comunque danneggiati si impegnino a non acquistare MAI in tale catena di negozi.

    Sarebbe inoltre utile sapere QUALE UFFICIO COMUNALE ha concesso l’autorizzazione ad aprire tale negozio in una sede così disagiata.

  18. @ roberto
    Sei sicuro di quello che dici? Hai le prove?
    Se fosse veramente così si potrebbe trattare di un comportamento scorretto.

  19. Oggi ho impiegato tre ore e mezza per arrivare sul posto di lavoro…mi sono alzata alle sei e sono uscita di casa alle 6:50! è stata la peggiore giornata della mia vita…al rientro ho rischiato anche di rimanere per strada…stavo finendo il carburante…è una vergogna…”maledetti siano i soldi e tutti coloro che si vendono per essi!!” e non aggiungo altro!!!!!!!!!

  20. Carissimi miei concittadini,

    questa mattina, come me, come ogni mattina, vi sarete apprestati a percorrere le strade di Roma per recarvi come ogni giorno al lavoro. Nessuno di noi prevedeva di trovarsi oggi di fronte ad una nuova calamità che ci avrebbe tenuti in macchina per tutta la mattinata, bloccati in una fiumana senza possibilità di uscita o di ritorno a casa.

    Nessuno prevedeva di trovarsi nella calamità perché, come succede nelle calamità naturali, nessuno aveva pensato di avvertirci e metterci in guardia dall’apocalisse. Sicché decine di migliaia di persone tra cui, immagino, bambini che dovevano arrivare puntuali a scuola, impiegati o professionisti che dovevano arrivare puntuali al loro posto di lavoro, persone che probabilmente dovevano prendere un treno o un aereo, persone in difficoltà perché affette dal panico, persone che già ogni giorno percorrono chilometri pazientemente in fila, si sono trovate chiuse in un ingorgo infinito che paralizzava tutto il quadrante di Roma Nord.

    Ma questa nuova calamità che si è abbattuta su noi, pazienti lavoratori, questa volta non è stata una calamità naturale, di quelle che non si prevedono mai. Questa volta invece si tratta del Potere Commerciale a cui poco o niente interessa la sorte di decine di migliaia di persone schiacciate sotto la sua pressa, purché esso riesca a imporsi prepotentemente e a raggiungere i suoi obiettivi.

    Il Potere Commerciale di cui parliamo questa volta si materializza in un centro commerciale Trony, il più grande d’Italia, che ha aperto le porte a Ponte Milvio, una delle piazze più antiche, piccole e congestionate d’Italia. Ma ciò poco importa a Trony e ai suoi fottutissimi proprietari, e quello che più ci fa riflettere è che ciò poco è importato al Sindaco Alemanno e al Presidente del Municipio XX, Giacomini, che hanno debolmente accettato che un simile centro si piazzasse nel centro di Roma. E che, peggio ancora, aprisse i suoi battenti nell’ora più congestionata di un giorno lavorativo… Nessuno ha avvertito i cittadini che una calamità simile si sarebbe abbattuta su di loro, inaspettata.

    Il risultato è che, miei carissimi, siamo stati ore abbandonati, intrappolati, in preda a crisi isteriche. Abbiamo capito cosa significa essere ignorati dalla nostra amministrazione, tenuti in nessun conto. Solo un idiota può aver concepito e dato l’ok ad un simile progetto, una calamità!

    Vi chiedo una sola cosa. Non lasciamo che tutto questo ci scivoli addosso ancora una volta. Dobbiamo reagire in ogni modo affinché si capisca che i cittadini hanno una loro dignità che va rispettata. Per prima cosa:

    1. BOICOTTIAMO IL CENTRO COMMERCIALE TRONY, e poi
    2. CHIEDIAMO A GRAN VOCE LE SCUSE DEL SINDACO ALEMANNO E DEL PRESIDENTE GIACOMINI per il disagio arrecato.
    3. INDIVIDUARE UNA LOCALIZZAZIONE PIU’ IDONEA PER IL CENTRO COMMERICALE

  21. Possiamo prendercela con il sindaco , la giunta , il municipio , i vigili , trony , possiamo prendercela con tutti ma.
    Ma io dico che solo degli imbecilli potevano fare nottata davanti ad una vetrina , accalcarsi poi in 8000 per accaparrarsi un lcd , un telefonino, un notebook a qualche euro in meno.
    E’ vero che la madre degli imbecilli è sempre in cinta ma queste hanno tutte fatto un parto maxiplurigemellare qualche anno fa.
    Vetrine infrante , liti tra i clienti , vigili ostaggi dei parcheggi ?
    Ma quelli siamo poi alla fine noi , è il nostro “specchio” , pronto poi a pontificare sui disagi creati dagli altri.
    E adesso non rompete le balle ai tifosi la domenica , che sono molto più discreti.

  22. Stamattina mi son trovato nel traffico dovuto all’apertura di questo nuovo centro commerciale. Partito alle 6:50 da fuori roma, arrivato al raccordo dalla cassia bis, ho trovato un muro di macchine, flaminia e tor di quinto bloccati. Prima ora di lezione di mia figlia saltata e dopo bene 2 ore e mezza sono finalmente arrivato in ufficio.
    In un periodo in cui tutti lamentano problemi economici vedere 8.000 persone fare la fila per l’acquisto di cose superflue mi lascia senza parole.
    E’ vergognoso che una parte di Roma venga bloccata da un centro commerciale, causando gravi problemi alla viabilita’ (gia’ caotica nei giorni normali) e alle persone che LAVORANO e il Sindaco giustifichi la cosa con “era imprevedibile”.
    Chi conosce la zona sa anche che non esistono parcheggi per poter ospitare un centro commerciale ne’ il parcheggio creato sotto lo stabile potra’ far fronte, anche nei prossimi giorni, alle persone che andranno a fare acquisti (creando ovviamente ingorghi a tutta la viabilita’ della zona).
    Mi chiedo: quando sono state rilasciate la licenze il sindaco o chi per lui dove era? Perche’ hanno permesso di aprire un centro commerciale in una zona altamente popolata priva di parcheggi?

  23. richiesta danni alla trony? ma siamo impazziti?
    e quel migliaio di beceri nostri concittadini che invece d’andarci in bici o con l’autobus hanno dovuto a tutti costi prendere il SUV? per loro un indennizzo?

    @aurora: sotto il centro commerciale c’è un parcheggio interrato perennemente VUOTO. altroché sede disagiata, basterebbe impedire tramite arredo urbano e multe la sosta selvaggia

  24. oggi quasi 2 ore di ritardo (e sono uscito più presto del solito).
    Bambini tardi a scuola, appuntammenti persi per me e mia moglie…etc.
    Giovedì scorso causa temporale autunnale non sono nemmeno riuscito ad arrivare al lavoro, e mi è costato una giornata di ferie.
    poi scioperi, manifestazioni, ……. ogni giorno ce n’è una!
    Le vie e i mezzi di trasporto sono sempre gli stessi, ma si continua a costruire incessantemente.

    Ma a noi chi ci ripaga di tutto questo???

  25. L’Ufficio comunale è quello che ha cambiato di fresco il TV con l’ultimo modello di plasma 3D. I vigili che hanno permesso di parcheggiare in doppia fila hanno tutti l’iPod. Il saldo dei posti di lavoro creati/distrutti è positivo, nel senso che ora c’è un sacco di gente che ha molto più tempo libero. La crisi non c’è (aveva ragione Berlusconi) perchè i primi prodotti a finire non sono stati i frigoriferi o le lavatrici sotto costo, ma gli iPhone e i PC. Alemanno non c’entra niente perchè stava ancora a sistemare i danni del nubifragio all’INTERNETTO. L’inaugurazione non si poteva fare di domenica perchè la gente la domenica va in gita fuori porta; è meglio farla di giovedì, tanto chi va a lavorare di questi tempi! E poi quante nuove amicizie e amori sbocciano mentre si è in fila sulla tangenziale: il traffico fa bene alle relazioni sociali. Persino i benzinai sono più contenti. Io non capisco davvero tutta questa gente che deve per forza vedere il lato negativo in tutte le cose che succedono!

  26. Eccoli…. come sempre in agguato, i paladini della “creazione dei posti di lavoro”, , e poi arriveranno anche quelli dei “giovani imprenditori da incoraggiare” “com’era triste ponte milvio tanti anni fa”.

    Trony è solo l’ultima goccia, l’apoteosi della follia…. Ma qualcuno ha contato le aperture commerciali nelle tre strade di pontemilvio? dieci venti, trenta? Siamo impazziti tutti. e autorizzazioni vengono concesse perché i nostri padroni, i commercianti, hanno deciso che il triangolo in questione è il loro parco giochi. E tutti ne guadagnano, se guadagnano loro. Evidente no? Ne guadagnamo traffico e parcheggi.

    Speriamo che il disastro di oggi segni la fine di questa politica.

  27. Anche io sono stata tra le vittime di questo che io ho definito “delirio urbano”. Sono d’accordo con quelli che ce l’hanno con il Sindaco Alemanno e il Direttore della Circoscrizione che hanno avallato sia il rilascio delle licenze per il Centro Commerciale in una zona gia’ molto congestionata, sia l’idea di inaugurarlo in un giorno feriale, con le conseguenze che abbiamo tutti visto.
    Comunque penso che i cittadini che hanno fatto la nottata per essere sicuri di accaparrarsi il televisore al plasma, gli ultimi modelli di iPhone ecc. avrebbero fatto bene ad andare a lavorare, se hanno un lavoro, altrimenti era meglio impegnare il tempo in altri modi.
    Ultima considerazione, vorrei sapere se tutte le persone che erano li’ oggi al lavoro risultavano malate o in ferie, sarebbe interessante che venissero fatti dei controlli da parte di chi parla di “assenteismo”.

  28. La crisi non è mai esistita, a Roma tutti si lamentano ma in realtà non lavora nessuno! Oggi è stato un caso eccezionale l’apertura di Trony, ma in questa città tutti i giorni c’è traffico dalle 7 e 30 del mattino fino alle 8 di sera, indice che nessuno fa niente. A piazza Iacini, vigna stelluti, piazza carli e ponte milvio non c’è mai parcheggio a nessuna ora, ci sono macchine in doppia fila, gente a spasso, eppure non mi sembra di vedere grossi uffici, piuttosto c’è un’alta densità di negozi e bar! Questa è la zona dei fannulloni per eccellenza.

  29. credo che sia arrivato il momento di renderci conto di quanto si stia facendo per cercare di distruggere quello che molte persone (senza l’aiuto di nessuno)fanno tutti i giorni.Chi e’ un pochino piu’ grande di eta’ forse ricorda come era ponte milvio fino a apochi anni fa’ e come e’ diventata ora soprattutto la sera,e invece di elogiare chi e’ riuscito a far rivivere una zona che era diventata deserta creano situazioni fini a se stesse che non danno risvolti positivi e sociali.A Parigi e Berlino le autorita’ hanno incentivato giovani,ex banlieu a far rivivere le periferie creando poli commerciali meravigliosi frequentati da persone che arrivano da tutto il mondo per vivere il miracolo,e noi facciamo aprire trony che nel resto d’europa non potrebbe che aprire a non meno di 40 km dal centro urbano.Questa e’ purtroppo l’ennesima constatazione di una mentalita’ rivolta a un pubblico di pochi a discapito di molti.Riprendiamoci quello che e’ nostro e subito….

  30. Un saluto da un gufo che teme che la futura “normalità” della zona sarà peggio di una giornata inaugurale straordinaria…

  31. U’ora e mezza per fare 6 km tra via cassia e via vitorchiano! Un’ora di permesso sprecato, benzina consumata per dei cretini che hanno bloccato il sistema viario. E cretini sono tanto quelli che hanno ideato tale manifestzione, tanto quelli che si sono assiepati fin dall’alba su via riano, come anche la forza e sicurezza pubblica che non ha previsto sbarramenti e rimozioni forzate ai mezzi che impedivano il flusso regolare del traffico!
    Insomma un mondo di cretini che se non ha soldi non li ha neppure per comperare con lo sconto dico io!
    Chi mi rimborsa?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome