Home ATTUALITÀ Incidente in via Cassia Antica. Bloccato il traffico.

Incidente in via Cassia Antica. Bloccato il traffico.

Via Cassia Antica Incidente Incidente senza gravi conseguenze per le persone nella mattina di Sabato 8 Ottobre alle ore 12 alla confluenza tra Via Cassia Antica e Via Cortina d’Ampezzo. Dalla ricostruzione una Golf proveniente da via Cassia in direzione Giochi Delfici non rispettando il segnale di Stop ha urtato una Mercedes che da Via Cassia si immetteva su Cortina d’Ampezzo.

Nell’incidente è rimasto coinvolto anche un furgone giallo. Sul posto è intervenuta una pattuglia di rilevazione della Polizia Municipale con il doppio compito di rilevare l’accaduto e di gestire il traffico che ha interessato Piazza Giuochi Delfici, Via Cassia Antica e Via Cortina d’Ampezzo. Di seguito le immagini dell’incidente:

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Fabrizio Azzali

Visita la nostra pagina di Facebook

11 COMMENTI

  1. Ogni giorno a Roma ci sono centinaia di incidenti, quasi tutti, per fortuna, “senza graviconseguenze per le persone”. Mi chiedo allora del perché di un articolo interamente dedicato ad un tamponamento e corredato da foto??? Forse perché é successo all’incrocio tra via Cortina d’Ampezzo e la Cassia Antica, proprio durante il periodo di sperimentazione del doppio senso di marcia di via Cassia Antica??

  2. A parte le specifiche condizioni dell’incidente e le relative responsabilità, va osservato che, nel punto di confluenza, come è facilissimo per chiunque comprendere, lo stop non consente a chi procede sulla via Cassia di vedere facilmente i veicoli provenienti da via Cortina d’Ampezzo, salvo congrue contorsioni. Nessun problema del genere ci sarebbe per chi proviene dalla via Cortina d’Ampezzo, se fosse invece sistemato sulla quella via il segnale di stop. Un incidente prevedibile?

  3. quell’incrocio fa schifo, è pensato MALE. è veramente uno dei più complessi dove mi trovo a transitare di tutta Roma.

    Aver aperto al flusso di macchine maggiore, non può aver migliroato la situazione.

    questo per dire: ROTATORIA!!!!!!!!!! ma niente, non lo vogliono capire.

  4. @ Stefi
    Mi sembra che sia l’unico incidente rilevato in due mesi di sperimentazione.
    Un fatto negativo (l’indicente di per se) ed un fatto positivo (il fatto che sia solo uno).

    Poi riprendendo quello che dice Francesco aggiustamenti ce ne saranno da fare. Si tratta pur sempre di sperimentazione.

  5. comuqnue il furgone giallo non è coinvolto, quello è il furgone che chiamano quando c’è un incidente stradale, vengono a pulire la strada dai rottami, e asciugano eventuali perdite di olio e cose così.

    il fenomeno con la golf modificata, vendendo dalla cassia grazie alla nuova apertura (oppure abitava proprio a via dell’acqua traversa) , salta lo stop (troppi cavalli tutti insieme non li freni facilmente) e si schianta contro il mercedes.
    va anche detto che immettersi da quello stop, con macchine che arrivan oda tutte le parti,non è semplice. il tempo che controlli un lato, stanno arrivando dall’altro. quell’incrocio fa schifo, è nella top 5 dei piu pericolosi incroci a Roma.
    l’idea di aggiungere flusso di traffico, senza nemmeno fare la rotatoria, è senza senso.

  6. Non e’ vero che Vignaclarablog dedichi spazio a questo incidente solo perche’ avvenuto in una zona di recente sperimentazione.Anche il altre occasioni (vedi Labaro) sono stati dedicati servizi con tanto di foto per incidenti sempre di lieve entita’.Si tratta di puro diritto di cronaca per avvenimenti che per la loro non gravita’ spesso non vengono riportati da altri .La riapertura di Via Cassia antica e’ senza dubbio positiva anzi andrebbe estesa anche ad altre strade di sfogo dimenticate e gia’ con tanto di rotonda pronta (vedi Via di Valle di Vescovo) .Il fallimento della precedente sperimentazione era ,secondo me,dovuto al divieto di svolta a sinistra per chi scendeva da via Cortina D’Ampezzo.Sono d’accordo con il lettore:passo successivo ,necessario e improrogabile e’ la realizzazione della rotatoria.
    Saluti alla Redazione.

  7. Vogliamo bloccare tutte le vie consolari per gli incidenti che avvengono agli incroci ? Quanti di questi sono ancora più pericolosi in altre zone ? Sono i cittadini che devono fare molta attenzione e non si può dire che da noi non ce ne sia stata in questo periodo di sperimentazione. Anzi, più l’incrocio è disagiato, più si rallenta e si guarda bene in tutte le direzioni.
    Come non pensare che siano gli stessi vigili a premere per la chiusura, visto lo scomodo servizio di controllo che devono prestare in alcuni momenti “straordinari “della giornata ? Smettiamola di strumentalizzare quest’ incrocio. La Cassia non è diversa da tante altre strade della città.

  8. Scusate se ve lo dico, ma le probabilità di incidente se uno passa con un rosso o non si ferma a uno STOP sono sempre, sempre, sempre elevate.

    Nulla da attribuire alla riapertura.

    Sicuramente l’incrocio fa schifo, non c’è dubbio e vorremmo la rotatoria, però pensando a “i molti” rispetto ai pochi, la golf può tenersi il problema suo (è lei che non si è fermata, io ho fatto sempre molta attenzione) e la viabilità qui è migliorata notevolmente, finalmente posso dire che posso raggiungere un posto in 5 minuti invece che nei consueti 15 minuti (prima dovevo PER FORZA passare per corso francia, pure per arrivare a piazza giuochi delfici.

  9. Non mi sembra un incidente cosi’ clamoroso…. A Roma purtroppo puo’ capitare se non ci si ferma ad uno stop e si corre troppo

  10. Gli incidenti MORTALI sulla Cassia non hanno mai cambiato niente riguardo alla viabilità della strada stessa. Purtroppo sono stati subito dimenticati.Adesso che, in fase di sperimentazione, un tale non ha rispettato lo stop, magari anche correndo, il fatto potrebbe diventare un pretesto per chiudere di nuovo quel tratto. Ovviamente il tutto per la comodità di pochi e in danno di tanti (abitanti della zona Cassia e non solo !).Si potrebbe quasi pensare che sia stato architettato ! Scherzo, ma siamo ormai nella condizione di poter ipotizzare tutto…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome