Home AMBIENTE XX Municipio – Attivate nuove telecamere in zone a rischio sicurezza

XX Municipio – Attivate nuove telecamere in zone a rischio sicurezza

Si allarga la rete del grande fratello orwelliano a Roma Nord. Da qualche giorno – è il sito del XX Municipio a comunicarlo – sono state installate ulteriori telecamere di videosorveglianza in alcune zone a rischio del territorio, e cioè nel Parco della Pace a Grottarossa, in Via dell’Inviolatella Borghese e nel Vicolo Formellese.

Queste telecamere, spiega il sito, “sono direttamente collegate con l’Ente Parco di Veio che ha saputo recepire le richieste dei cittadini rappresentate dal Presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini.”

IL sito precisa poi che “Tale importante iniziativa finalizzata alla sicurezza dei cittadini si aggiunge a quelle già realizzate dal Municipio inerenti gli impianti di videosorveglianza già installati in altre piazze e strade del territorio nell’ambito del Progetto Sicurezza del Presidente Giacomini, denominato Quadrilatero Roma XX”

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. …Caro Giacomini, a quando le dirette web delle sedute dei Consigli municipali?
    …i cittadini vogliono sapere cosa fate e come vi comportate in aula Consiliare.
    Perchè tanto ostracismo a tale iniziativa?

  2. La vicenda delle fontane di piazza Navona dimostra che le telecamere non hanno alcuna utilità nel prevenire reati (o semplici illeciti) e servono, semmai, ad aiutare l’autorità giudiziaria nell’identificazione “posteriori”.
    Curiosa – in questo caso – la notizia che le telecamere sono direttamente collegate con l’Ente Parco di Veio. Evidentemente l’Ente ha assunto ruolo di tutela della Pubblica Sicurezza. Su quali basi?
    E per l’efficienza del Quadrilatero Roma XX basta avere un po’ di memoria e andare a vedere gli archivi.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome