Home ATTUALITÀ Via del Nuoto – Addio Renata, auto abbandonata rimossa solo dopo 67...

Via del Nuoto – Addio Renata, auto abbandonata rimossa solo dopo 67 giorni

renata.jpgDa Camillo C., nostro lettore, riceviamo e pubblichiamo questa racconto, una storia, si direbbe, di ordinaria amministrazione.
“Gentile Redazione, la nostra amica Renata (chiamata così perché fa rima con “auto abbandonata”) non è più in via del Nuoto. Ci faceva compagnia da molti mesi ed era stata protagonista di ben 2 segnalazioni al “Quadrilatero Sicurezza” del XX Municipio. Da Marzo la vettura era stata abbandonata in via del Nuoto, l’assicurazione scaduta da mesi ed il lunotto posteriore in frantumi.  Da allora è stato un elemento di arredo urbano che ha caratterizzato via del Nuoto, infondendo a tutti i residenti quel senso di sicurezza e stabilità che solo le tradizioni di lunga data sanno infondere.”

“Peccato non aver assistito alla dipartita – prosegue Camillo – si sarebbe potuto organizzare una piccola cerimonia di saluto. Dopo 67 giorni dalla prima segnalazione ci eravamo tutti affezionati a Renata, l’auto abbandonata, denunciata ben due volte al Quadrilatero della Sicurezza.”

La prima volta – racconta ancora Camillo – ho chiamato il 16 aprile alle 13.23 ed il colloquio si è svolto così:
C. – “Vorrei segnalare un’auto abbandonata”
Quadrilatero – “È una Ford rossa?”• C. – “Prego?”
Quadrilatero – “È una Ford rossa?”
C. – “…(?)… No”
Quadrilatero – “Ah, dica…” (quasi stupita…)
C. – “Si tratta di una FIAT…” e comunico modello e targa.
Quadrilatero – “Mi da i suoi dati?”

Li comunico e la signora ringrazia e saluta…

C. – “Ma – scusi – dov’è l’auto non vi interessa?”
Quadrilatero – “Ah, già…, mi dica…”

Ha voluto – nuovamente – i miei dati (senza chiedermene autorizzazione all’uso o trattamento) ed abbiamo chiuso la conversazione”

“Ed arriviamo alla seconda volta. Passano i giorni, passano le settimane, siamo a fine maggio ed il “catorcio” è sempre lì, nelle medesime condizioni. Chiamo di nuovo alle 13.48 del 31 maggio il Quadrilatero della Sicurezza e mi risponde una voce femminile.

C. – “Vorrei segnalare un’auto abbandonata”
Quadrilatero – “Mi dia i suoi dati”

Comunico i miei dati e recapiti, sempre senza essere informato su modalità e finalità del trattamento.

Quadrilatero – “Dov’è la macchina?”
Comunico tipo, targa ed ubicazione della vettura, segnalando che ha i vetri in frantumi e l’assicurazione scaduta da mesi.

Quadrilatero – “Grazie, ho scritto tutto.”
C. – “Prego”
Quadrilatero – “Arrivederci.”
C. – “Scusi, ma della segnalazione che le ho fatto… cosa accadrà?”
Quadrilatero – “Passeremo la segnalazione alla Polizia Municipale che effettuerà un sopralluogo e poi ci comunicherà con un verbale l’esito del controllo.”
C. – “Ma ci vuole molto tempo?”
Quadrilatero – “No, qualche giorno..:”
C. – “Allora, forse può darmi qualche informazione sull’esito di un’altra segnalazione…”
Quadrilatero – “Certo…, di cosa si tratta?”
C. – “Di una segnalazione per la stessa autovettura, fatta il 16 aprile scorso.”
Quadrilatero – “La stessa?”
C. – “Si, la stessa, segnalazione fatta il 16 aprile scorso alle 13:23 .”
Quadrilatero – “Aspetti che vedo se la trovo…” – “Ci dovrebbe essere…” – “Senta, la posso richiamare a questo numero?”
C. – “Certamente, grazie.”
Quadrilatero – “Grazie a lei.”

Prima che passi un quarto d’ora mi richiama:

Quadrilatero – “Ho trovato il verbale della Polizia Municipale: sono passati e la macchina non risulta rubata, ci vorrà del tempo…”
C. – “Tempo per cosa?”
Quadrilatero – “Per farla portare via…”
C. – “Ma la segnalazione è di 45 giorni fa, scusi…, ma quando è stato effettuato il sopralluogo della Municipale?”
Quadrilatero – “Il verbale dice che il sopralluogo è stato fatto il 22 maggio…”

“Dunque – conclude Camillo – la Polizia Municipale, nel breve volgere di 36 giorni dalla segnalazione, ha effettuato il sopralluogo e 31 giorni dopo ha rimosso l’auto. Il tutto dopo solo 67 giorni dalla prima denuncia.”

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome