Home ATTUALITÀ Cassia Antica riaperta al traffico da lunedì 1 agosto

Cassia Antica riaperta al traffico da lunedì 1 agosto

Al via la sperimentazione, via Cassia Antica torna ad essere aperta al traffico privato in direzione centro. Il D-Day sarà lunedì 1 Agosto quando di prima mattina verrà oscurato il cartello di divieto di accesso che, posto all’altezza dell’incrocio con via Cassia Nuova, impediva l’utilizzo a scendere di quel breve tratto di via Cassia Antica. Da anni era il segnale stradale più inviso a migliaia di automobilisti di Roma Nord.

Ricordiamolo, per ora si tratta solo di una sperimentazione al termine della quale, in funzione degli esiti prodotti, si deciderà se mantenere o no la riapertura. Una sperimentazione che, come conferma oggi a VignaClaraBlog.it Gianni Giacomini, presidente del XX Municipio, “durerà fino a tutto ottobre compreso in modo tale che, con la riapertura delle scuole, sia il traffico reale ad essere analizzato e non solo quello dei mesi estivi”.

La decisione, come peraltro già annunciato in anteprima dal nostro giornale lo scorso 18 luglio, è stata presa di concerto con il comandante del XX Gruppo di Polizia di Roma Capitale, Giuseppe Bracci, e formalizzata in questi giorni con la Determinazione Dirigenziale n. 611/2011. Sempre stando a quanto ci conferma il presidente Giacomini, nel corso della sperimentazione la viabilità locale non subirà alcuna modifica, vale a dire che continuerà ad essere consentita la svolta a sinistra al termine di via Cortina D’Ampezzo.

“Vado avanti dritto per la mia strada – conclude il Presidente Giacomini – avevo promesso alla cittadinanza che avrei riaperto via Cassia Antica e l’ho fatto. Ora invito i cittadini ad usare la strada con correttezza prestando attenzione all’incrocio con via Cortina d’Ampezzo ed alle uscite delle vie laterali. Ma usatela – conclude – perché solo misurando i reali flussi di traffico la sperimentazione avrà un significato e potrà dare un corretto risultato”.

Claudio Cafasso

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

12 COMMENTI

  1. Una bellissima notizia, solo che mi chiedo come mai il Presidente Giacomini non abbia trovato modi migliori dell’affissione di manifesrti abusivi per comunicarla ai cittadini…

  2. ottima notizia ma è difficile misurare i reali flussi di traffico nel mese di agosto, quando anche percorrere la cassia è quasi piacevole…

  3. Il canale alternativo più semplice era quello dell’affissione negli appositi spazi e pagando la docuta tassa di affissione; volendo accompagnando i manifesti regolari con un classico comunicato stampa da inviare ai tanti media locali.
    Comportamento questi che non sarebbe definibile come più accorti, ma, più semplicemente, a norma di legge; se le leggi non vengono rispettate dalle istituzioni, perché dovrebbero rispettarle i singoli cittadini?
    Il punto è che l’intento del Presidente Giacomini, più che quello di informare la cittadinanza, mi sembra essere stato quello di fare il fico…

  4. Ma quale informare la cittadinanza. I soliti metodi pubblicitari illegali e abusivi di questa brutta gente. Poi vorrei capire dove sta scritto che la cittadinanza ad agosto deve essere avvertita con urgenza ed efficacia perché aprono la cassia vecchia. Manco fosse una questione di vita o di morte. Mi immagino se ci fossero necessità più serie

  5. Sono passato stamattina alle 9.30 per il bivio Cassia Antica – Cassia Nuova e il cartello di divieto non c’era più. Ma oltre all’assenza del cartello di divieto, si nota anche l’assenza di un qualunque segnale che avverte della riapertura della Cassia Antica a scendere; infatti in questo punto, che era quello dove più sarebbe servito, non c’è nessuno dei tanti manifesti abusivi e men che meno ce ne è uno regolare…

  6. E’ che c’hanno talmente poco da dire alla cittadinanza, che pure la riapertura sperimentale di una strada deve essere accompagnata da rulli di tamburo e manifesti (abusivi).
    E bravo Presidente Giacomini, tu si che lavori per noi, altro che ferie! Si vede che ti stanno veramente a cuore i problemi della tua circoscrizione e che ti adoperi come un disperato per risolverli!!!!
    Ora però ci aspettiamo fiduciosi che risolvi anche il resto!!

  7. Voglio ringraziare il Presidente Giacomini e quanti, anche con la raccolta firme, hanno contribuito al successo di questa storia che davvero faceva impazzire gli abitanti della XX .
    Storia, a quanto mi dicono, iniziata anni fa con un paradosso: ” La chiudiamo provvisoriamente solo per la durata dei lavori “;
    proseguita con un’ingiustizia: ” i proprietari non volevano il passaggio delle auto davanti le loro ville ” (tanto da essere una delle poche strade per cui, oltre al segnale stradale di divieto, la circoscrizione pagava ausiliari del traffico appostati permanentemente) ;
    presa di petto con una presa in giro : il divieto a sinistra per chi scendeva da Via Cortina d’Ampezzo in concomitanza con la prima sperimentazione di apertura al traffico della Cassia antica, ha sì per forza creato il panico……
    Ci sarà un po’ più di traffico in quella zona ? ma quanto ce ne sarà di meno sulla via Cassia nuova e a Corso Francia !!!

  8. E SE I SIGNORI/E DI CORTINA D’AMPEZZO BRONTOLANO …CHE SI FA? SI TORNA INDIETRO?CHE POI VEDERE SIGNORE CHE USANO I SUVE PER ARRIVARE IN CENTRO è UNO SCHIAFFO A CHI LA STRADA LA DEVE PERCORRERE TUTTI I GIORNI PER ANDARE A LAVORARE!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome