Home AMBIENTE Marco Visconti nuovo presidente del Parco di Veio

Marco Visconti nuovo presidente del Parco di Veio

Il Parco di Veio ha un nuovo presidente. E’ Marco Visconti, assessore all’Ambiente di Roma Capitale. La nomina è avvenuta nella mattina di oggi, lunedì 6 giugno, nel corso della riunione dei sindaci e dei rappresentanti dei 9 comuni che ricadono nel comprensorio del Parco di Veio che, peraltro, per 7 dei suoi 15 ettari insiste sul territorio del XX Municipio.

Marco Visconti ha accolto “con entusiasmo l’incarico di presidente della comunità del Parco di Veio” conferitagli in qualità di delegato del sindaco Alemanno. “Si tratta di una importante responsabilità che investe direttamente Roma Capitale” ha spiegato l’Assessore anticipando che “per garantire la massima tutela di Veio è indispensabile ora procedere alla più rapida approvazione definitiva del Piano di assetto, che attende da 12 anni di essere varato”.

Ed è “per individuare e risolvere le criticita’ presenti, con il coinvolgimento delle comunità locali in un più ampio processo di partecipazione che ne favorisca l’adozione definitiva” che il neo presidente Visconti annuncia di aver “già disposto la convocazione di una riunione operativa, mirata alla revisione del Piano di Assetto”.

Visita la nostra pagina di Facebook

5 COMMENTI

  1. Fin dal mese di luglio del 2010 la Comunità del Parco di Veio, organo consultivo formato dai Sindaci o loro delegati dei 9 Comuni del Parco e dal Presidente o suo delegato della Provincia di Roma) avrebbe dovuto designare i suoi 3 rappresentanti in seno al futuro Consiglio Direttivo dell’Ente Parco di Veio, che doveva essere insediato entro il successivo 12 agosto: ma per causa delle divisioni poltiche emerse al momento del voto non é stata raggiunta alcuna maggioranza sui 3 nominativi da designare né quel giorno di luglio né per tutto il tempo che Presidente della Comunità del Parco di Veio é stato l’Assessore all’Ambiente del Comune di Roma Fabio De Lillo, vale a dire fino allo scorso mese di gennaio.
    Sempre per motivazioni di carattere squisitamente politico la Giunta Regionale ed il Presidente On. Renata Polverini, invece di assolvere all’obbligo istituzionale di rinnovare i Presidenti ed i Consigli Direttivi degli Enti Parco entro i termini di tempo stabiliti dalla legge regionale n. 29/1997 (cioé entro 45 giorni dalla data dell’insediamento della nuova Giunta Regionale), hanno preferito commissariare tutti i 13 Enti di gestione scaduti, senza mai sollecitare la Comunità del Parco di Veio a designare i suoi 3 rappresentanti in seno al Consiglio Direttivo né men che mai minacciarla di esercitare i poteri sostitutivi.
    Con il rimpasto di Giunta operato a gennaio dal Sindaco Alemanno, che ha portato alla nomina dell’On. Marco Visconti a nuovo Assessore all’Ambiente del Comune di Roma, l’On. Fabio De Lillo é contestualmente decaduto dalla carica di Presidente della Comunità del Parco di Veio: ma la carica é rimasta vacante per ben 4 mesi, fino cioé a stamattina.
    Appare quanto meno irresponsabile (o comunque in totale disprezzo della normativa vigente in materia) che a distanza ormai di quasi 11 mesi non si sia nemmeno pensato di sfruttare la riunione di stamattina per provvedere – subito dopo la elezione dell’On. Marco Visconti – alla dovuta designazione dei propri 3 rappresentanti in seno al futuro Consiglio Direttivo.
    Ancor più grave al riguardo appare che il neo Presidente della Comunità del Parco di Veio si sia preoccupato di disporre la convocazione di una riunione operativa mirata alla revisione del Piano di Assetto, ignorando – in termini di metodo, prima ancora che di merito – che un atto di amministrazione straorddinaria come questo spetta al futuro Consiglio Direttivo e non certo all’attuale Commissario Straodinario in carica né men che mai alla Comunità del Parco, che pure ha espresso all’epoca parere negativo sul Piano di Assetto così come adottato dal Consiglio Direttivo uscente il 9 dicembre 2009.
    Il Consiglio Direttivo é composto di 7 membri ed é validamente costituito quando risultino nominati 5 dei componenti previsti: ne deriva matematicamente che non potrà mai essere materialmente insediato fin tanto che la Comunità del Parco di Veio non si deciderà a assolvere ai suoi doveri, trovando il consenso sui suoi 3 rappresentanti da designare.
    Il 7 aprile scorso l’associazione Verdi Ambiente e Società (in sigla VAS) ha fatto notificare all’On. Renata Polverini una diffida legale a provvedere al rinnovo degli organi di tutti i 13 Enti di gestione dei Parchi e delle riserve naturali del Lazio: ci si vuole augurare che non si debba difidare anche il neo Presidente della Comunità del Parco a mettere quanto prima all’ordine del giorno dei lavori della Comunità la votazione sui 3 rappresentanti da designare in seno al futuro Consiglio Direttivo.
    Di certo VAS non intende aspettare ulteriormente i tempi di una “politica” che se ne infischia altamente del rispetto delle leggi che lei stessa si é data.

  2. Non entro nei burocraticismi del sig.bosi seppur legittimi e puntuali come sempre,ma vorrei fare i migliori auguri al nuovo presidente perché tanto lavoro lo attende incominciando dalla difesa dei confini del parco che dalla sua istituzione vede giorno dopo giorno continui spostamenti per sanare abusi.In particolare mi riferisco alla situazione della mia zona,prima porta-pietrapertusa,dove il consiglio del xx municipio prevede con un’interrogazione e finanziamento alla regione lazio la costruzione di una strada(via concesio-stazione montebello) in un’area doganale.Costruzione giustificata da esigenze di traffico locale ma che contrastano con le richieste,tramite il comitato di quartiere karol wojtila-pietra pertusa,della cittadinanza che,contrari a tale progetto avevano invece proposto soluzioni meno invasive e costose ma più utili,nel rispetto del territorio,alla cittadinanza stessa. Confido,rispettando la sua persona,che il suo sarà un ruolo super partes nel rispetto del territorio e dei cittadini che lo vivono,lontano da logiche partitiche visto che il nuovo ruolo non è un assessorato all’ambiente.

  3. SI PRECISA CHE ASSESSORE VISCONTI E’ STATO NOMINATO PRESIDENTE DELLA COMUNITA DEL PARCO DI VEIO E NON PRESIDENTE DEL PARCO DI VEIO.
    SI PRECISA CHE IL PARCO DI VEIO HA UN COMMISSARIO STRAORDINARIO CHE SI CHIAMA MASSIMO PEZZELLA.
    QUINDI SAREBBE OPPORTUNO SCRIVERE LE INFORMAZIONI CORRETTE PER NON CONFONDERE I CITTADINI.

  4. Gentile Silvio,
    è lo stesso Comune di Roma ad informare che l’assessore Visconti è stato nominato presidente del Parco, legga qui: http://goo.gl/2pRHG
    noi abbiamo ripreso la notizia da quella che ci pareva essere la fonte più attendibile possibile, se errore c’è stato non può imputarlo a noi .
    Grazie. Molto cordialmente
    La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome