Home ATTUALITÀ Morlupo – picchiata e violentata una 23enne romana

Morlupo – picchiata e violentata una 23enne romana

Ricoverata all’ospedale Sant’Andrea di via Grottarossa, la ragazza, una 23enne romana, è stata giudicata guaribile in 15 giorni. La violenza sessuale, confermata dagli accertamenti clinici, è avvenuta la scorsa notte a Morlupo, un piccolo centro a nord di Roma, sulla Flaminia, a una ventina di chilometri da Prima Porta. Il fatto è accaduto all’interno di un ex centro commerciale attualmente dismesso. L’aggressore, arrestato, si trova nel carcere di Rebibbia.

Una ragazza romana di 23 anni, fidanzata con un muratore romeno che a Morlupo condivideva con l’arrestato un stanza di un edificio abbandonato, è stata violentata e picchiata la scorsa notte da uno sbandato, connazionale del suo fidanzato.

Stando alle prime ricostruzioni, i due giovani avevano deciso di trascorrere la notte insieme nel locale dove il muratore aveva trovato alloggio. Ma lì c’era anche l’aggressore, un romeno di 38 anni, che ha fatto bere il muratore fino al punto di ubriacarlo e stordirlo. Poi le sue attenzioni si sono rivolte sulla ragazza. Prima di violentarla l’ha picchiata e presa a pugni sul volto. Infine lo stupro.

Durante la notte la giovane, che vive a Roma con i genitori, è riuscita a fuggire ed a chiedere aiuto. E’ bastato poco ai Carabinieri della stazione di Bracciano per raggiungere il luogo ed arrestare il romeno che ora si trova nel carcere Rebibbia.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. L’ESSERE UMANO VA RISPETTATO SIA ESSO UOMO O DONNA, NEL CASO DI VIOLENZA, NEI CASI DI QUESTI EPISODI , LA VITTIMA CHE HA SUBITO IL DANNO, E IL NUCLEO CENTRALE IN QUESTIONE, NESSUNA LEGGE TI RESTITUISCE QUELLO CHE E STATO TOLTO A UNA PERSONA .SONO PER UNA LINE DURA E LEGGI SEVERE CONTRO CHI ABUSA DI UN ESSERE VIVENTE, LO STATO E’ L’UNICA VIA CHE PUO’ TUTELARE I DIRITTI UMANI,

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome