Home ATTUALITÀ Trionfale – Una scritta neonazista oltraggia le vittime delle Fosse Ardeatine

Trionfale – Una scritta neonazista oltraggia le vittime delle Fosse Ardeatine

“Via Rasella. Onore ai 33 soldati uccisi” . Questa è la scritta filonazista che inneggia ai 33 soldati tedeschi morti nell’attentato di Via Rasella apparsa oggi, giovedì 24 marzo, giorno del ricordo dell’eccidio delle fosse ardeatine, su via Trionfale.  Una scritta che ha scandalizzato l’opinione pubblica romana  e che  ha fatto levare un coro di proteste contro l’autore. Ferme le condanne, sia  da parte PD che da parte PdL, quest’ultima ancora più importante perchè lo striscione è stato composto usando manifesti del PdL sul cui retro compaiono nomi di esponenti della politica romana.

“Una delle pagine più tragiche della storia del nostro Paese e della città di Roma, simbolo della spietatezza dell’occupazione nazista, viene così ricordata con un ignobile gesto che ferisce Roma città medaglia d’oro della resistenza. Un insulto non solo alla memoria storica delle 335 vittime di quel terribile massacro, ma anche a tutti i cittadini romani che hanno rischiato la propria vita per difendere i perseguitati dalle violenze dei nazisti” è il commento del consigliere Pd di Roma Capitale Paolo Masini e del Consigliere del XIX Municipio Valerio Barletta.

“L’abitudine dell’Associazione Roma Nord di affiggere manifesti lungo il muro della ferrovia metropolitana Roma-Viterbo con messaggi politici vergognosi spesso di matrice razzista e lesivi della dignità delle persone, questa volta ha superato il limite” aggiungono i due consiglieri.”

“Ancora più allarmante è che lo striscione sia stato realizzato sul retro di manifesti elettorali del PDL. Per questo invitiamo il Sindaco di Roma Gianni Alemanno a prendere immediatamente le distanze dall’ennesimo episodio di ambiguità che investe nuovamente il suo partito” proseguono Masini e Barletta.
Al Presidente del XIX Municipio Alfredo Milioni chiediamo come sia possibile che l’esponente di spicco dell’Associazione Roma Nord ricopra ancora l’incarico di delegato alle politiche giovanili” concludono i due consiglieri.

“Condanniamo senza se e senza ma, a prescindere dall’origine, la vergognosa scritta a favore dei soldati nazisti caduti in via Rasella. Per quanto riguarda i manifesti del Pdl adoperati per comporre lo striscione, accerterò immediatamente le eventuali responsabilità e come sia stato possibile porre in essere una simile operazione”. Lo afferma Gianni Sammarco, Deputato e Coordinatore di Roma Pdl.
“Il Pdl intero onora e commemora le vittime della barbarie delle Fosse Ardeatine – aggiunge – una strage il cui tragico ricordo è indelebile nella nostra città”.

.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Ecco l’associazione Roma nord che torna in ballo. Se ricordo bene è quella che in occasione dei tanti commenti sulla commemorazione delle foibe disse che non è loro abitudine deturpare le strade con i manifesti abusivi. E sempre se ricodo bene il suo presidente è anche il responsabile della sezione PDL di San Godenzo. Che strane coincidenze…chissà se gli esponenti di questa sezione sono d’accordo con la condanna di Sammarco, sarebbe interesante saperlo.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome