Home ATTUALITÀ Saxa Rubra: da lunedì 21 marzo stazione provvisoria per la Roma-Civitacastellana-Viterbo

Saxa Rubra: da lunedì 21 marzo stazione provvisoria per la Roma-Civitacastellana-Viterbo

Da lunedì 21 marzo sarà aperta una stazione provvisoria della ferrovia Roma-Civitacastellana-Viterbo alla fermata “Centro Rai”. All’interno dell’attuale inizieranno infatti dei lavori di ristrutturazione della durata di circa otto mesi. I lavori, durante i quali nella stazione non si effettuerà il servizio passeggeri e i treni transiteranno senza fermare, riguardano l’abbattimento delle barriere architettoniche e la risistemazione generale delle strutture esistenti.

Lo rende noto l’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità spiegando che l’Atac durante il periodo di chiusura attiverà una stazione provvisoria che si trova a 200 metri circa dalla fermata in ristrutturazione, lungo via Carlo Emery all’altezza del civico 129, nei pressi dell’entrata della sede della Rai.
La stazione provvisoria e’ dotata di due uscite: sulla via Flaminia e in via Carlo Emery e consentirà anche l’interscambio con le linee di superficie C3, 039, 200, 302 e 334.

La ristrutturazione della stazione Centro Rai rientra nel piano di ristrutturazione della tratta urbana Flaminio – Montebello della ferrovia Roma-Viterbo che prevede il rinnovo integrale di 10 stazioni.

Attualmente, oltre a Centro Rai, i lavori sono in corso a Due Ponti e a Prima Porta – dove i treni, comunque fermano regolarmente – mentre la stazione di Campi Sportivi è stata completata e sarà riaperta al servizio viaggiatori dopo l’espletamento delle prove e dei collaudi da parte degli Enti competenti.

Tutte le informazioni sono disponibili al numero 06.57003 aperto tutti i giorni 24 ore su 24 e sul sito Internet www.atac.roma.it e www.agenziamobilita.roma.it

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. roma 23 /08 2011
    salve non si riesce a capire per quale motivo dopo che e’ stata chiusa la linea del treno dopo saxa rubra con il disagio dei pendolari che per parcheggiare la macchina (visto che e’ una stazione di scambio ) bisogna fare i salti mortali , poi con tutte le navette sembra di stare all’aereoporto di roma ,ora il comune di roma si e’ ripreso l’unico spazio di parcheggio per montarci il GRAN TEATRO .
    non mi sembra una cosa fatta giusta per noi poveri pendolari . grazie

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome