Home ATTUALITÀ La Giustiniana – Posata la prima pietra (virtuale) del nuovo plesso scolastico

La Giustiniana – Posata la prima pietra (virtuale) del nuovo plesso scolastico

Con la risoluzione approvata oggi, lunedì 7 marzo, dal Consiglio del XX Municipio si può dire che la prima pietra di un nuovo complesso scolastico a La Giustiniana sia stata posata. Una prima pietra virtuale perché il percorso sarà lungo e dovrà forzatamente passare attraverso il bilancio del Comune di Roma (si ipotizza siano necessari non meno di 3 milioni di euro) ma quanto meno la strada sembra esser stata tracciata e, quel che conta, con un voto bipartisan.

Nell’omonimo quartiere della Cassia è infatti presente I’Istituto Comprensivo Statale ICS “La Giustiniana” composto da tre plessi distinti ubicati in Via Silla, Via Rocco Santo Liquido e via Maurizio Giglio per un totale di 43 classi ed oltre 800 alunni. A comun denominatore dei tre edifici lo stato di degrado in cui versano, l’assoluta carenza sotto il profilo igienico-sanitario, l’assenza di una palestra (si pensi che i ragazzi sono costretti a fare attività di educazione fisica in strutture private fin dal 1988).

Nel frattempo, a seguito dell’enorme sviluppo edilizio della zona, le domande di iscrizione all’Istituto aumentano di anno in anno e la capacità ricettiva è giunta oltre il limite massimo.

Già lo scorso 7 febbraio, indetta dalla componente genitori del Consiglio di Istituto, si è tenuta un’assemblea pubblica alla quale hanno partecipato i rappresentanti istituzionali del XX Municipio che hanno così toccato con mano lo stato in cui versano i tre plessi. Ma non è finita qui, perché i genitori hanno poi avviato una raccolta firme che ha toccato quota 1800 in pochi giorni e che questa mattina hanno consegnato al Consiglio Municipale a supporto del dibattito.

Un dibattito che non si è prolungato molto. Sulla necessità di costruire una nuova scuola che sia tutta in una sola sede, dotata di palestre, laboratori, aule speciali, l’accordo è stato unanime ed è bastato poco per votare un documento che ora impegna il Presidente del Municipio e gli Assessori competenti a chiedere al sindaco di Roma ed alla Regione Lazio il finanziamento necessario.
Lo stesso documento chiede che, nelle more dell’iter del finanziamento, gli uffici tecnici competenti del Municipio e del Comune avviino il procedimento tecnico-amministrativo per la redazione del progetto del nuovo plesso scolastico.

A tal proposito, Daniele Torquati, capogruppo PD e vice presidente della commissione scuole del XX Municipio, ricordando che quella della Giustiniana non è l’unica situazione scolastica a rischio nel territorio, così commenta la votazione di oggi.

“Ci è sembrato doveroso fornire il nostro appoggio ad una richiesta importante avanzata dal comitato dei genitori della Giustiniana; ma la votazione della proposta di risoluzione, con la quale si chiede al Comune di Roma di finanziare la costruzione di una nuova scuola, si unisce ad altre già votate, anch’esse all’unanimità, e che hanno la stessa dignità e la stessa urgenza.”

“La costruzione della nuova scuola di Cesano – ricorda Torquati – il finanziamento del secondo stralcio del progetto della scuola di Osteria Nuova, l’adeguamento della scuola Merelli, Zandonai e Angelini: questi sono gli interventi che abbiamo sollecitato in questa consiliatura, ai quali però l’assemblea Capitolina ancora non fornisce risposte adeguate.
Chiediamo perciò alla Giunta del Municipio e ai Consiglieri PDL ancora una volta – conclude – che i problemi ancora irrisolti abbiano soluzione nel più breve tempo possibile, e pretendiamo che la richiesta dei genitori de La Giustiniana – ufficializzata dal Consiglio odierno – non rimanga lettera morta ed abbia un seguito concreto.”

Edoardo Cafasso

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Gioisco quando sento delibere all’unanimità, sembra che si possa lavorare per il bene della collettività senza bisogno di dover sveltolare la bandiera dell’ideologia.
    RENDIAMO PUBBLICA a tutti, il più possibile oltre questo meraviglioso giornale la necessità che la scuola della Giustiniana non rimanga virtuale, come i sogni, ma che diventi presto realtà. Adoperiamoci per raccogliere fondi, cerchiamo uno o più sponsor, vediamo chi ha idee costruttive. Proporrei di realizzare presso il teatro circoscrizionale, concerti, mostre di opere pittoriche, fotografiche, spettacoli. ” L’ARTE PER COSTRUIRE “. Ci sono tanti giovani talenti che aspettano di mostrare al mondo che loro esistono. Una rappresentazione farebbe bene a loro e alle casse, con raccolte di sottoscrizioni. Non importa quanto si raccoglie l’importante è che il Comune sappia che noi cominciamo perchè è una realta sentita in tutto il nostro Municipio, uniti ALL’UNANIMITA’ .
    Rimango a disposizione per organizzare, è il mio mestiere. Armando

  2. Ciao Armando, Concordo al 100% su fatto che ci si debba attivare ed è infatti quello che gli amici della Giustiniana, alias i genitori del Consiglio d’Isitituto dell’ICS La Giustiniana hanno fatto e stanno facendo raccogliendo ad oggi oltre 1800 firme per la nuova scuola. (vedi su youtube cercando per SCUOLA GIUSTINIANA oppure consulta il sito www,amicidellagiustiniana.it). Siamo alla ricerca di collaboratori e volenterosi per ottenere questo (oggi) ed altri risultati (domani) che abbiamo come punto centrale la scuola, la cultura, la comunicazione intesa come crescita e come “conoscere per deliberare” (e su questo non posso che fare i miei complimenti a questo blog). L’iniziativa per la scuola si sta ora spostando verso il campidoglio, Mandaci una e-mail (vedi sito) e teniamoci in contatto. Andrea

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome