Home ATTUALITÀ Olgiata – I semafori di via Bragaglia

Olgiata – I semafori di via Bragaglia

Il nuovo Centro Commerciale dell’Olgiata, costruito da circa un anno vicino all’incrocio tra Via Cassia e Via Bragaglia, ha notevolmente aumentato l’utenza in una zona che, già da tempo, soffre di molti disagi. Infatti, il Centro Commerciale ha aumentato a dismisura il traffico in un’area non molto ampia, che ha come unico punto d’accesso e d’uscita l’incrocio che dall’Olgiata porta, appunto, sulla Via Cassia.

I lavori per il nuovo complesso hanno portato a un rifacimento del lato di Via Bragaglia che confina con il Centro Commerciale, e in particolare di una parte di marciapiede che coinvolge anche Via Cassia.

La cosa più grave è che a questo punto, in fase di lavori, i semafori che regolavano il traffico all’incrocio sono stati letteralmente spostati verso la strada, trovandosi così vicinissimi alle macchine che attraversano quel tratto. Per ovviare al problema, e alle relative proteste, si è ben pensato di recintarli.

Soluzione (si spera momentanea) che poteva anche andare bene, se non fosse che in seguito a quell’intervento a essere recintato è stato lo stesso marciapiede che passa nel tratto dei due semafori in questione. Per conseguenza, chiunque debba percorrere quel tratto a piedi non può farlo usufruendo del marciapiede, ma camminando in mezzo alla strada con tutti i rischi che ciò comporta.

[GALLERY=1245]

Ad aggravare la situazione è il fatto che in quel tratto è situata una fermata d’autobus, anch’essa recintata. A questo punto, agli utenti del trasporto pubblico si presentano due opzioni: o attenderlo in mezzo alla strada, sperando nel frattempo di non essere travolti da qualche auto, o sostare un paio di metri prima della banchina, dopo il recinto, magari facendo capire al conducente che la fermata non è vuota perché non c’è nessuno ad attendere, ma perché più semplicemente c’è un recinto che ne impedisce l’accesso.

[GALLERY=1246]

“I lavori hanno certamente causato dei disagi – dichiara un passante a VignaClaraBlog.it – e oltre al traffico insostenibile, soprattutto nelle ore di uscita dei bambini dalla vicina scuola, si aggiunge questo tratto ancora recintato che costringe i pedoni a passare per la strada.”.

Anche i negozianti del “vecchio” Centro Commerciale lamentano che, dal punto di vista dell’ordine, le cose sono cambiate in peggio: oltre alla questione dei semafori recintati anche i parcheggi arbitrari davanti all’ingresso su Via Cassia costituiscono un problema per la viabilità. A quanto pare i Dirigenti del competente Dipartimento del Comune di Roma intervenuti in merito, ma essendo l’Atac a dover prendere provvedimenti i tempi sembrano destinati ad allungarsi.

Adriano Bonanni

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. …. a margine di questo articolo vorrei tanto ritrovare tutte quelle dichiarazioni da parte di consiglieri, di assessori, etc etc … che strada facendo hanno rinviato di mese in mese … dando date che puntualmente sono state smentite …

    E’ stato fatto chiudere il cancello di accesso al Mc Donalds …. per evitare il traffico …. e il parcheggio non autorizzato, e puntualmente 20 mt piu giu c’è il cancelletto di accesso al centro commerciale (guardare vicino alla recinzione lungo la via cassia)

    ma questa è la stranezza delle nostre istituzioni … di qualsiasi colore esse siano …. mi domando perchè ancora non sono stati chiusi i lavori? Forse per lo stesso motivo per il quale una volta rifatto 100 mt di asfalto in via tieri incrocio via Braccianese … Beh … ormai da qualche tempo … qualcuno si DIMENTICATO di ridisegnare la segnaletica Orizzontale … (STOP delimitazioni di corsia … etc etc)

    Chissà se qualcuno ha notizie ?

  2. SEMPRE PER L’ASSESSORE E R B A G G I
    Per quanto riguarda i SEMAFORI di Via A.G.Bragaglia e Via Cassia si consiglia di andarsi a rileggere quanto è stato risposto dall’Ufficio Stampa dell’Assessore Erbaggi al sottoscritto e ad altri lettori in Vigna Clara del 2.11.2010 nell’articolo “Vigna Clara – Picconi e mattoni,…” !!!!
    Ebbene a distanza di quasi tre mesi i due SEMAFORI (prigionieri) sono ancora lì transennati dietro una scritta “LAVORI in CORSO – CITTA’ di ROMA”, le strisce pedonali aspettano ancora che l’Ufficio Tecnico intervenga, le auto -giustamente – senza segnaletica che ne vieti la fermata – continuano a parcheggiare indisturbate e comodamente sul marciapiede e i pedoni a vagare in mezzo alla via A.G.Bragaglia zigzagando e facendo “slalom” tra le macchine.
    Nel frattempo le auto di fronte al Mc Donalds continuano a parcheggiare indisturbate, anche in seconda fila e nonostante ci siano tre cartelli di divieto di fermata con rimozione O-24 !.
    Assessore Erbaggi e Sindaco Giacomini ci siete ancora ?
    Scusate il disturbo … non vi darò pace.

  3. … meno male che qualcuno ha ricordato … le promesse ….. purtroppo rimaste non mantenute ….

    oppure mi sono sbagliato e sono state mantenute ???? qualcuno ci dice la verità ???

    Grazie.

  4. X Maurizio ed altri della zona
    Non c’è alcun errore, le promesse non sono state mantenute per niente : tutto tace – silenzio di tomba!
    Da due giorni però davanti al Mc Donalds parcheggia (verso le 18)sempre per un pò di tempo una auto della polizia municipale e le macchine naturalmente parcheggiano altrove ! Naturalmente fin quando c’è anche quella della polizia municipale!(Trasgressori sì ma con sale in zucca e senza sberleffi!). Poi il solito tran tran…..

  5. MORTI IN L I B I A ?….. (come si usa dire!)
    A proposito dei semafori di via Cassia /A.G.Bragaglia, delle strisce pedonali fra Super Cose e giornalaio e parcheggio vietato sulla Cassia prospiciente il MC Donald’s, Il Sindaco Giacomini e l’Assessore Erbaggi ci sono ancora?
    Quali amministratori dei beni pubblici e della sicurezza dei loro cittadini, che tempo addietro li hanno pure votati, si ricordano di aver scritto su questo gionale il 2.11.2010(Mattoni epicconi ) quanto segue:” L’Ass.Erbaggi è perfettamente a conoscenza della diatriba relativa al semaforo di Via A.G.Bragaglia, il cui aspetto amministrativo si è concluso finalmente una settimana fà con l’accettazione del preventivo proposto da ATAC da parte del Punto Verde Qualità. L’Ass. E. sta sollecitando ATAC affinchè faccia partire i lavori quanto prima. Sulle strisce pedonali l’Ass.Erbaggi darà mandato di intervenire all’Ufficio Tecnico”.
    Al settimanale “ZONA Cassia” del 10.12.2010 sempre l’Ass. S. Erbaggi aveva dichiarato, sempre a proposito dei semafori Olgiata/Via A.G.Bragaglia,quanto segue: ” Stiamo faticosamente giungendo al termine di questo problema, dopo lunghe vicissitudini. Già la prossima settimana dovrebbero avere inizio i lavori stradali preparatori per lo spostamento dell’impianto semaforico.” In due articoli apparsi recentemente sul Corsera di Roma (14 e 17.1.2011- Via Cassia , slalom fra i semafori e Tocca all’ATAC spostare quei semafori)) il Minisindaco Giacomini
    ” di aver sollecitato più volte le Autorità competenti e in particolare i responsabili del 7° Dipartimento……
    Ma , visto e considerato che ancora, dopo ben 1 anno e mezzo dalla scempio, non si è mossa foglia, va da sè che è il caso di richiedere a “lor signori” a quale ANNO si riferivano per avviare ed ultimare i lavori!. Sarà anche bene ribadire che sui cartelli della recionzione sta scritto “LAVORI IN CORSO – CITTA’ DI ROMA”.

  6. Ho grande paicere che lor signori assessori e consiglieri del Municipio XX intervengano così in massa al pari dei loro interventi sulla diatriba relativa alla guerra che c’è in municipio per la tassa di occupazione suolo pubblico e aumenti AMA ..
    invece qui interveniamo solo noi semplici cittadini ….
    … troppo occupati in discussioni più importanti … ?????

    Che pena che mi fa questa situazione …

  7. Martedì ho visto persone al lavoro all’incrocio, che stavano sistemando il marciapiede. Quindi i lavori sono iniziati.

  8. @ Azzurra1970
    … e perchè non è corsa alla XX Circoscrizione per ringraziare il Minisindaco Giacomini e l’Assessore S. Erbaggi per il lieto evento e per tergere il loro sudore? O per raccoglielo in un cofanetto perchè, se ancora non lo sa, COL LORO SUDORE SI GUARISCONO I PARALITICI!
    Veda come sono solerti nell’informare la cittadinanza e tutti quelli che a suo tempo li hanno votati( oppure lo fanno nelle loro conventicole catacombali?).

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome