Home ATTUALITÀ Cesano – Dopo 2 anni alla scuola Angelini sarà finalmente più sicuro...

Cesano – Dopo 2 anni alla scuola Angelini sarà finalmente più sicuro entrare ed uscire

Nel settembre 2008 l’annuncio tanto atteso da bambini e genitori: “l’Ufficio Tecnico del XX Municipio sta lavorando ad un progetto provvisorio alternativo che consentirà l’accesso e l’uscita dalla scuola con maggiore facilità” (leggi qui). A distanza di oltre 27 mesi, a Cesano, la scuola Angelini continua invece ad essere ancora oggetto di proteste da parte dei genitori che ormai da diversi anni anni chiedono che sia definitivamente risolta la questione della strada d’ingresso all’Istituto.

“Prima protestavamo perché nessuno prestava ascolto alle nostre richieste, poi quando ci hanno finalmente ascoltato hanno proposto un progetto accolto con soddisfazione ma non ancora attuato. Deve necessariamente succedere l’irreparabile per accelerare i tempi della burocrazia?”

[GALLERY=1232]

Questo il grido d’allarme che i genitori e gli assistenti che accompagnano i bambini all’ingresso e all’uscita di scuola rivolgono a VignaClaraBlog.it, che dal lontano 2008 sta seguendo la vicenda (clicca qui).

La storia

Tutto nasce cinque anni fa, con una risoluzione del Consiglio del XX Municipio del settembre 2006 che chiedeva l’intervento del Presidente del XX Municipio e degli Assessori Municipali ai Lavori Pubblici e alle Politiche Scolastiche al fine di attivarsi per una rapida soluzione del problema.

L’Istituto Angelini infatti si trova al termine di una strada privata, Via Sforzini, che risulta troppo stretta e piccola per essere percorsa dai pulmini della scuola, i quali devono fermarsi sulla perpendicolare Via Orrea per permettere la discesa dei bambini.

Essendo via Orrea una strada stretta e a senso unico è naturale conseguenza che in pochi istanti si venga a creare un ingorgo di automobili, moto e quantaltro, e che la circolazione risulti bloccata per diverso tempo, sia all’entrata che all’uscita di scuola.
Per ovviare al problema è stato costruito a pochi metri da Via Sforzini un piccolo piazzale di sosta per i pulmini, il che permette ai mezzi di fermarsi nell’area apposita senza intralciare il traffico di Via Orrea.

Ma a questo punto i bambini sono costretti a percorrere a piedi i metri che separano Via Sforzini dal piazzale degli autobus, il che vuol dire attraversare a piedi la piccola Via Orrea con i rischi e i disagi che ciò comporta. La via infatti è talmente stretta da non consentire contemporaneamente il transito alle macchine e al gran numero di bambini che frequentano l’Istituto.

[GALLERY=1233]

La soluzione

A questo punto, a seguito di un incontro tra il Preside e la Commissione Scuola del XX Municipio, è nato il progetto di un passaggio intermedio, il cui ingresso è situato approssimativamente a metà di Via Sforzini e che passerebbe dietro il vicino Centro Anziani per portare i bambini direttamente sulla piazzola di sosta dei pulmini.

Un progetto che, come si vede, risolverebbe soprattutto il problema legato alla sicurezza dei piccoli scolari che eviterebbero così di dover passare per Via Orrea. Eppure, nonostante i lavori siano cominciati a settembre il passaggio non è stato ancora aperto.

Inoltre è emerso che non essendoci a Via Orrea un impianto per la raccolta delle acque meteoriche, il vicino Centro Anziani era soggetto ad allagamenti, e questo ha portato a un inevitabile allungamento dei tempi.

I tempi

“L’impresa ha avuto dei problemi a causa dei quali i lavori sono stati momentaneamente sospesi – afferma a VignaClaraBlog.it Giuseppe Mocci, Assessore al Patrimonio e all’Urbanistica del XX Municipio – e l’apertura del passaggio, prevista per novembre, è stata posticipata. Ora i lavori sono in dirittura d’arrivo, gli operai stanno finendo di intonacare i muri che sorreggono le protezioni di metallo. Probabilmente per febbraio la questione sarà risolta. Intanto abbiamo risolto sia il problema dei pulmini, costruendo la piazzola di sosta apposita, sia la problematica legata all’assenza di un impianto per la raccolta delle acque meteoriche, che impediva il passaggio dei bambini per il centro anziani, e che è stato finalmente realizzato.”

[GALLERY=1234]

Nel tempo, molti progetti sono stati proposti per risolvere l’annosa questione di Via Sforzini, tra questi quello presentato nel 2004 dal capogruppo PD al XX Municipio Daniele Torquati.
Quel progetto prevedeva di creare un collegamento tra la scuola Angelini e Via Colle Febbraro. Essendo infatti una strada a doppio senso di marcia, e notevolmente più ampia di Via Orrea e di Via Sforzini, si poteva prestare molto più facilmente al compito di costituire da strada d’accesso e uscita alla scuola Angelini. Ma quel progetto, che aveva soprattutto il merito di alleggerire il traffico sulle due strade non è stato accolto.

Ma tant’è, la cosa più importante ora è che venga aperto il passaggio di Via Sforzini che risolverebbe una volta per tutte il problema della sicurezza cui hanno diritto bambini e genitori della scuola Angelini. “Probabilmente per febbraio la questione sarà risolta” ha detto l’assessore Mocci ed i cittadini vogliono crederci.

Adriano Bonanni

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome