Home ATTUALITÀ Circolo Didattico Merelli: ecco gli interventi più urgenti

Circolo Didattico Merelli: ecco gli interventi più urgenti

A seguito dell’incontro tra i rappresentanti del 53° Circolo Didattico Raffaele Merelli ed i rappresentanti istituzionali del XX Municipio, di cui abbiamo raccontato su queste pagine la scorsa settimana (leggi qui), abbiamo girato alla Direttrice la richiesta di alcuni lettori di avere un dettaglio di quali sono gli interventi più urgenti per mettere in sicurezza gli edifici dei quattro plessi scolastici afferenti al Circolo Merelli.

La Dottoressa Vitaliano ci ha inoltrato il documento con cui l’Ing. Palombini ha evidenziato le priorità d’intervento più importanti e di cui pubblichiamo subito sotto le parti salienti. Il plesso Malvano non viene nominato perché ancora non è stato visionato; l’Ing. Palombini lo ispezionerà, sempre a titolo gratuito, nei prossimi giorni.

VignaClaraBlog,it ringrazia la D.ssa Vitaliano per la sua cortesia e disponibilità e l’Ing. Palombini per il suo esempio di cittadinanza attiva.

↓seppe Guernica Reitano

FERRANTE APORTI
Alla Ferrante Aporti restano aperti e urgenti i seguenti problemi:

1. Palestra non agibile.
2. Cortile esterno non agibile.
3. Messa in sicurezza delle porte a vetri di separazione con la materna e con il liceo.
4. Guardiola di accesso fatiscente.

Stante che i lavori del cortile si stanno completando, il problema maggiore è legato alla palestra. Al momento la stessa non è agibile e ritengo che il problema maggiore siano le infiltrazioni, ormai copiose e in aumento, provenienti dalla copertura. Il soggetto privato cui è stato concesso l’uso della palestra, e che si è reso disponibile ad eseguire i lavori necessari per renderla agibile accollandosene gli oneri, non sembra in grado di intervenire. Comunque, essendosi lo stesso impegnato a completarli entro Natale, svolgeremo un sopralluogo per verificare l’effettiva possibilità di utilizzo della palestra stessa, e di conseguenza sarà poi deciso il modo di intervenire.

Il problema della palestra della Ferrante Aporti, pertanto, lo ritengo non risolto, e dovrà essere comunque riaffrontato a fine anno.

ZANDONAI
La Zandonai rappresenta una problematica importante e già nota da tempo agli organi competenti.

A detta degli stessi tecnici del Municipio, più volte negli ultimi anni è stato segnalato il livello di degrado cui versa la scuola, e più volte la Zandonai stessa è stata inserita negli elenchi delle opere necessarie per le quali sono stati chiesti finanziamenti, i quali però non sono mai stati concessi.

Ad oggi, però, alcune opere non sono più rinviabili.
Sulla base della mia esperienza, e per quanto ho potuto rilevare nei sopralluoghi effettuati, ritengo che siano indispensabili almeno i seguenti interventi:

1. Pulizia delle canale, dei discendenti e dei bocchettoni di raccolta di acque delle coperture, sostituzione degli eventuali tratti danneggiati, ripristino della totale funzionalità della rete di raccolta acque piovane delle coperture.
2. Intervento immediato mediante guaina liquida dei punti nei quali il manto bituminoso presenta danneggiamenti, in particolare nell’intorno dei bocchettoni e in quei cinque o sei punti della struttura nei quali continuano infiltrazioni evidenti all’interno dei locali adibiti al sevizio scolastico.
3. Asportazione dei frontalini dell’edificio dove rigonfiati e dove presentano distacchi.
4. Bonifica delle scale e rampe di accesso alla scuola in corrispondenza delle uscite di sicurezza, mediante asportazione delle lastre di rivestimento che risultano non perfettamente aderenti, e ripristino delle stesse o in alternativa opere di livellamento delle superficie che consentano un uso privo di rischi delle uscite di sicurezza.
5. Adeguamento delle uscite di sicurezza, controllo delle aperture, montaggio dei maniglioni antipanico, protezione o sostituzione dei vetri.
6. Bonifica dell’amianto sulla tettoia dell’uscita della palestra.
7. Bonifica dell’area esterna alle spalle della palestra, mediante riposizionamento dei coperchi dei tombini, degli sportelli delle utenze, spostamento dei cavi volanti, ecc… per rendere l’area utilizzabile dai bambini; creazione di percorsi protetti per raggiungere detta area dalla scuola.
8. Rifacimento dei bagni, o quantomeno, manutenzione degli stessi sia relativamente agli impianti e sanitari che al distacco di parte dei rivestimenti.

MENGOTTI
La Mengotti si trova in buono stato. Tuttavia, anche qui piccoli aspetti possono creare pericoli e occorre intervenire e in particolare:

1. Asportazione dei frontalini dell’edificio dove rigonfiati e dove presentano distacchi.
2. Posa di un rivestimento fisso antisdrucciolo per le scale di accesso e per le rampe che sono viscide e pericolose.
3. Adeguamento delle ringhiere esterne lato scala di sicurezza (materna) per consentire un accesso consono e funzionale all’interrato per raggiungere i contatori di energia posti al piano di sotto.
4. Cancelletti in ferro o legno, o quantomeno transenne, per impedire ai bambini che utilizzano le aree esterne di accedere al retro della scuola dove vi sono ancora pericolose sconnessioni.

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. Amiantoooo?? A quanto mi risulta l’amianto non è pericoloso se l’edificio è in perfette condizioni, ma se parti dell’edificio con l’amianto sono danneggiate, è volatile e altamente cancerogenooooo!!!

  2. L’APD DON ORIONE PALLAVOLO che utilizza la palestra Zandonai nelle ore pomeridiane provvederà (a proprie spese) durante le vacanze natalizie, a livellare gli avvallamenti del pavimento della palestra e a sostituire la pavimentazione sportiva ormai davvero disastrosa. Tutti gli utenti in questo modo ne gioveranno.

  3. è davvero indecoroso il modo con cui si conservano i beni pubblici.
    io sarei disposta a pagare di tasca mia purchè risolvessimo almeno il problema dell’amianto e dei bagni alla zandonai.
    purtroppo da sola non ce la potrei fare, ma potremmo farlo tutti insieme, in base alle proprie possibilità, per migliorare il luogo dove i nostri figli trascorrono buona parte della giornata.
    e’ una questione di rispetto per loro, innanzitutto.
    laura, mamma di un bimbo della zandonai.

  4. Sì certo proprio possibile partecipare per le tante mamme indaffarate fra lavoro, recite natalizie, influenze e non da ultimo caos e traffico natalizio lunedì 20 (ripeto 20…) dicembre…!!!! E poi spargere voce a Zandonai di questo importante
    appuntamento uno, eh ? ….Grazie comunque perchè date voce al ‘pianeta scuola’ del nostro circolo , scuola pubblica sofferente ….

  5. Signora Renata, il grazie lo dica a vignaclarablog, sono loro che stanno dando tanto spazio alla questione, io non centro nulla, sono solo un papà coinvolto come lei che ha letto la notizia e che ha pensato bene di riproporla a tutti.
    Io lunedì penso di andarci, se le mamme sono indaffarate ci sono anche i mariti.
    Buon fine settimana. Renato

  6. Mi chiamo Donatella e comunque il grazie era riferito proprio alla redazione di VCB, ho scritto infatti ‘date voce’ (quelli di VCB per l’appunto) . Il mio pensiero era che fosse meglio essere presenti in tanti a questo importante appuntamento e così non sarà anche se…. qualche papà (non credo certo molti) come lei vi parteciperà. In bocca al lupo e .. fateci sapere!!!!

  7. sono la mamma di un bimbo che frequenta la seconda elementare alla zandonai da quest’anno. ho appreso dalla vostra newsletter in che condizioni versa la scuola: preciso che nessuno e nessuna circolare ho ricevuto che mi informasse dello stato delle cose e che ho assistito alla seduta di questa mattina al xx(eravamo solo tre mamme!!) dopo aver letto la notizia sul blog.
    Credo fosse dovere della dirigente scolastica informare tutti i genitori sul grado di sicurezza della scuola.
    Vorrei cortesemente sapere dove posso leggere la perizia dell’ingPalombini visto che, dai rilievi, non si capisce se il tetto che copre la testa dei nostri bambini é a rischio crollo(causa infiltrazioni). Grazie.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome