Home ATTUALITÀ Camilluccia – La sicurezza non è solo un marciapiede in costruzione

Camilluccia – La sicurezza non è solo un marciapiede in costruzione

“Camilluccia, obiettivo sicurezza: iniziano i lavori per il nuovo marciapiede” è lo slogan adottato sui manifesti che tappezzano Vigna Clara e dintorni da qualche giorno. La realizzazione in atto è sicuramente un fatto importante ma per parlare di sicurezza in via Camilluccia ben altro ci vuole, a cominciare proprio dal cantiere appena aperto.

Per parlare di sicurezza a ragion dovuta infatti non si sarebbe dovuto aprire il cantiere del costruendo marciapiede esattamente di fronte ad un altro cantiere costringendo l’ignaro pedone a proseguire il suo cammino al centro della carreggiata. Le foto parlano chiaro: dal 23 settembre il muro di cinta della residenza  dell’ambasciatore dei Paesi Bassi presso la Santa Sede è pericolante ed è stato recintato per circa 50 metri di lunghezza ostruendo totalmente il già esiguo passaggio pedonale. Ma da qualche giorno, proprio di fronte, è stato aperto il cantiere per il nuovo marciapiede. “Pedoni sul lato opposto” dice perentoriamente un cartello. Ma quale lato opposto, se anche di fronte è impossibile camminare ?

[GALLERY=1063]

Ed ancora. Per parlare di sicurezza a ragion dovuta, spostandoci più su di una decina di metri sempre sul lato sinistro, non si dovrebbe consentire all’AMA e ad un soggetto privato di posizionare alcuni cassonetti per i rifiuti ed uno per gli abiti usati proprio all’altezza di una fermata degli autobus. E’ contro tutte le norme di sicurezza.

[GALLERY=1064]

E per finire, proseguendo sempre sul lato sinistro, ad un’altra recinzione lunga una trentina di metri, priva di qualsiasi cartello di lavori,  non si dovrebbe consentire di occupare per mesi il suolo pubblico impedendo nuovamente il passaggio. Giunto a quel punto non c’è scelta per il povero pedone: deve proseguire il suo cammino sulla carreggiata fra le auto che gli sfrecciano di fronte. Se gli riesce, subito dopo a metterlo in salvo trova le scalette che conducono a via Zandonai. Almeno quelle sono più sicure.

[GALLERY=1065]

Costruire marciapiedi in nome della sicurezza va bene: ma qualche roboante manifesto in meno ed un po’ di attenzione in più da parte dei nostri amministratori del XX Municipio non guasterebbe, lo affermiamo con assoluta sicurezza. (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

13 COMMENTI

  1. far mettere i propri manifesti sui cassonetti è un segno di auto disistima pazzesco ! ma i due “signori” che l’hanno firmato se ne rendono conto di quanto si fanno male da soli ? contenti loro.. e a proposito di sicurezza, qualcuno sa dirmi perchè alla fine delle scalette non sono state fatte le strisce di attraversamento ? una mamma con bambini che spunta sulla Camilluccia non sa cosa fare: non può attraversare e non può andare a destra perchè subito dopo c’è la recinzione che blocca il passaggio. Di conseguenza si può solo buttare a sinistra 🙂 …

  2. caro Fausto, la mancanza delle strisce alla fine delle scalette appena rifatte si chiamano lavori fatti a metà, una prerogativa del nostro municipio che sbandiera la costruzione di un marciapiede sulla camilluccia come se fosse la quarta corsia del raccordo dimenticando che marcipiedi da fare o da rifare in periferia ce ne stanno a centinaia.

  3. Il silenzio con il quale i nostri amminstartori lasciano cadere nel vuoto le denunce imbarazzanti è veramente scandaloso, nesuno sente il bisogno di venire a spiegare come stanno le cose e a chiedere scusa se hnno sbagliato, sono solo capaci di fare comunicati e manifesti trionfanti per prendersi gli applausi della claque. Bravi !

  4. Perchè fare i marciapiedi su via della camilluccia solo sul lato destro??
    Parliamo del lato sinistro. Ci sono solo sterpaglie, terra sconnessa e alberi che spesso quando arriva il brutto tempo (vento o pioggia forte) lasciano in terra rami , che talvolta bloccano la strada.
    Invece di tappezzare Vigna Stelluti di manifesti per l’osannazione della messa in sicurezza della camiluccia (strada che non è si fà molto a piedi) i soldi di quei mnifesti non sono andati per una bella potatura. In questo caso la destra si e la sinistra no!??

  5. Perchè sul lato destro cara Paola, proprio in quel punto, abita un potentissimo esponente del governo. ti pare poco ? serviranno solo a lui perchè marciapiedi o non marciapiedi nessuno si è mai azzardato e mai si azzarderà ad andare a piedi per via camilluccia che è sempre deserta, non c’è un negozio, solo villoni e mega residence dai quali si entra e si esce in auto.
    Sui manifesti no comment, si commentano da soli.

  6. purtroppo immaginavo qualcosa del genere “ll potentissimo esponente del governo” che magari per raggiungere la piazza invece di camminare ci va con tanto di macchine e scorta!! Magari se questo potente personaggio riuscisse a far potare gli alberi sul lato sinistro non farebbe certamente nessun danno.!!

  7. Assessore Erbaggi, ha visto cosa stanno facendo con la costruzione dei marciapiedi su via della Camilluccia. ?? avete notato che tutti i muri di cinta hanno degli scarichi di acqua …. li state chiudendo tutti. Avete preso in considerazione i danni che provocherete??’ Vi importa dei cittadini oppure no??? Un sopralluogo prima, non era possibile vero?! Una potata agli alberi … non se ne parla, mancano i soldi … il lato sinistro della camilluccia è un percorso di guerra. Se cadono ancora rami e alberi come già successo a voi importa? oppure dobbiamo intevenire noi privati con i nostri mezzi a potare come già abbiamo dovuto fare??
    D’accordo che questi famosi marciapiedi erano assolutamente da fare, ma mi chiedo per chi sono?? visto che non esiste un grandissimo numero di persone che giornalmente cammina sulla camilluccia. Dove verranno sistemati i cassonneti per l’immondizia??. Mi auguro che lei venga a vedere. In fin dei conti il bar in piazza dei giochi delfici non è poi così lontano dai lavori.

  8. Ogni lavoro di manutenzione straordinaria del Municipio è realizzato sulla base di una progettazione effettuata dall’ufficio tecnico del Municipio stesso, progettazione che necessariamente prevede anche sopralluoghi sul posto. Il marciapiede è necessario alla sicurezza dei pedoni, a prescindere dal numero, per una strada di scorrimento come via della Camilluccia.

    Gli scarichi dei muri di cinta saranno, a seconda dei casi, o intubati sotto il marciapiede (all’interno della raccolta delle acque meteoriche) o verseranno su delle apposite griglie.

    Per quanto riguarda la potatura degli alberi, si precisa che:
    1) l’intervento rientra nelle competenze del Servizio Giardini del Comune di Roma, a cui l’assessore Erbaggi chiederà di effettuare un sopralluogo;
    2) ovviamente per le alberature all’interno delle abitazioni private le potature sono di competenza dei privati stessi.

    I cassonetti, ovviamente, avranno il loro posizionamento all’interno di apposite riseghe, ove l’ampiezza lo consentirà.

    L’assessore ringrazia per l’indicazione del bar, ma in genere ad un caffè preferisce anteporre il proprio lavoro a favore dei cittadini per poter offrire loro il miglior servizio possibile. L’assessore sarà ben lieto di discutere con chi lo vorrà i problemi inerenti il territorio davanti ad un caffè del distributore automatico del Municipio.

    Si sottolinea, infine, che eventuali problematiche/osservazioni/quesiti possono essere segnalate direttamente all’Assessore ai Lavori Pubblici
    (email: stefanoerbaggi@comune.roma.it); ad esse viene sempre data una risposta.

  9. E no caro ufficio stampa, perchè dovremmo scrivere direttamente all’assessore ? Lasciamo invece che le domande siano pubbliche e le risposte pure ! Così possiamo controllare tutti quando voi politici le date, se le date, e cosa ci venite a dire, i blog servono a questo, noi abbiamo questo che funziona perchè non usarlo ?

  10. Cari amici di roma; adesso habito a Cile, in fatti sono cilena. Ma ricordo come era andare per quella strada… al rischio sempre d’un accidente.
    Forza con questa lota perche ci sonno tante cose da megliorare nella bella e difficile Italia (scusate con le doppie non ho mai imparato=)
    invocate al luppo ragazzi!

  11. Mi rivolgo all’assessore Erbaggi nuovamente e all’assesore Perina, per segnalarvi che chi sta eseguendo i lavori dei marciapiedi su via della camilluccia, sta chiudendo tutti gli scarichi delle acque che sono nei muri di cinta delle case ed inoltre hanno murato loi sportello della telecom (dove ci sono i collegamenti tra centrali e case) potete venire a fare un sopralluogo??’

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome