Home ARTE E CULTURA Domenica 19 settembre, secondo giornata di festa per 140 anni di Roma...

Domenica 19 settembre, secondo giornata di festa per 140 anni di Roma Capitale: ecco il programma

Mostre, aperture straordinarie, visite ai luoghi emblematici ed ancora concerti, spettacoli teatrali, animazioni per bambini, installazioni di luce e proiezioni: domenica 19 settembre è il secondo giorno della festa per i 140 anni di Roma Capitale e le celebrazioni si svolgeranno nelle strade, nelle piazze, nei palazzi storici e nei luoghi-simbolo della nostra città. Ecco il programma completo di questa lunga giornata di festa..

Mostre e musei

“Il Risorgimento a colori”
Dalle ore 13.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00) al Museo di Roma, Palazzo Braschi (piazza Navona 2) si inaugurano i nuovi spazi espositivi, la nuova caffetteria e libreria, con la riapertura al pubblico del portone monumentale su piazza Navona. Contestualmente si inaugura la mostra “Il Risorgimento a colori: pittori, patrioti e patrioti pittori nella Roma del XIX secolo” (dal 19 settembre 2010 al 9 gennaio 2011), che comprende circa 130 opere tra dipinti, sculture e opere grafiche, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private, che rappresentano gli eventi più significati dalla Repubblica Romana del 1849 fino alla presa di Porta Pia. In mostra sarà esposto anche il prezioso abito di Roberto Capucci “Angelo Barocco” realizzato nel 1987 e personalizzato per l’occasione. Per l’intera giornata l’ingresso al museo sarà gratuito

“Giovanni Barracco. Patriota e Collezionista”
Dalle ore 13.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 23.30) al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco (corso Vittorio Emanuele 166/A) si inaugura la mostra (dal 19 settembre 2010 al 9 gennaio 2011) che illustra la figura di Giovanni Barracco, deputato e senatore del Regno d’Italia e raffinato collezionista di scultura antica, che donò la sua collezione al Comune di Roma, ora esposta nell’omonimo Museo. Per l’intera giornata l’ingresso al museo sarà gratuito

“Notte a Palazzo Barberini”
Dalle ore 19.00 alle ore 24.00 alla Galleria Nazionale d’Arte Antica di Palazzo Barberini (via delle Quattro Fontane, 13) si svolge la “Notte a Palazzo Barberini”. La festa per la Galleria Nazionale di Palazzo Barberini, l’architettura ritrovata. Palazzo Barberini torna finalmente a mostrarsi e a mostrare i tesori della Galleria Nazionale d’Arte Antica. Aprono finalmente al pubblico le sale del piano terra, dedicate alla pittura del Trecento e del Quattrocento, con capolavori di Filippo Lippi, Perugino e Giovanni Bellini e le nuove sale dedicate alla nascita del caravaggismo. Il grande restauro del Palazzo ha ridato splendore al monumentale Scalone del Bernini e hai grandi ambienti della Sala dei Marmi, della Sala Ovale e del Salone di Pietro da Cortona. In occasione di questa inaugurazione saranno visitabili anche la Galleria Nazionale d’Arte Antica di Palazzo Corsini (via della Lungara, 10) seconda sede della Galleria Nazionale di Roma, il contiguo Orto Botanico (largo Cristina di Svezia, 24) e la vicina Villa Farnesina Chigi (via della Lungara, 230). Ingresso libero dalle ore 19.00 alle ore 24.00

Aperture straordinarie dei palazzi e visite guidate

Dalle ore 16.00 (ultimo ingresso ore 20.00)
Ministero della Difesa (via XX Settembre, 123/a). L’imponente Palazzo Esercito, edificato nel 1875, apre per la prima volta al pubblico. Di particolare interesse: la biblioteca, che conserva preziosi volumi e interessanti documenti; le sale della Vittoria Alata e del Balilla, corredate di opere d’arte nella loro originaria disposizione; l’affresco, già parte dell’apparato decorativo di un convento inglobato nel Palazzo Esercito.
Prenotazione obbligatoria allo 060608. Gruppi max 30 persone

Caserma dei Corazzieri (via XX Settembre,12). Occasione unica per visitare la sede della guardia d’onore del Presidente della Repubblica. Mai prima d’ora era stata data la possibilità di accedere allo storico complesso che ospita le scuderie con gli splendidi cavalli irlandesi; il maneggio, che per l’occasione sarà in attività; la cappella, la selleria, il corridoio con le corazze storiche; gli stendardi presidenziali.
Prenotazione obbligatoria allo 060608. Gruppi max 20 persone

Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (via XX Settembre, 20). Costruito sull’area dell’ex convento di S. Maria della Vittoria, su progetto dell’ingegnere Odoardo Cavagnari, terminato poi dall’ingegnere Giuseppe Canonica, comprende una serie di ambienti di notevole rilevanze architettonica e di grande interesse artistico. Di particolare rilevanza la vetrata di Cambellotti.
Gruppi max 30 persone

Ministero dell’Economia e delle Finanze (via XX Settembre, 97). Voluto dal Ministro Quintino Sella, il Palazzo delle Finanze fu la prima grande opera della nuova Capitale. Fu realizzato in soli cinque anni (dal 1871 al 1876) con l’aiuto di artisti di spicco. Si conservano inalterate le strutture architettoniche e le decorazioni dell’imponente palazzo.
Gruppi max 30 persone

Banca d’Italia, Palazzo Koch (via Nazionale, 91). La visita al prestigioso Palazzo Koch è un’occasione imperdibile per ammirare l’architettura di notevole effetto, i rivestimenti marmorei unici nel loro genere e una collezione di opere d’arte di grandissimo interesse.
Prenotazione obbligatoria allo 060608. Gruppi max 25 persone

Dalle ore 16.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 23,00) alle Scuderie del Quirinale (via XXIV Maggio, 16) si presenta al pubblico il dipinto “Breccia di Porta Pia” di Giuseppe Cammarano in attesa della grande mostra “1861. I pittori del Risorgimento” che aprirà il 6 ottobre 2010.

Dalle ore 16.30 alle ore 19.30 (ultima partenza) con appuntamento davanti a Porta Pia partono ogni 15 minuti visite guidate (della durata di 20 minuti ciascuna) a Porta Pia (esterno). La Porta Pia è una delle porte che si aprono nelle Mura Aureliane di Roma, divenuta particolarmente nota il 20 settembre 1870, quando il tratto di mura adiacente la porta fu lo scenario della fine dello Stato Pontificio.
Gruppi max 30 persone

Bande
Dalle ore 10.00 alle ore 11.30 sfila il Corteo delle Fanfare dei Bersaglieri, da Porta Pia a piazza Venezia dove sarà reso onore al Milite Ignoto.
Dalle ore 10.00 alle ore 11.00 si svolgono Concerti delle Fanfare dei Bersaglieri in piazza della Rotonda, piazza di Spagna, piazza Colonna e piazza Navona e dalle ore 12.00 alle ore 13.00 in piazza del Colosseo e piazza Venezia.
Appuntamenti a cura dell’Associazione Nazionale Bersaglieri.
Per ulteriori informazioni www.bersaglieri.net

Alle ore 16.00 si esibisce la Fanfara dei Bersaglieri, da Porta Pia a largo S. Susanna.

Alle ore 18.00 si esibisce la Banda Musicale dell’Aeronautica, dal Ministero dell’Economia e della Finanze a Porta Pia.

Alle ore 19.45 si esibisce la Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri, da largo S. Susanna a Porta Pia.

Alle ore 23.00 si esibisce la Banda dei Vigili Urbani, da via Pastrengo a Porta Pia.

Concerti in Chiesa

Alle ore 17 e 18.30 presso la Chiesa di San Bernardo alle Terme (piazza San Bernardo) si esibiscono Maura Menghini (soprano) e Marco Scolastra (pianoforte) in un repertorio che va da Gioachino Rossini a Domenico Mustafà, da Franz Liszt a Richard Wagner, da Francesco P. Tosti a Giuseppe Verdi. Da un’idea dell’Accademia Filarmonica Romana. In collaborazione con il Vicariato di Roma e il Fondo Edifici di Culto – Dipartimento per le libertà civili e immigrazione – Ministero dell’Interno.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Alle ore 20 e 21 presso la Chiesa di Santa Susanna (via XX Settembre) si esibisce Giorgio Carnini (organo) su musiche di Giuseppe Verdi, Vincenzo Petrali e Marco Enrico Bossi. Da un’idea dell’Accademia Filarmonica Romana. In collaborazione con il Vicariato di Roma.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Alle ore 20.30 e 21.30 presso la Chiesa di Santa Maria della Vittoria (via XX settembre) il Quartetto Bernini con Marta Vulpi (soprano) eseguiranno brani di Giuseppe Verdi e Wolfgang A. Mozart. Da un’idea dell’Accademia Filarmonica Romana. In collaborazione con il Vicariato di Roma e il Fondo Edifici di Culto – Dipartimento per le libertà civili e immigrazione – Ministero dell’Interno.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Spettacoli

Alle ore 16.05 e alle ore 20.15 sul palco in via XX Settembre all’incrocio con via Goito, “Omaggio a Roma Capitale. Ragtime and Jazz Version” è lo spettacolo musicale che prende spunto dalla straordinaria storia di Girolamo La Rocca, trombettiere entrato a Roma nel 1870 e poi emigrato in America, e di suo figlio Nick che incise il primo disco jazz della storia della musica. Con l’esibizione della Classic Forum Jazz Orchestra si celebra i 140 anni dalla presa di Roma scegliendo come filo conduttore originale e innovativo una rivisitazione in arrangiamento jazz del repertorio musicale patriottico risorgimentale. A cura di Artix.
Dalle ore 16.15 alle ore 19.30 lungo il controviale del Ministero dell’Economia e delle Finanze all’angolo con via Pastrengo i bambini e i ragazzi potranno accedere liberamente a laboratori, letture animate, giochi teatrali, spettacoli di arte di strada e fiabe teatrali a cura del Teatro Verde.

Alle ore 16.20 e alle ore 18.00 sul palco di via XX Settembre all’angolo con via Pastrengo “Nine amate… Due secoli di amore e canzoni romane” è lo spettacolo di testi e canzoni romane, a 140 anni da Porta Pia e a 150 dall’Unità d’Italia. “Nina” è la donna romana: per lei sono state scritte le canzoni più belle della tradizione capitolina e proprio dalle canzoni nasce questo percorso di ricerca che va dalla musica al teatro. Come sfondo la storia della città a partire dalla Repubblica Romana fino ad arrivare ai giorni nostri. La formazione è tutta al femminile (Raffaella Misiti/voce, Arianna Gaudio/voce, Annalisa Baldi/chitarra, Monica Ficarra/fisarmonica. La drammaturgia e la regia sono affidate a Chiara Casarico. I testi sono di Elisabetta Malantrucco). A cura di “Le Romane”.

Dalle ore 16.25 alle ore 23.30 in piazza San Bernardo “Roma Capitale. Roma, lo sviluppo della storia” è il percorso espositivo articolato su 8 stazioni, ognuna delle quali replica ciclicamente un videoclip su vari temi della storia di Roma, e performance di 8 giovani attori che ad intervalli regolari si alternano con interventi di circa 10 minuti. A cura dell’Associazione Cicero.

Alle ore 16.45 (prima parte, da via Goito a via Quintino Sella) e alle ore 17.50 (seconda parte da via Quintino Sella a via Goito) “20 settembre 1870. La storia, le storie” è lo spettacolo itinerante che fa parte del progetto “Viva la storia”, di Leonardo Petrillo e Pascal La Delfa. Regia di Leonardo Petrillo. 14 personaggi raccontano la storia del 20 settembre 1870 (la giornata che ha portato alla caduta del Regno Pontificio, all’annessione di Roma al resto d’Italia e alla successiva consacrazione di Roma Capitale). Mentre due cantastorie raccontano l’evento, vengono interrotti da un personaggio dell’epoca: un caporale dei Bersaglieri, che proprio lì nel 1870 ha sacrificato la vita, anche per loro. Il caporale invita i cantastorie e il pubblico a seguirlo in un “viaggio” spazio-temporale nella giornata del 20 settembre 1870. A cura dell’Associazione Oltre le Parole e Teatro Golden.

Alle ore 18.20 e alle ore 21.00 sul palco a Porta Pia “Disco Risorgimento. La meravigliosa avventura della Repubblica Romana” è lo spettacolo di e con Edoardo Sylos Labini, da un’idea di Edoardo Sylos Labini e Filippo Gili, con Barbara Di Bartolo, Dj Antonello Aprea. Edoardo Sylos Labini nei panni di Mazzini ci farà rivivere appassionatamente la meravigliosa esperienza di quegli eroici mesi della Repubblica Romana considerata “una delle pagine più brillanti e tristi della storia del movimento italiano”. Mazzini nella sua reminiscenza rilegge Foscolo, Leopardi, le lettere di Garibaldi ad Anita, urla al Popolo Romano la sua grandezza accompagnato dalla splendida voce di una cantante (Barbara Di Bartolo) e dalle sonorità di un odierno dj (Antonello Aprea).

Alle ore 19.00 sul palco in via XX Settembre all’angolo con via Pastrengo “Indovina un po’ chi è morto?” è lo spettacolo, di Antonio Giuliani e Maurizio Francabandiera, che prende spunto da un modo di dire tutto romano di descrivere le cose, i fatti, gli accadimenti con l’inconfondibile ironia dissacrante di un popolo unico e inimitabile.

Alle ore 19.30 sul palco in via XX Settembre all’angolo con via Pastrengo “Il cielo sopra al Prenestino” è lo spettacolo di Rodolfo Laganà: un sogno su Roma e una surreale rivisitazione della Costituzione Italiana.

Alle ore 20.15 sul palco principale di via Pastrengo “L’italia s’è desta, svegliate Roma. L’avventura dei fratelli Cairoli, aspettando Porta Pia” è lo spettacolo con Michele Placido, consulenza musicale di Nicola Piovani, testi a cura di Pietro Piovani. Due ragazzi lombardi sacrificano la vita per Roma. E Roma neanche se ne accorge. È la storia dei fratelli Cairoli, morti nel tentativo di dare una capitale all’Italia appena nata. Per decenni questi uomini sono stati venerati come padri della patria, oggi il loro ricordo sopravvive quasi soltanto nelle insegne stradali. In un racconto libero, che non vuole seguire alcun filo logico né cronologico, si rivivono le peripezie militari dei fratelli garibaldini: Michele Placido, Silvia Siravo e Daniele Miglio leggono i testi in prosa e in versi, mentre Federica Vincenti interpreta – accompagnata dall’Ensamble Aracoeli – le canzoni scelte e arrangiate da Nicola Piovani.

Alle ore 21.15 sul palco in via XX Settembre all’incrocio con via Goito “Aghi di Pino” è lo spettacolo di Pino Insegno. Gag pungenti tra musica teatro e danza con i Baraonna e i ragazzi dell’Accademia di Roma.

Alle ore 22.00 sul palco principale di via Pastrengo “Io venivo da qui” è lo spettacolo di Enrico Montesano. Rispettando, amando e conoscendo Roma si diventa romani. Goethe, Stendhal, Byron, Keats, Shelley, ci sono riusciti, e noi che lo siamo possiamo diventarlo ancora di più.

Installazioni e proiezioni di luci

Dalle ore 20.00 alle ore 24.00

Sulla facciata del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali “Falpala” è l’installazione scenografica luminosa che, per i 140 anni di Roma Capitale, drappeggia l’edificio a festa e apre il sipario sui colori di Roma: un’immagine luminosa trasforma la facciata con una pittorica fusione di sfumature rosse e gialle, che si espandono a colorare le luci che solitamente la illuminano. A cura di Livia Cannella.

Sulla facciata del Ministero dell’Economia e delle Finanze “Proiezioni architetturali e interventi laser” è l’intervento di spettacolarizzazione multimediale con proiezioni architetturali e animazioni laser grafiche relative a momenti importanti della vita sociale, culturale e storica di Roma Capitale. A cura di Laser Entertainment.

Sulla facciata di Porta Pia, lato via XX Settembre “Roma Caput Mundi” sono le proiezioni sulla superficie esterna di Porta Pia di immagini che ne reinterpretano la struttura trasformandone l’aspetto, innescando suggestive dinamiche visive supportate da una colonna sonora sincronizzata. Il tema principale è Roma Capitale: dalle origini di Roma antica alla Roma contemporanea. A cura di Unità C1.

Cinema

“La presa di Roma”
Dalle ore 20.00 sullo schermo allestito in via XX Settembre all’angolo con via Palestro è proiettato il film “La presa di Roma”, in collaborazione con l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale. “La presa di Roma” è un cortometraggio di Filoteo Alberini, prima pellicola proiettata pubblicamente in Italia, il 20 settembre 1905 presso Porta Pia, durante l’anniversario della presa di Roma. Oggi si conservano solamente 75 metri di pellicola, ovvero quattro minuti di proiezione. Nel 2005 per i cento anni della pellicola, il film è stato ricostruito e restaurato dalla Cineteca Nazionale.

Evento conclusivo

Spettacolo pirotecnico
Alle ore 23.30 la giornata si conclude con lo spettacolo pirotecnico da Porta Pia, una rievocazione storica di antiche scenografie pirotecniche. A cura di IX Invicta.

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome