Home ATTUALITÀ Comitato difesa Piazza Jacini: Bene Marchi, Aurigemma prosegua sulla stessa strada

Comitato difesa Piazza Jacini: Bene Marchi, Aurigemma prosegua sulla stessa strada

“All’indomani del trasferimento delle deleghe attuative del Piano Urbano Parcheggi dalle mani di Sergio Marchi, Assessore alla Mobilità del Comune di Roma, a quelle di Antonello Aurigemma, Presidente della Commissione Mobilità, il Comitato in difesa di Piazza Jacini rivolge all’Assessore un forte ringraziamento per il ruolo svolto nell’approfondimento del problema PUP di piazza Jacini, per l’interesse nei confronti delle preoccupazioni dei cittadini, per la disponibilità pubblicamente sostenuta e ripetuta anche in occasione degli incontri avuti in piazza Jacini e nelle altre piazze di Roma interessate dalla realizzazione di opere private in concessione sul suolo pubblico che non rispondevano al primario presupposto di pubblica utilità e per la sensibilità tesa a migliorare la sinergia tra l’Amministrazione capitolina e la cittadinanza”.
Così si esprime, in una nota inviata a VignaClaraBlog.it, Giovanna Marchese Bellaroto, vice presidente del Comitato in difesa di Piazza Jacini, a valle del ritiro delle deleghe ai PUP all’assessore Marchi da parte del Sindaco Alemmanno e dell’assegnazione delle stesse al consigliere comunale Antonello Aurigemma.

“Siamo certi che le linee guida tracciate dal lavoro svolto dall’Assessore Marchi, anche grazie ai ripetuti incontri avuti con il Cordinamento Romano NO PUP oltre che con i singoli comitati – prosegue Giovanna Marchese Bellaroto – non vengano vanificate e che il suo successore ne tenga conto per poter partire da quell’inversione di tendenza indicata da Marchi che mirava a portare all’espunto del Sindaco Alemanno di quei PUP che, lesivi dell’ambiente e del territorio, non contribuivano a risolverne le effettiva richiesta di un bene di pubblica utilità”.

“Penso di poter parlare anche a nome degli altri comitati romani nel rivolgere questo invito al novo Attuatore del Piano Urbano Parcheggi. La nostra posizione è di ferma collaborazione con l’Amministrazione capitolina, perchè i parcheggi a Roma sono necessari e si deve andare avanti nel realizzarli, ma solo quelli che rispondano alle effettive necessità dei singoli quartieri. Se l’opera è troppo lesiva di un territorio e per il cittadino il sacrificio è troppo alto bisogna invece avere il coraggio di dire No ad un’inutile speculazione. Da noi tutti quindi – conclude la signora Marchese Bellaroto – ancora un grazie all’Assessore Marchi ed una forte promessa di collaborazione al consigliere Aurigemma”.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Gentile Signora Giovanna Marchese Bellaroto,

    non deve stupire un avvicendamento di poteri trascorso il sei di agosto, eppure o mi stupisco della sua capacità d stupirsi. Ogni decisione politica ha un padre e una madre, una dimensione visibile e concreta ma anche interiore e nascosta capace di spegnere la luce e di lasciare nel buio più profondo la faticosa riconquista delle speranza.
    Se posso permettermi di dire, lasci al consigliere Aurigemma il tempo e la possibilità di orientarsi nella nuova veste e al tempo stesso chieda di essere ricevuta nella sua veste di Vice Presidente del comitato per un definitivo aggiornamento sull’attuazione del Piano Urbano Percheggi. Questo rientra tra i poteri che un proboviro ( o nel suo caso, un probadomina ) deve esercitare anche senza far parte di organi interni, pubblici o privati che siano. Di collegi mi risulta l’esistenza ma, ahimè quella dei probiviri è proprio una ricerca che rischia di perdersi nel senso di un destino personale e universale con tonalità sempre più tenui.
    Mi unisco una volta di più alla preservazione del quartiere contro ogni speculazione edilizia nel’augurio che il consigliere Aurigemma possa far tesoro del suo personale operato.
    Anche se non paradisiaca quella piccola piazza potrebbe continuare a vivere: meglio che vittima di un parricidio senza senso nel mondo delle speculazioni.

    marco boietti

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome