Home ARTE E CULTURA Stasera al via Cineporto: in programma “Basilicata Coast to Coast”

Stasera al via Cineporto: in programma “Basilicata Coast to Coast”

Stasera, come vi avevamo preannunciato, nonostante i problemi legati al mancato sostegno da parte del Comune di Roma, aprirà i battenti la 23° Edizione del Cineporto; primo film in programma “Basilicata Coast to Coast”, esordio alla regia dell’attore lucano Rocco Papaleo.

La proiezione avrà inizio alle ore 21.15 nella tradizionale sede Via Antonino di San Giuliano a pochi metri dal Piazzale di Ponte Milvio; costo del biglietto 6,00 € (ridotto 4,00 € per studenti universitari del Lazio, possesseri tessera Bibliocard, bambini di età inferiore a 12 anni).

↓seppe Guernica Reitano

BASILICATA COAST TO COAST
Regia: Rocco Papaleo Con: Alessandro Gassman – Giovanna Mezzogiorno – Max Gazzé – Paolo Briguglia – Rocco Papaleo

TRAMA
Un variopinto gruppo di musicisti si mette in viaggio per partecipare al Festival del teatro-canzone di Scanzano Jonico. Attraversando a piedi la Basilicata, dal Tirreno allo Ionio, e sperimentando imprevisti e incontri inaspettati, il viaggio si trasformerà per tutti loro in una vera e propria terapia…

basilicata.jpgLA REPUBBLICA – Rocco Papaleo debutta nella regia con un piccolo film orgogliosamente regionalistico fino dal titolo: l’avventura picaresca di quattro amici-parenti riuniti in una band dal nome “Le pale eoliche”. Il leader è Nicola (Papaleo), l’unico sposato del gruppo; poi ci sono Franco (Max Gazzè), che non pronuncia una parola da anni; Rocco (Alessandro Gassman), pseudo-divo tv senza scritture, e il giovane Salvatore. Come una pacifica armata Brancaleone il quartetto attraversa a piedi la regione, per partecipare al festival di Scanzano Ionico. Si aggiunge Giovanna Mezzogiorno, reporter di una tv locale. Temi ricorrenti del repertorio filmico nazionale (la debolezza dei maschi, l’amicizia virile?), ma il tono è spontaneo e sincero.
– – –
L’UNITA’ – Basilicata coast to coast è ben recitato, ben girato e pieno di magnifiche musiche. E’ un film struggente, randagio, emozionante.
– – –
IL MANIFESTO – L’idea è bella e commovente, e Papaleo si mostra autore sensibile, delicato, con l’umorismo giusto, che si appassiona ai luoghi e alle storie come mostra l’entusiasmo con cui racconta.
– – –
CORRIERE DELLA SERA – Film vitale, simpatico, con qualcosa di prolisso e didascalico, ma pieno di una genuina voglia di cinema e racconto. Rocco Papaleo debutta con onore.
– – –
LA STAMPA – Un piccolo film che trova con spontaneità una sua intonata forma artistica.
– – –
IL GIORNALE  – È ora, è ora: provincia a chi lavora (nel cinema). Dopo le cartoline da Ventotene, spedite da D’Alatri col suo film ‘Sul mare’, ambientato tra i barcaioli dell’isola pontina, ecco quelle da Maratea, con gli scorci lucani della commedia musicale ‘Basilicata coast to coast’, grazioso film ecologista di e con Rocco Papaleo, al suo esordio dietro la macchina da presa. Per sentirsi ‘nu poco rockstar’ (il dialetto la fa da padrone, rendendo simpatica persino la normalmente algida Giovanna Mezzogiorno, nel cast con Alessandro Gassman, Paolo Briguglia e Max Gazzè), quattro musicisti jazz in cerca d’identità attraversano la Basilicata dal Tirreno allo Jonio. Finalmente scevro da pregiudizi ideologici, il nostro cinema pare si sia messo a cantare e ballare, magari guardando anche al successo tv di ‘Tutti pazzi per amore’ e all’inaspettato exploit del comico Checco Zalone, sul grande schermo con i suoi tic lazzaroni e sbancabotteghino. Di fatto, qui Giovanna Mezzogiorno, ovvero l’icona dell’impegno artistico- politico (sarà, ma lei, nipote d’un direttore del ‘Corriere della sera’, fa la giornalista e in una scena legge ‘La Repubblica’, tra sassi e nulla, mentre in un’altra rivela d’aver lavorato a ‘Il Mattino’), indossa camicette country e canta (sussurrando alla Carla Bruni) ‘Voglio stare bene! Voglio fare’, dorso a dorso con Max Gazzè, al suo primo ruolo d’attore. Tana libera tutti? Massì: a Latronico vanno a spasso le più belle ragazze della regione che guardano Rocco Santamaria (Gassman), vippino della tv locale, e di riflesso allumano pure suo cugino Salvatore (Briguglia), mentre Tropea (Mezzogiorno) a poco a poco si scioglie, innamorandosi del musicista (Gazzè), che non parla per scelta.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome