Home ARTE E CULTURA Notte di fuochi a Roma: è la Girandola di Castel S.Angelo

Notte di fuochi a Roma: è la Girandola di Castel S.Angelo

Si ripete questa sera a Roma, alle 21.30, un evento pirotecnico d’eccezione. E’ la Girandola di Castel Sant’Angelo, uno spettacolo storicamente noto: introdotto nella Capitale circa cinquecentotrenta anni fa sulla base dei disegni di Michelangelo Buonarroti per celebrare il pontificato di Papa Sisto IV è stato poi utilizzato per celebrare le principali festività dell’anno.

Lungotevere Tor di Nona, Lungotevere Altoviti, Ponte Vittorio Emanuele II, Ponte Principe Amedeo Savoia Aosta, Ponte Umberto I e Via Banco Spirito sono i punti di avvistamento intorno a Castel Sant’Angelo consigliati al pubblico per godere al meglio dello spettacolo. Punti dove il Castello diventa un palcoscenico per gli spettatori sull’altra riva del Tevere.

Viene così riproposto un evento che, come ha sottolineato il sindaco Gianni Alemanno “sancisce il forte legame tra gli spettacoli teatrali, le feste di piazza e le solennità legate alle tradizioni religiose della città di Roma. uno spettacolo che l’Europa ci ha invidiato nei secoli e che non era più stato riproposto dall’epoca dell’Unità d’Italia”. La Girandola era infatti un evento che richiamava spettatori da tutta Europa, un appuntamento, che sarebbe riduttivo definire un semplice fuoco d’artificio, dove accorrevano stranieri di ogni grado e ceto sociale. “Pare che tutte le stelle del cielo caschino in terra” così si diceva nel 1579 parlando della “Girandola” di Castel Sant’Angelo.

E stasera il miracolo si ripeterà perché grazie ad un minuzioso lavoro di ricerca oggi si è in grado di far conoscere agli appassionati quella che fu “la Maraviglia” del tempo, dando vita, in maniera filologicamente corretta, ad un fantasmagorico spettacolo di fuochi già immortalato dalle stampe del Piranesi e dei grandi pittori del passato.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome