Home ATTUALITÀ Cassia – chiuso definitivamente il sottopasso nei pressi della scuola Stendhal

Cassia – chiuso definitivamente il sottopasso nei pressi della scuola Stendhal

sottopasso.jpg“Oggi e’ stato bonificato e chiuso dal XII Dipartimento il sottopasso di via Cassia, all’altezza della Scuola Stendhal. Come richiesto dai cittadini, sono state ripristinate le strisce pedonali e tagliati i rami che oscuravano l’illuminazione artificiale” Lo dichiara  Giorgio Ciardi, delegato alla sicurezza del sindaco Alemanno il quale spiega che “il sottopasso non e’ mai stato utilizzato dai cittadini per l’attraversamento della via Cassia, perche’ fin dalla sua apertura e’ stato meta di tossicodipendenti, spacciatori e senza fissa dimora”.

“Con la chiusura, come sempre effettuata tramite apposizione di cancellata e reti metalliche, e’ stato quindi definitivamente risolto un grave problema di degrado – ha aggiunto Ciardi – La prossima settimana il XII Dipartimento provvedera’ a realizzare le rampe per disabili in prossimita’ dell’attraversamento pedonale. Ancora una volta da questa amministrazione arrivano interventi puntuali sui diversi quadranti della citta’, secondo una calendarizzazione mirata al recupero e alla riqualificazione di aree capitoline, lasciate in precedenza colpevolmente al degrado, e finalizzata a restituirle ai cittadini e alla loro vivibilita’ e sicurezza”.

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Tempismo perfetto. Mi auguro che il Comune prosegua su questa stessa strada anche per altri problemi più gravi e inquietanti sul nostro territorio!
    Grazie.

  2. Chiudere una zona pubblica perché non si riesce a mantenerla in sicurezza non mi sembra la risposta migliore a chi chiede sicurezza. Vuol dire spostare il problema in un altro luogo. Equivale a nascondere la polvere appena raccolta sotto il tappeto.

  3. Come sapete sono stato e sono molto critico sull’operato di questo municipio che troppe volte non ha saputo dare risposte concrete alle esigenze dei cittadini, pero’ stavolta, come nel caso dello sgombero dell’ex-fioraio all’incrocio due ponti/cassia, bisogna dar atto della bonifica e dell’eliminazione di un brutto angolo di degrado.

    Stefano quello che dice è giusto ma a volte purtroppo è necessario trovare un compromesso tra eden e inferno.

    Per il resto vorrei ancora una volta evidenziare lo spettacolo indecoroso offerto quotidie dal suk davanti al centro commerciale in zona ospedale san pietro.
    Giacomini un paio di mesi fa si era impegnato a risolvere il problema ma fino ad oggi niente è cambiato.
    Noi continuiamo ad aspettare.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome