Home ARTE E CULTURA Ponte Milvio in Moda 2010, riflettori accesi su giovani talenti e salute

Ponte Milvio in Moda 2010, riflettori accesi su giovani talenti e salute

parterre.jpgCreatività, spettacolo, moda, bellezza e salute sono stati gli ingredienti principali di “Ponte Milvio in Moda 2010”, l’evento che si è svolto ieri sera, mercoledì 14 aprile, all’interno della suggestiva cornice offerta dallo storico Ponte Milvio e che ha voluto dare spazio ai giovani talenti emergenti. Un evento di qualità in quello che, ormai da anni, è diventato il centro della movida di Roma Nord. Oltre 400 ospiti hanno assistito allo spettacolo che ha voluto essere il preludio alle manifestazioni che si svolgeranno nel corso dell’estate romana.

Organizzato dall’Olimpus Events, in collaborazione con la Caracciolo Management & Production, con il patrocinio di tutte le autorità del territorio, Regione Lazio, Provincia di Roma, Comune di Roma, Municipio Roma XX e il coinvolgimento del Miur, “Ponte Milvio in Moda” ha visto la partecipazione di diversi rappresentanti delle Istituzioni. Presenti all’evento per il XX Municipio Marco Perina, assessore alla Cultura e Sport, e Stefano Erbaggi, assessore ai Lavori Pubblici; per il Comune di Roma Federico Guidi, presidente della commissione Bilancio; per la Provincia di Roma il consigliere Andrea Simonelli. Presente infine anche Bruno Prestagiovanni, vicepresidente uscente del Consiglio della Regione Lazio.

[GALLERY=794]

Ma i veri protagonisti dell’evento “Ponte Milvio in Moda 2010” sono stati i giovani talenti del Made in Italy. Obiettivo infatti della kermesse, alla sua prima edizione, promuovere i giovani stilisti e le giovani modelle, dando loro l’opportunità di confrontarsi con un pubblico di curiosi ed esperti, e sensibilizzare verso la prevenzione dei disturbi della condotta alimentare che sempre più colpiscono gli adolescenti.
Mentre un gran numero di curiosi e passanti si affollavano intorno alle transenne ed il traffico sul piazzale di Ponte Milvio scorreva come di consueto, sotto un cielo leggermente velato e avvolte da un’aria ancora un po’ frizzante, sulla passerella di dieci metri allestita al lato della Torretta Valadier, illuminata per l’occasione, hanno sfilato le giovani modelle indossando le creazioni degli stilisti in erba iscritti ai corsi dell’Accademia di moda e costume di Roma e dell’istituto europeo di design di Roma. Le belle presentatrici Raffaella e Giorgia, con abiti di Antonio Martino, hanno di volta in volta annunciato i talenti emergenti.

[GALLERY=796]

La sfilata si è aperta con le creazioni dai colori tenui di Lamberto Mancini; è proseguita con lo stile semplice, ma attento ai dettagli, di Vittoria Formuso; è stata poi la volta di Van Morris, brand nato dalla collaborazione degli stilisti Vanessa Gigliarelli e Fabrizio De Angelis, i cui abiti arricchiti dagli accessori di Vivibijoux hanno delineato le forme delle indossatrici, disegnando corpi sinuosi e sensuali.

[GALLERY=797]

La sfilata è poi proseguita con le creazioni per donna e uomo di Natalia Rinaldi, che ha vestito le modelle e i modelli con abiti dai tessuti tecnici ed innovativi, arricchiti dai gioielli di Maurizio Carrara.

[GALLERY=798]

A seguire sulla passerella hanno sfilato le originali creazioni di Beatrice Pizzi e Giulia Urbinati per Biblique, ispirate al fantastico mondo di “Alice nel paese delle meraviglie”. In conclusione gli ospiti hanno potuto ammirare gli abiti di Antonio Martino Couture, special guest della serata.

[GALLERY=799]

Tra una passerella e l’altra c’è stato spazio anche per la musica con un ospite d’eccezione, anche lui un giovane talento. Sotto la Torretta Valadier si è esibito Flavio Gismondi, che a soli 20 anni ha già ricoperto due importanti ruoli da protagonista. Flavio, infatti, è stato Romeo nel musical “Giulietta e Romeo” di Riccardo Cocciante e Matias ne “Il Mondo di Patty”, il serial tv argentino trasmesso nel nostro Paese da Italia1. Il giovane artista ha allietato il pubblico esibendosi con tre brani scelti ad hoc per la serata: “Meraviglioso” di Domenico Modugno; “Se stiamo insieme” brano con cui Riccardo Cocciante, suo padrino artistico, ha vinto il Festival di Sanremo nel 1991; “Ragazzo fortunato” di Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti.

[GALLERY=800]

Nel parterre, tra i volti noti, anche Floriana Secondi, vincitrice del reality show il Grande Fratello 3, la quale con l’esuberanza che la contraddistingue ha posto l’accento su quanto sia importante dare spazio ai giovani. Ospiti dell’evento anche il Make Up Artist Raffaele Squillace, che ha parlato di stilisti capaci augurando loro un “buon viaggio nel fatato mondo della moda” e la top model Manon Umbertelli.

[GALLERY=801]

“Ponte Milvio in Moda”, però, non è stato solo un appuntamento con il glamour. Alla manifestazione, infatti, è stato abbinato il progetto “ModAmica”, che ha fattoentrare nelle scuole, attraverso la consulenza e il supporto della Società Italiana di Psicopatologia (Gepsi), esperti nello studio dei disturbi della condotta alimentare, piaga che sempre più colpisce i giovani conducendoli nel baratro dell’anoressia e della bulimia.
L’evento è riuscito ad unire, almeno per una sera, moda e salute; due realtà troppo spesso in totale contrasto tra loro. Nonostante, infatti, si parli molto del problema che lega i disturbi alimentari al mondo della moda, sulle passerelle si continuano a vedere volti emaciati e corpi scarni. La stessa Anna Wintour, la celebre e temuta direttrice di Vogue America, lo scorso 22 marzo a Boston, nel corso di una riunione sulla salute delle modelle, ha affermato che è giunto il momento di dire basta agli abiti da passerella “che vanno bene solo a una tredicenne alle soglie della pubertà”.

[GALLERY=802]

E gli stilisti sono tornati a discutere dell’annosa questione, ossia l’eccessiva magrezza delle top model. Il problema, purtroppo, è reale e deve essere affrontato. Se si riflette sul fatto che la moda è seguitissima dai più giovani, ragazze e ragazzi, si capisce quanto sia delicato e al contempo importante il legame che lega questo settore alla salute e quanto sia necessario un adeguato intervento da parte degli addetti ai lavori.

[GALLERY=795]

Al termine della serata i rappresentanti del mondo politico hanno ricevuto una targa onoraria. Il primo a salire sul palco è stato l’on. Simonelli; dopo di lui l’assessore Perina che ha detto: “Ponte Milvio si meritava questa serata che non sarà l’ultima. Ponte Milvio è il cuore pulsante del XX Municipio, può e deve essere anche la piazza della cultura, non solo della movida”. E’ stata poi la volta dell’assessore Erbaggi che ha ringraziato tutti quanti per la bellissima manifestazione ed infine dell’on. Prestagiovanni, il quale ha fatto i complimenti a tutti gli organizzatori e ha posto l’attenzione sull’importanza della sensibilizzazione verso la prevenzione dei disturbi della condotta alimentare, sottolineando la necessità di riuscire a coniugare l’arte con un messaggio sociale tanto importante.

La serata è stata poi coronata dall’esplosione di fuochi d’artificio che, in un meraviglioso gioco di luci, hanno colorato il cielo sopra il piazzale di Ponte Milvio. Uno spettacolo pirotecnico che ha tenuto con il naso all’insù non solo gli ospiti dell’evento, ma anche i numerosi passanti.
“Ponte Milvio in Moda” ha offerto momenti di spettacolo, ha acceso i riflettori sui giovani talenti del nostro territorio, ma ha anche lasciato spazio a momenti di seria e attenta riflessione. Migliorare ancora si può, ma allo stesso tempo si può affermare che la prima edizione della manifestazione ha aperto al meglio una stagione ricca di appuntamenti, mostrando quanto sia dirompente la forza dell’arte e della cultura di cui la nostra società, ma anche il nostro territorio e soprattutto Ponte Milvio,hanno fortemente bisogno.

Testo di Stefania Giudice foto di Edoardo Cafasso

*** riproduzione riservata ***
panoramica1.jpg
Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. ma due foto dei nostri vestiti e dei iei gioielli no???? hehehhe ecco che scatta la fase celebrita’ ehheeh no dai è solo che ancora non ho visto una foto con le mie collane e mi piacerebbe molto…grazie di tutto
    Maurizio

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome