Home ATTUALITÀ Studenti e Provincia di Roma: la sicurezza nelle scuole viaggia via web

Studenti e Provincia di Roma: la sicurezza nelle scuole viaggia via web

scuola_5.jpgSi chiama ‘Provincia & Studenti on line’, l’innovativo sistema di comunicazione per rafforzare il dialogo tra chi vive quotidianamente la scuola e chi deve garantirne qualità e manutenzione, uno sportello virtuale disponibile per i rappresentanti degli studenti dei quasi 200 istituti superiori di Roma e provincia.

Attraverso il canale web www.provincia.roma.it/studentionline, si potranno segnalare in tempo reale alla Provincia di Roma problemi, esigenze e piccoli interventi di manutenzione necessari per la propria scuola, consentendo così una risposta sempre più efficace e tempestiva alle diverse richieste.

“Un servizio nuovo, mai esistito prima, relativo all’edilizia e alla cura degli edifici scolastici, un tema delicatissimo con una difficoltà enorme nel reperimento di risorse – ha detto il preso della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti – Il nuovo servizio dà voce a studenti e studentesse nell’ambito del monitoraggio delle scuole, anche solo per microinterventi: è un’opportunità di ascolto diretta a loro”.

“Ogni istituto – ha aggiunto Zingaretti – riceverà una password di accesso al portale che potrà essere utilizzata dai rappresentanti degli studenti nei Consigli scolastici e nella Consulta provinciale, per comunicare con gli uffici dell’ente. Entro tre giorni dalla richiesta i nostri tecnici faranno un sopralluogo nella scuola per verificare l’entità del problema e risolverlo in poco tempo. Poi la task force operativa stilerà, ogni due mesi, un report informativo sulle varie scuole”.

Alla proposta hanno aderito finora, in via sperimentale e fino al termine del corrente anno scolastico, un centinaio di istituti. Parallelamente a ‘Provincia & Studenti on line’ l’Amministrazione sta promuovendo una campagna di educazione civica, per prevenire il degrado negli istituti: nel solo biennio 2008/2009, infatti, gli atti vandalici di alcuni studenti sono costati oltre tre milioni di euro.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome