Home ATTUALITÀ Isola Farnese – il Parroco rimprovera McDonald’s

Isola Farnese – il Parroco rimprovera McDonald’s

Hanno fatto scalpore questa mattina gli strali di don Quirino, Parroco della piccola comunità di Isola Farnese, “isola felice” sulla Cassia, indirizzati al punto McDonald’s all’Olgiata, aperto recentemente. Giunto al termine della messa ha espresso una forte reprimenda ed ha invitato i suoi fedeli a protestare con il direttore del locale.

“Io ci sono già stato, andate anche voi a parlargli e ditegli che i cattolici di Isola Farnese non hanno gradito la sua iniziativa”. Queste più o meno le sue parole riferiteci da un lettore.

Ma cos’è che ha scatenato tanta reazione? Mercoledì scorso era mercoledì delle Ceneri, il primo giorno della Quaresima, ovvero il primo giorno del periodo liturgico “forte” a carattere battesimale e penitenziale in preparazione della Pasqua cristiana. In tale giornata tutti i cattolici sono tenuti a far penitenza e ad osservare il digiuno. Un importante giorno dunque per la religione cattolica.

Ma nonostante ciò McDonald’s proprio mercoledì ha organizzato una festa per bambini con tanto di maschere e coriandoli, una vera e propria festa di Carnevale quand’anche con un giorno di ritardo, in un giorno in cui, per rispetto delle tradizioni comuni, balli e maschere sarebbero fuori luogo.  E l’iniziativa non è proprio piaciuta a don Quirino che oggi l’ha pubblicamente bollata come “non accettabile” .

Visita la nostra pagina di Facebook

5 COMMENTI

  1. Sarà opportuno ricordare che:

    McDonald non organizza feste, sono i suoi clienti che affittano uno spazio nei locali e invitano i loro ospiti;

    Don Quirino ha fatto il giro dei suoi parrocchiani che hanno contravvenuto al precetto?

    Don Quirino ha fatto il giro dei ristoranti, pizzerie, tavole calde del territorio di sua competenza per protestare contro chi non osservava la penitenza ed il digiuno?

    Don Quirino ha protestato contro UEFA, SKY, MEDIASETPREMIUM che nel giorno delle ceneri hanno organizzato un turno di Champions league?

    Qual’è la differenza tra questo comportamento che, sia pure con le migliori intenzioni, vuole imporre il “rispetto” di un precetto religioso a tutti (indipendentemente dalla propria fede) e le imposizioni dei Talebani che impongono (ad esempio) alle donne di non studiare, vietano la musica e non consentono ad un medico (maschio) di visitare una donna?

  2. Non saprei certo dire chi ha organizzato questa festa “fuori tempo”, se l’azienda o qualche genitore. Senza lanciare anatemi, la considero una cosa un po’ sciocca… come festeggiare il capodanno con botti e champagne nella notte tra il 1 e il 2 di gennaio…
    Diciamo che di motivi per indignarsi con McDonald’s ce ne sarebbero tanti e di gran peso: distruzione su larga scala di foreste primarie per far posto ad allevamenti estensivi in molte parti del mondo; omologazione gastronomica (su livelli qualitativi scadenti) a livello globale, banalizzazione delle culture locali (banalizzazione di cui recentemente si è fatto portavoce e promoter, ahimé, il nostro ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali…), e così via…

  3. vi chiedete: “Ma cos’è che ha scatenato tanta reazione?”
    beh! semplicissimo di sicuro ormai sono più le persone fuori da quella chiesa che quelle la freguentano. vi chiedete il perchè? lui: DON QUIRINO sa soltanto allontanare ragazzi e adulti con i suoi modi di fare e la sua ostilità!

  4. Don Quirino e la chiesa che rappresenta dovrebbero imparare a rispettarre chi non condivide queste tradizioni e credi.
    La festa non mi sembra sia stata organizzata all’interno di una chiesa ma in un ristorante fast-food, che fino a prova contraria è situato su territorio Italiano e non del Vaticano.

  5. condivido e mi associo al commento pubblicato da Paolo in data 22/02.
    Don Quirino ha sicuramente indossato l’abito del parroco di quartiere ed è suo compito ricordare quale sia il calendario di un buon cristiano. ora, il fatto che di mezzo ci sia “quel mostro” ha sicuramente il suo perchè: date le vetrine in strada e la fila di auto parcheggiate che ne danno risalto.
    …Il giorno delle ceneri lo rispettano i cristiani, ma la banalizzazione dettata dal Mc Donald dovrebbe essere additata da tutti! …sicuramente i ragazzini-obesi con mini macchina farebbero meglio a frequentare isola farnese e mangiare qualcosa di sano e casereccio dal “ROSCIO” che riempirsi di cellulite al Mc!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome