Home ATTUALITÀ Prima Porta – Calendino (PdL): Tolli e Carapella conoscono ma travisano la...

Prima Porta – Calendino (PdL): Tolli e Carapella conoscono ma travisano la realta’ dei fatti

“Il Clima elettorale non può giustificare un simile travisamento della realtà. Sia Tolli che Carapella, conoscono la realtà dei fatti” così esordisce Giuseppe Calendino, consigliere PdL del XX Municipio, in una nota odierna con la quale respinge al mittente le denunce di Marco Tolli, consigliere PD dello stesso Municipio, e di Giovanni Carapella, consigliere PD della Regione Lazio.

E la nota, in merito allo stato delle strade di Prima Porta, cosi’ prosegue: “Il Testo Unico sull’Edilizia e i regolamenti locali, prevedono la possibilità di concedere diritti edificatori a quei Consorzi che, si obbligano a realizzare e a mantenere le opere di urbanizzazione primarie e secondarie ( fogne, strade, illuminazioni pubbliche, rete di distribuzione dei servizi ecc). I cittadini che aderiscono ai consorzi, sanno di poter sfruttare notevoli vantaggi economici e tributari, (quale la mancata anticipazione degli oneri di urbanizzazione al Comune), nella consapevolezza di dover provvedere privatamente attraverso il pagamento delle quote consortili.”

 

“Domando a Tolli e a Carapella – prosegue Calendino – : è giusto distrarre i fondi della manutenzione stradale in strade Consortili a danno di quelle strade che sono abitate da cittadini che hanno pagato gli oneri di urbanizzazione? NON CREDO SIA GIUSTO, MA SOPRATTUTTO NON E’ LEGALE. E’ questa la vostra idea di amministrare una città? Non avevamo dubbi! Ricorderanno i cittadini che, in 18 anni di amministrazione del centro sinistra, le strade di Roma erano ridotte un colabrodo, e non mi riferisco a quelle cosortili, ma alla Cassia e alla Flaminia – conclude –  la cui manutenzione era stata affidata alla Romeo S.p.A., il cui titolare è finito in galera. Forse vi conviene cambiare argomento, questo mi sembra superato!”

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Caro Calendino,

    parli senza alcuna cognizione di causa. Le strade in questione non sono consortili, ma private (dei frontisti) e aperte al pubblico transito.

    I consorzi non hanni diritti edificatori. Nelle aree edificabili i diritti sono dei lottisti! I quali se vogliono versano gli oneri concessori non direttamente al comune ma ai consorzi.

    I consorzi gestiscono fondi, il famoso salvadanaio di quartiere, derivanti dai condoni e dagli oneri concessori. Fanno opere scelte dai cittadini e i progetti sono approvati dal comune di Roma.

    Tieni presente che i consorzi di Valle Muricana hanno già realizzato nella zona alcuni km di illuminazione pubblica. So bene che due dei tre consorzi hanno scelto di sistemare con i fondi in giacienza alcune strade.

    Ora ti chiedo di spiegarmi, chi deve fare le altre e chi le dovrà acquisire al patrimonio comunale? Ti chiedo inoltre chi realizzerà le strade (perchè non ci sono!!) al km 3 della sacrofanese? Sai che i cittadini stanno raccogliendo le firme?

    Come fai a dire che non è legale spendere fondi dell’ordinaria manutenzione quando mesi fa siete intervenuti per Via Pomponesco?

    Mi spieghi perchè l’Assessore Ghera, complice il silenzio di Giacomini, ha scelto di non aprire il cantiere per l’interramento dell’elettrodotto di Via Verdello? Opera finanziata da noi e cantierabile nell’immediato. Mi spieghi perchè avete scelto di fermare le procedure per lo spostamente del traliccio di Via Pedrengo? I soldi ci sono, i progetti pure. Per i cittadini è folle aspettare il piano di riassetto di Terna. Sbagliate perchè lì la situazione è allarmante sul piano della sicurezza e della salute pubblica e non possiamo aspettare i 10 anni del riassetto.

    La nostra idea di amministrazione vi consiglia un piano straordinario di intervento teso a garantire la sicurezza pubblica. Si può fare. Ovviamente non con i 250.000 euro (un insulto all’intelligenza!!!) che Ghera ha dato a ogni municipio per sistemare le strade dopo le ultime pioggie.

    La nostra idea di amministrazione vi consiglia di aprire i cantieri subito per i due elettrodotti. Vai a vederli, rimarrai impressionato.

    Ovviamente, nell’interesse del mio territorio sono a disposizione per ogni eventuale iniziativa. E, come dichiarato da Giovanni carapella a confrontarci insieme con i cittadini.

    buon lavoro

    marco Tolli
    Consigliere XX Municipio
    Cittadino di Labaro Prima Porta

  2. Caro Tolli, questa è la mia ultima risposta sull’argomento. Per quanto riguarda i Consorzi ti contraddici da solo. Dici che le strade non sono consortili, poi parli dei Consorzi di Valle Muricana, accusi il Municipio per la sua mancanza di interventi e poi lo rimproveri perchè è intervento a Via Pomponesco. Rimproveri Ghera, ma non dici una parola sul maxi appalto affidato dalla Giunta Veltroni alla Romeo S.p.A. . Hai anche il coraggio di parlare dell’acquisizione delle strade al patrimonio comunale? Faresti meglio a non aprire l’argomento, perchè è una delle pagine più vergognose delle amministrazioni che si sono succedute da Ugo Vetere fino a Veltroni ( naturalmente tutte di sinistra ). Siete stati capaci di costruire Scuole, alle quali si accede da Strade Private ( Vedi Via Morro Reatino, Via Orrea ecc. ), ma non le avete mai acqusite al patrimonio Comunale. Se vuoi possiamo cambiare argomento, potremmo parlare del buco di 30 miliardi di Euro che abbiamo trovato nelle Casse Comunali. Forse è meglio lasciar perdere, anche perchè penso che non è suonando il valzer dell’ipocrisia che convincerete i Romani a cambiare idea su quanto siete stati incapaci.

  3. Le chiacchiere stanno a zero. Io abito in Via Pedrengo ed è un vergogna che ancora ad oggi i tralicci sono ancora lì. Litigando tra di voi, per chi è più bello o più bravo NON CI RISOLVE IL PROBLEMA. L’unica cosa da fare è levare immediatamente i tralicci. I soldi, per approvare i progetti delle nuove case di zona, quelli li avete voluti subito e tutti. RISOLVETE IL PROBLEMA DELL’ELETTRODOTTO E BASTA. Vergogna sia il PDL che il PD, siete tutti uguali, solo chiacchiere.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome