Home AMBIENTE Prima Porta – Giacomini, Calendino (PdL): Carapella parli con cognizione di causa

Prima Porta – Giacomini, Calendino (PdL): Carapella parli con cognizione di causa

In merito allo stato di salute delle strade di Prima Porta, botta e risposta fra Giovanni Carapella (PD), presidente della commissione Lavori Pubblici della Regione Lazio, e Gianni Giacomini e Giuseppe Calendino (PdL), rispettivamente Presidente e Consigliere del XX Municipio,  che in una nota dichiarano: “Con grande meraviglia leggiamo le dichiarazioni del Consigliere Regionale Carapella (ndr leggi qui),che dovrebbe conoscere bene il territorio e le competenze”.

“Le Vie da lui menzionate ( Via Lomazzo, Via Serle, Via Castenedolo, Via Lumezzane, Via Erve, Via Bracca e Via Olginate), sono tutte private e ricadono all’interno di Consorzi. Sia il Comune che il Municipio – precisano Giacomini e Calendino – non possono in alcun modo predisporre interventi strutturali su tali strade. Se lo facessero si incorrerebbe nelle denunce della Corte dei Conti. Tuttavia il Municipio è sempre intervenuto con manutenzioni d’urgenza, là dove la Polizia Municipale ne ha segnalato l’assoluta necessità.”

“Altrettanto gratuito – incalzano – è stato l’attacco all’Assessore Comunale Fabrizio Ghera, grazie al quale, in questi giorni, è stato attivato un piano straordinario per la manutenzione stradale. 4 milioni di Euro saranno destinati alla grande viabilità e 4 milioni e 750 mila Euro saranno assegnati ai Municipi per la viabilità locale (ndr leggi qui)”.

“Per quanto riguarda il nostro Municipio, finalmente e dopo molti anni, sono stati effettuati interventi sulla Via Cassia, da Via Andreassi a Via della Storta, da Via Baccarica a Via Braccianese, dal Km 18.900 a Via Formellese. Non ci meraviglia – concludono Giacomini e Calendino – che il Consigliere Carapella si interessi ai problemi del Municipio solo nel periodo elettorale, tuttavia è preferibile che lo faccia con cognizione di causa “.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. ..finalmente e dopo molti anni…” dice la nota di Giacomini e Calendino. Appunto. Dopo molti anni… e in proporzione minima rispetto alle necessità reali. Per tacere del mancato controllo sugli scavi effettuati da terzi e richiusi a “tirar via”.

    Possibile si debba sempre ricorrere allo “straordinario“? Prorpio così difficile gestire l’ordinario?

  2. Volevo informare i cittadini onesti di via Valle Muricana che sono ben due anni che sollecito questo municipio su una serie di problemi compresi quelli che riguardano le buche e mi faccio carico di denunciare pubblicamente il comportamento di questi amministratori che utlizzano fondi pubblici per asfaltare strade private Ultima Via Pomponesco
    Pur conoscendo molte situazioni Che creano disparita’ di trattamento tra cittadini,gli attuali amministratori Fregandosene di espletare la loro funzione di controllo e DELEGATI per fare il bene comune fanno come a loro pare.
    Lo scrivente ha provveduto alla manutenzione di via Pianello del Lario Paga un regolare passo carrabile su una strada cosi detta privata e assiste allibito a costruttori che asfaltano i loro fronti stradali senza guardare a raccolta acque chiare. Nel frattempo il territorio viene distrutto dai camion dai mezzi pesanti di ogni tipo .
    Lo scrivente ritiene che parlino i fatti che sono visibili sul territorio di via Valle Muricana .
    Parlando in maniera diretta, datevi da fare, perchè il tempo della pazienza ha un limite. Con augurio per un futuro migliore.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome